In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Professionisti | Serie B

Faventia vs Buldog Lucrezia 6-4

11/11/2017


Faventia vs Buldog Lucrezia 6-4

Un meraviglioso Faventia abbatte il Buldog Lucrezia e vola al secondo posto in classifica. Alla lettura delle formazioni prima dell’inizio del match desta incredulità l’assenza del capitano Igor Vignoli tra le fila del Faventia. Al suo posto l’allenatore convoca l’under 19 Salvatore Lombardi. Fin dai primi minuti gli anconetani spingono sull’acceleratore costringendo il Faventia a chiudersi dietro. Al 2’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Mide sfugge alla marcatura di Barbieri e porta in vantaggio gli ospiti. La reazione dei manfredi è confusa e l’assalto alla porta difesa da Conti continua senza sosta fino al metà del primo tempo quando mister Castellani scuote i suoi. Al 15’ Argnani si fa trovare sul secondo palo realizza il gol del pari. Il Buldog attacca con più veemenza ma sul finire della prima frazione sono i romagnoli a passare in vantaggio con una bella conclusione di Lesce, preludio allo spettacolo che la punta faentina regalerà al pubblico nel secondo tempo. All’ottavo della ripresa Lesce si invola sulla fascia sinistra e spacca la difesa ospite con un preciso diagonale su cui Argnani si fa trovare pronto realizzando il momentaneo 3-1 nonché la prima doppietta personale in Serie B. Due minuti dopo Lesce si inventa un gol da cineteca con un pallonetto dalla propria area che lascia di stucco il portiere argentino Corvatta appostato colpevolmente fuori dai pali. Successivamente gli ospiti provano una timida reazione con Mide che accorcia le distanze ma le speranze degli ospiti si spengono con il primo dei due gol di Barbieri. Assist e giocate la fanno da padrone, il pubblico si diverte, il Lucrezia riapre la partita con il portiere di movimento portandosi sul 5-4, ma il Faventia sulle ali dell’entusiasmo non sbaglia più nulla e sulla sirena Lesce chiude definitivamente la partita con un altro tiro da fuori. 


 

 

Faventia: Conti, Barbieri S., Barbieri I., Tampieri, Lesce, Lombardi, Caria, Abdelhak, Nuccio, Cavina, Argnani, Tronconi. All. Castellani

Buldog Lucrezia: Corvatta, Mide, Marinelli, Aiuti, Cimarelli, Evangelisti, Rossi, Sinelli, Da SIlva, Fernandes, Fabbri. All. Renzoni

 

 

Marcatori: 2’pt e 11’st Mide (L), 15’pt e 8’st Argnani (F), 18’pt e 10’st e 19’st Lesce (F), 12’st Barbieri (F), 16’st Da Silva (L), 17’ Aiuti (L).

 

 

Ammoniti: Aiuti (L).


Espulsi: Nessuno.




Trittico di partite difficili per il Faventia

Castellani punta sul fattore campo

10/11/2017


Trittico di partite difficili per il Faventia

Archiviata la vittoria in trasferta contro l’Alma Juventus Fano per il Faventia di Massimiliano Castellani è già tempo di pensare al difficilissimo trittico di partite in programma la prossima settimana. A cominciare dalla partita di campionato che dopo un mese di trasferte vedrà i manfredi affrontare tra le mura amiche del Palacattani l’ostico Bulldog Lucrezia, ancora imbattuto dall’inizio della stagione. Gli anconetani non avranno a disposizione per squalifica Eduardo Silveira e Samuele Severi e mister Elia Renzoni si affiderà dunque al 39enne brasiliano Adriano Mide neoarrivato nella squadra dei “cagnacci”, ed al talentino portoghese classe Luis Fernandes oltre che al bravo portiere argentino Javier Coratta. Castellani dal canto suo recupererà Andrea Caria dalla squalifica ma nella tradizionale conferenza della vigilia dichiara di voler puntare sul “fattore campo”:


“Sabato ci troveremo di fronte una squadra di assoluto valore che a dispetto delle squalifiche potrà comunque puntare su giocatori importanti ed esperti, non a caso finora hanno ottenuto 3 vittorie e 1 pareggio in 4 gare. Noi abbiamo ottenuto 3 vittorie e una sconfitta ma fin dall’inizio non siamo stati al completo e non lo saremo neanche sabato, quindi dovremo puntare sul fattore campo, faremo affidamento sul calore del nostro pubblico e sulle dimensioni del campo dove ci alleniamo di solito”.

 

L’invito dell’allenatore a sostenere la squadra non passa dunque in secondo piano considerando il periodo sfortunato che la squadra sta affrontando sotto il profilo degli infortuni. Infatti se il recupero di Tampieri aveva fatto ben sperare il tecnico manfredo, nell’ultima settimana si è infortunato seriamente il portiere Massimiliano Resta che dunque in attesa di conoscere gli esiti degli esami strumentali approfonditi non prenderà parte alla gara.

 

Dopo il Buldog Lucrezia i manfredi dovranno nuovamente affrontare una trasferta in casa dell’Alma Juventus Fano nel turno infrasettimanale valido per la Coppa Divisione e sabato prossimo saranno impegnati al Minipalazzetto di Cesena per il derby contro i padroni di casa. Castellani però non farà probabilmente turnover valutando partita dopo partita le condizioni dei suoi:

 

“Penserò partita dopo partita - conclude l’allenatore - perché non abbiamo una rosa completa quindi non posso fare troppi calcoli. Oggi pensiamo solo al Bulldog Lucrezia.”

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'