In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti | Eccellenza

Marina vs Pergolese 2-1

10/02/2018


Marina vs Pergolese 2-1

Tommaso-Gabrielloni


 

“ CHI è causa del suo mal pianga se stesso” recita un antico adagio dei tempi andati. Probabilmente la Pergolese poteva aver perso ugualmente, ma in mancanza della controprova bisogna evidenziare la bestialità di Lasku che appena 10’ minuti dopo essere andato a sostiturire il miglior uomo della Pergolese si fa cacciare per delle banalissime proteste, snaturando il centrocampo e costringendo il suo allenatore a cambiare assetto. Visto il goal segnato all’inizio, il tema era quello di aspettare il Marina per colpire poi di rimessa e cercare di chiudere l’incontro. Ritornando a Lasku e a questo cambio, non possiamo non evidenziare le nostre perplessita.’ Carbonari stava andando molto bene, e osiamo pensare che possa aver avuto qualche disturbo per non rendere incomprensibile la sostituzione. Altro punto a demerito lo assegniamo a Bellucci, reo di una “ sventagliat” a vuoto sul secondo goal locale, oltre ad un’ammonizione per insistenti e ingiustificati atteggiamenti ostruzionistici contro i cronometri. Il Marina: La squadra di Malavenda, gioca una partita di enorme spessore, tanto agonismo, impegno e determinazione e la consapevolezza che una volta andati a favore di vento, il golazo di Vitali si poteva recuperare. 84’ minuti giocati nella metà campo della volante la dicono lunga sulla consistenza del Marina in campo. Alla Volante sono stati lasciati rarissimi alleggerimenti in attacco, ma a ragion del vero in una di queste Bondi si è visto murare la palla del possibile 2-0. Incessante e sfiancante la spinta di Maiorano sulla fascia. Attacchi, recuperi, chiusure poi di nuovo a spingere, cross per tutta la partita, un mostro di continità e di resistenza. Poi finalmente sono state soddisfatte le esigenze dei “ buongustai”poter vedere Gabrielloni e Noviello giocare assieme, Be ci pare che i due giochino un Calcio “ diverso” , Noviello gioca di fioretto e ispira tutte le manovre d’attacco. Gabrielloni ha segnato il suoi goal N. 153 e 154. L’ultimo due anni fa prima del grave infortunio subito, a Montegiorgio, proprio al suo attuale portiere Giovagnoli. Che dire: la partita che poteva voler dira l’aggancio al Marina si è tramutato in una “ raddoppio “ per il Marina sull’ avversario odierno. Non ci è piaciuto l’arbitro!!!

 

 

MARINA: Giovagnoli 6, Droghini 7( 78’ Gabrielloni 7,5), Maiorano 8, Santini 7, Marini 6,5, Boinega 6,5, Gregorini 6,5, Savelli 6,5, Giovagnoli 6,5, Pellonara 6,5( 78’ Paci 6), Ribichini 6,5 ( 64’ Noviello 7). A Disp. Barbini, Jacussi, Gagliardi, Bresciani, ALL. Giammarco Malavenda7,5

PERGOLESE: Bellucci 5, Gomez 5,5 ( 65’ Lattanzi ), Righi 5,5, Carbonari 6,5( 60’ Lasku 4 ), De Rosa 6, Guerra 6, Antonioni 6,Vitali 7, Zupo 6, Bondi 6,5, Gallotti 5,5 ( 90’ Chiarucci ). A Disp. Lucarelli, Marini D. Marini A. Carletti. All. Omar Manuelli 5

ARBITRO: Gabriele Sacchi di Macerata. 
ASISTENTI: Eros Santirocco di S.Ben. del Tronto – Marco Leonbruni di Macerata 

RETI: 6’ Vitali, 83°- 88° Gabrielloni

NOTE: Giornata fredda con fastidioso e a tratti molto forte vento da nord, terreno allentato, spettatori un centinaio circa. Ammoniti: De Rosa, Bellucci, Lattanzi per la Pergolese. Gregorini per il Marina. ESPULSI: Lasku per proteste. angoli 5/0 per il Marina. TEMPI: 45’ + 1’ – 45’ + 3’

                              

Aldo nicolini

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'