In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley | Naz.li Femm.le | Serie B1/F

SIA Coperture San Giustino– Ecoenergy 04 Pall. Lorella Moie 0-3 (20-25, 23-25, 15-25)

11/05/2017


 

Moie La Pallavolo Moie targata Ecoenergy 04 regala ai suoi tifosi, giunti numerosi anche in Umbria, la ciliegina sulla torta di questo splendido campionato, giocando un'ottima partita e superando le volitive avversarie con un secco 0-3.La battaglia sulle tribune inizia già prima della partita. È quella tra le due opposte tifoserie di ultras, armate di assodanti tamburi e cori inneggianti le proprie squadre. Bellissimo e da esempio per tutti gli altri sport, vederli accumunati a fine partita, scambiarsi abbracci, complimenti e qualche bicchiere di birra. Esaltante vedere l’intera squadra di Moie andare a ringraziarli sotto la loro postazione e scambiare con loro qualche coro festoso. Bravi ragazzi, brave ragazze, bravi tutti.

In campo si gioca davvero. La partita dovrebbe essere poco più di un’amichevole, visto che è l’ultima della stagione e visto che entrambe le squadre non hanno più niente da chiedere al campionato.

Invece le due formazioni si scambiano buonissime giocate, vogliose entrambe di lasciare un buon ricordo di sé e quasi dispiaciute che questa ennesima avventura sia giunta al termine.

San Giustino parte più forte, ma l’Ecoenergy04 è pienamente in partita e riesce a rimontare e portarsi in vantaggio a ridosso del 1° T.O.T.: 7-8. Si gioca un'ottima pallavolo, figlia della tranquillità psicologica di entrambe le formazioni, con Roani che trova buoni varchi nella difesa avversaria e con quattro punti consecutivi allunga per Moie: 9-11. Si procede con alterne fortune e con San Giustino che, grazie ai tanti errori delle ospiti, si porta sul doppio vantaggio al secondo stop lungo: 16-14. Roani pareggia immediatamente e Cecato, con un ace, costringe Camiolo a fermare il gioco sul vantaggio ospite: 17-18. Il servizio teso di Giulia Cecato manda in bambola la ricezione avversaria con Roani, incontenibile, che trasforma in punto ogni occasione gli capiti a tiro. È il break decisivo: Moie vola a +4 (17-21), le umbre cercano disperatamente il recupero ma le Chiare (Fabbretti e Baroli) chiudono ermeticamente la strada alla squadra di casa: 20-25 e 0-1.

L’inizio del secondo parziale ricalca l’andamento del primo, con i due sestetti che si affrontano a viso aperto su buoni ritmi. Le biancorosse sono inizialmente più fallose al servizio e permettono alle umbre di restare in partita, ma mostrano anche una difesa enormemente più ermetica delle avversarie. Le moiarole raccolgono ogni tentativo avversario e corrono avanti al primo tempo tecnico: 6-8. Una super Baroli (10 centri in questo set) allunga ancora per le marchigiane (8-11), ma il successivo turno al servizio di Bartolini fa scricchiolare il reparto ricettivo delle moiarole che sono costrette a subire un clamoroso 8 a 0 che porta San Giustino avanti 17-11. Sembra l’allungo decisivo, ma Roani ferma l’emorragia e ancora Cecato in battuta riporta le due squadre in parità: 18-18. Bartolini ha ancora la forza di spingere avanti le umbre (21-19) ma Baroli puntualmente ricuce: 21-21. Il finale è palpitante: Baroli, un vero incubo per le sangiustesi, confeziona insieme ad Argentati due palle set per le proprie compagne: 22-24. La prima è annullata da un errore al servizio, ma la seconda è sfruttata alla grande da Giulia Cecato che con uno splendido pallonetto rovesciato porta le biancorosse al doppio vantaggio: 23-25 e 0-2. 

Il terzo set vede Moie esprimere tutto il suo enorme potenziale fatto di una difesa quasi impenetrabile (una delle migliori del girone C) e un attacco vario e pungente con Argentati, Baroli e Di Marino che si alternano nelle finalizzazioni: 4-8 al 1° T.O.T. Camiolo è costretto a fermare il gioco dopo l’ennesimo servizio vincente di Cecato (4-10), ma ormai il sentiero è segnato. C’è solo una squadra in campo che comanda a proprio piacimento ogni occasione e ogni situazione: 6-16 al secondo stop lungo dopo un primo tempo vincente di Claudia Di Marino. Il tecnico perugino manda sul parquet la giovane regista Leonardi che sollecita una Valentina Barbolini mai doma, ma ormai stremata e facile preda dell’attenta difesa marchigiana: 10-22. Il titolo di coda della partita e del campionato è scritto dall’errore al servizio di San Giustino, con le due squadre che si salutano calorosamente e festeggiano insieme ai propri dirigenti e ai propri tifosi il raggiungimento degli obiettivi prefissati ad inizio torneo: 15-25 e 0-3.

Ed eccoci qua... l’ultima partita della stagione è finita, l’ultimo articolo è stato scritto... ancora con un successo. È stata una stagione entusiasmante e va in archivio tra quelle più belle di questa Società. Un risultato sportivo al di sopra di ogni aspettativa (6° posto). Un girone di ritorno incredibile (25 punti) ed un gioco che a volte è stato di categoria superiore. Un ringraziamento a tutte le protagoniste è doveroso; grazie per le emozioni che ci avete dato, per l’impegno che avete profuso e per l’attaccamento alla maglia che avete indossato. Grazie a tutto lo staff tecnico per la professionalità e la competenza dimostrata. Grazie a tutti i tifosi che hanno riempito festosamente il palasport di via Torino ad ogni incontro casalingo e a quelli che hanno seguito la squadra anche in trasferta. Grazie agli Sponsor per il supporto.

SIA COPERTURE SAN GIUSTINO: Krasteva, Sorrentino, Spicocchi 11, Lavorenti 1, Cornelli 4, Leonardi, Barbolini 10, Marinangeli (L) ricez. 33%, Bartolini 11, Rosa 1, Cosetti (L) ricez. 29%. All. Pietro Camiolo, collaboratore Claudio Nardi.

ECOENERGY 04 PALLAVOLO LORELLA MOIE: Zannini (L) ricez. 47%, Baroli 15, Di Marino 7, Roani 14, Carbonaro, Argentati 11, Fabbretti 5, Cecato 6. Non entrate: Lametti, Isidori, Cesaroni, Mercanti. All. Raffaella Cerusico e Paolo Giardinieri.

Arbitri: Lorenzo Mazzocchetti e Claudia Angelucci di Pisa.

SAN GIUSTINO: battute sbagliate 6, ace 4, muri 12, ricezione 42% (perfetta 27%), attacco 21%, errori 26.

MOIE: battute sbagliate 9, ace 8, muri 4, ricezione 44% (perfetta 19%), attacco 38%, errori 31.

Durata set: 29’, 31’ e 25’, per un totale di un’ora e 25’

 

 

Grazie ancora e... arrivederci al prossimo anno.

 

LUMA



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'