In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti | Serie D

Il punto del D...irettore

Di Mirco Mariotti 13/03/2018


Il punto del D...irettore

Fonte Mezzolara Channel


 

E' stato un lunghissimo weekend di partite e recuperi, sparpagliato per colpa di maltempo, elezioni e sosta (presunta) per l'impegno della Rappresentativa di Serie D alla Viareggio Cup (ottimo esordio rimonta ieri in rimonta contro il Livorno per 3-1, nda), ma di cose da dire ce ne sono. Nel girone D il Rimini sta viaggiando col freno a mano tirato, l'Imolese invece viaggia spedito ed ora si trova a soli cinque punti dalla vetta, mentre nel girone F le due sfidanti, Matelica e Vis Pesaro, perdono incredibilmente contro Olympia Agnonese e Monticelli. Ma andiamo a vedere cosa è successo sui campi delle emilianoromagnole.

Partiamo dal girone D e dal pareggio del Rimini per 1-1 sul terreno della Colligiana. La capolista passa in vantaggio al 23', Traini innesca Simoncelli che, nonostante l'intervento di Feola, manda la palla nell'angolino basso. I toscani però si fanno valere, ed al 49' un contatto in area tra Cannoni e Petti vale un penalty che però Falorni spedisce sulla traversa. Ma la Colligiana il pareggio lo troverà al 64' grazie ad un tiro cross di Tafi che Brighi devia di testa quel tanto per sorprendere Scotti. La partita diventa bellissima, con i padroni di casa che nel finale sciupano un clamoroso contropiede che avrebe potuto portargli una vittoria pesantissima in chiave salvezza, Rimini che ora deve guardarsi alle spalle perchè c'è qualcuno alle spalle che corre più forte.
L'Imolese invece, nell'unico match disputato nel precedente weekend, batte con una rocambolesca rimonta per 3-2 la Correggese, continuando nella sua serie positiva che dura da nove giornate, otto vittorie ed un pareggio, avvicinandosi pericolosamente alla vetta, mentre i reggiani devono solo recitare il mea culpa per come non ha saputo gestire il doppio vantaggio iniziale. Già, perchè la Correggese nella prima frazione ha dimostrato di essere una squadra completamente diversa da quella vista nel girone d'andata, al 5' Sereni colpisce il palo, al 7' arriva il gol con la deviazione sfortunata di Boccardi che, nel tentativo di anticipare Mammetti, spedisce la palla dentro la propria porta. Al 32' arriva il bis con Mammetti che, ben servito da Sereni, in corsa calcia con precisione nell'angolino basso alla destra di Mastropietro. Nella ripresa entra in cattedra l'Imolese, Belcastro dimezza le distanze al 52' al termine di una bellissima azione corale conclusa con un preciso diagonale che non lascia scampo a Sarri. Poi arriva il discusso gol del pareggio al 66', pregevole assist di tacco di Guatieri per Belcastro che scarica la palla sotto l'incrocio, azione decisamente regolare, ma nata da una mancata rimessa laterale non restituita ai reggiani dopo un fallo subito proprio da Belcastro. Gli animi si scaldano, Belcastro e Crema, in zone diverse del campo, commettono entrambi una sciocchezza e vengono espulsi dal direttore di gara lasciando l'Imolese in nove. La partita però non cambia registro e l'Imolese, nonostante la doppia inferiorità numerica, continua a spingere. Poi in pienissimo recupero accade l'incredibile, Cotroneo al minuto 97 guadagna il secondo giallo lasciando la Correggese in dieci e, pochi istanti dopo, una palla scodellata in area perviene a Valentini che innesca Franchini, solo soletto sulla destra che ha il tempo di piazzare la palla e di battere Sarri per il gol del clamoroso 3-2.

Bel 2-2 tra Lentigione e Fiorenzuola nella partita disputata sabato scorso, pareggio che sicuramente accontenta di più i piacentini. Al 22' il Fiorenzuola passa in vantaggio grazie ad un diagonale da posizione defilata di Bigotto. I reggiani pervengono al pareggio al 55' sugli sviluppi di un corner battuto da Pandiani, D'Apolito non trattiene la sfera, lesto Ferrari a spedire la palla in rete. Al 66' gli ospiti rimettono il naso avanti con Nava, abile a raccogliere una respinta della difesa ed a mandare la palla imparabilmente nell'angolino basso. Il Lentigione non molla ed al 72' Radoi, con uno splendido tiro al volo, realizza il gol del definitivo pari.
Continua il fantastico campionato del Romagna Centro, ora ad un solo punto dalla zona play off, battuta al "Manuzzi" l'Aquila Montevarchi per 1-0. I toscani hanno una grande occasione per passare al 41' quando Napolano, su calcio di punizione, colpisce la traversa. Sul rovesciamento di fronte, minuto 42, nasce il gol vittoria dei cesenati, Gori dalla linea di fondo serve al centro Casadei che, di piatto, batte Pellegrini. Nella ripresa, dopo pochi minuti, Essoussi si vede annullare un gol di testa da pochi passi per fuorigioco, valdarnesi che attaccano a più riprese alla ricerca del pari lasciando varchi ai romagnoli che sfiorano il raddoppio con Braccini e con Pierfederici. Al 79' Essoussi di testa va vicinissimo al gol, ma Gabrielli salva sulla linea con Sarini oramai battuto. Montevarchi che meriterebbe il pari nel finale, ma l'imprecisione dei loro attaccanti e la bravura di Sarini non lasciano scampo ai rossoblù ospiti.
Doppia sconfitta in terra toscana per il Sasso Marconi, sconfitta 2-0 giovedì nel recupero contro la Pianese, grazie alle reti di Simeoni al 38' e di Benedetti al 53', dopo una partita praticamente dominata dai senesi, sconfitta anche domenica sul terreno della Sangiovannese per 1-0. Al 20' Bini di testa colpisce il palo sugli sviluppi di un corner, legno che coloirà, in maniera più clamorosa, Mugelli da pochi passi al 40'. Preludio al gol vittoria realizzato da Disanto al 42' con un gran tiro di destro che non lascia scampo a Monari. Nella ripresa non accade molto, anche se Mugelli al 79' lascia in dieci la formazione di casa per doppia ammonizione, ma i bolognesi non approfittano della situazione lasciando i tre punti alla Sangiovannese che ora ritorna in piena corsa per i play off.

Mercoledì scorso, nel recupero tra Castelvetro e Forlì, hanno la meglio nel finale i romagnoli per 1-2. Al 6' Ferri Marini porta in vantaggio la formazione di Eugenio Benuzzi, complice un errore difensivo che permette all'attaccante ospite di freddare Rossini. Partita non bellissima che si sveglia nel finale quando al minuto 82 il Castelvetro agguanta il pari con un tiro al volo di Porrini che calcia al volo verso la porta, con la palla che sbatte prima sulla traversa prima di concludere la sua corsa in rete. Il Forlì però sfrutta l'unica occasione della ripresa al minuto 88, quando Graziani, sugli sviluppi di un corner, di testa realizza il gol del successo.
Castelvetro che perde 2-1 anche sul campo della Sammaurese nella sfida disputata domenica, inguaiando la sua classifica, mentre i romagnoli sono ad un passo dai play off. Al 20' modenesi in vantaggio, assist di De Pietri per Lessa Locko che fulmina Passaniti. Al 28' arriva l'immediato pareggio con Santoni che con un bel rasoterra batte Rossini. Lo stesso Santoni al 52' realizza il gol del sorpasso con un gran tiro dal limite che si infila imparabilmente sotto l'incrocio dei pali. Partita che rimane equilibrata, non nel numero degli uomini dal minut 83 quando arriva l'espulsione da ultimo uomo per Ristori che lascia in dieci il Castelvetro che continua a disputare ottime partite, ma che torna a casa con un pugno di mosche.
Vittoria pesantissima del Mezzolara che in rimonta batte il Vivialtotevere Sansepolcro per 3-1 e, ad oggi, per la classifica avulsa, sarebbe addirittura salvo. Al 24' ospiti in vantaggio, Mrsulja atterra in area Mencagli, rigore che lo stesso Mencagli trasforma centralmente. A questo punto il Mezzolara cerca di guadagnare possesso palla, ma solo nella ripresa riesce a concretizzare, esattamente al 57' quando Sala conquista palla dopo un batti e ribatti, entra in area e batte David. Al minuto 88 arriva il gol del sorpasso, calcio di punizione battuto da Menarini dal vertice sinistro dell'area, sfera che passa in mezzo ad una selva di gambe, tiro assolutamente non irresistibile ma che David non controlla e che maldestramente termina in rete tra l'esultanza dei tifosi budriesi 8ed anche dei giocatori, nella foto) che poi, al 93' con Raspadori, chiudono i giochi in chiusura di una ripartenza con una bellissima conclusione dal limite che si infila nell'angolino alla destra di David.
In chiusura ricordiamo il successo, nel recupero disputato domenica, della Pianese sul Villabiagio per 2-0 mentre sabato era arrivato il pareggio a reti bianche tra Tuttocuoio e Sporting Trestina.
Mercoledì 14 verranno recuperate Villabiagio-Forlì, Sasso Marconi-Tuttocuoio e Vigor Carpaneto-Pianese.

Passiamo al girone F, dove il San Marino ha disputato due partite. Domenica scorsa buon pareggio per 1-1 contro il Francavilla, con i Titani che passano in vantaggio al 67' grazie ad uno sciagurato passaggio indietro di Palumbo che permette a Nappello di arrivare solo davanti al portiere, Fargione respinge il primo tiro, ma non la ribattuta dello stesso giocatore sammarinese. Un minuto dopo l'immediato pari con un gran colpo di testa di Banegas su assist di Pentima. Domenica invece clamorosa debacle interna per 0-2 contro i Nerostellati nel recupero valido per la 25a giornata. Al 66' Iacobucci dalla destra serve Konè che, da centro area, non lascia scampo a Fall. Al 94' è Bruni invece a finalizzare il clamoroso raddoppio su assist di Onwuachi.
Per quanto riguarda la 26a giornata, davanti perdono entrambe a sorpresa 1-0 sia il Matelica sul campo dell'Olympia Agnonese, sia la Vis Pesaro sul terreno del Monticelli. L'Avezzano rimane terzo dopo il pareggio per 1-1 a Castelfidardo nell'unica partita giocata domenica scorsa, mentre la Vastese vince in campo esterno contro i Nerostellati per 0-2. L'Aquila invece si riaffaccia in zona play off vincendo in maniera rocambolesca per 3-4 a Giulianova contro il San Nicolò, come la Sangiustese vittoriosa per 2-1 contro la Jesina. Clamoroso 1-4 della Recanatese (poker di Pera) sabato scorso al "Romagnoli" contro il Città di Campobasso, mentre Fabriano Cerreto-Pineto si disputerà il 21/03.














Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'