In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti | Serie D

Il punto del D...irettore

Di Mirco Mariotti 01/05/2018


Il punto del D...irettore

Fonte www.liberta.it


 

Ribaltone clamoroso nel girone F, con la Vis Pesaro che perde sorpendentemente in casa dal Città di Campobasso e ne approfitta il Matelica che, battendo il San Marino, vede una promozione in Serie C che sembrava oramai smarrita. Nei due gironi invece già definito il quadro delle squadre che parteciperanno ai play off: Imolese, Forlì, Fiorenzuola e Sangiovannese nel girone D, Avezzano, Pineto e L'Aquila nel girone F, oltre ad una tra Matelica e Vis Pesaro che domenica si giocheranno la vittoria del campionato. La situazione in zona retrocessione è ancora molto calda nel girone D, solo il Mezzolara ha la certezza di disputare i play out, mentre ben sei squadre devono ancora decidere il proprio destino: una tra Tuttocuoio, Castelvetro e Sporting Trestina domenica potrà salvarsi direttamente, mentre due tra Correggese, Sansepolcro e Colligiana, salvo spareggi, retrocederanno in Eccellenza (partita chiave Correggese-Tuttocuoio). Il discorso salvezza nel girone F vede già retrocesse Fabriano Cerreto e Nerostellati, il Monticelli spera ancora in un aggancio miracoloso ai play out, mentre San Nicolò, Olympia Agnonese e Jesina proveranno, se possibile, ad evitarli. Ma ora andiamo a vedere cosa è successo domenica scorsa sui campi che hanno visto protagoniste le formazioni emilianoromagnole nel penultimo turno del campionato di Serie D.

Partiamo dal girone F e dalla sconfitta del San Marino, definitivamente escluso dalla zona play off, che regala, in maniera imprevedibile e grazie soprattutto alle disgrazie altrui, il nuovo primato al Matelica, vittorioso per 2-1. Maceratesi in vantaggio al 19', cross di Di Gregorio deviato da Cevoli, Fall respinge come può, ma Kyeremateng è lestissimo a spedire la palla in rete. Al 37' super pareggio di Ciurlanti con una bomba imparabile da almeno trenta metri. Il gol decisivo arriva al 62' sugli sviluppi di un corner, Messina, appostato sul secondo palo, sorprende Fall. I Titani sprecano l'occasione del pareggio con Ceccarelli qualche minuto più tardi, ma l'ex giocatore di Cesena e Bologna, spara alto da pochissimi passi.
Nelle altre partite della 33esima, non si può non segnalare l'harakiri della Vis Pesaro che, dopo essere passata in vantaggio, si vede assegnare due rigori contro, e perde al "Benelli" per 1-2 contro il Città di Campobasso la partita, ma soprattutto un primato conquistato settimana scorsa dopo una lunghissima rincorsa. Termina 0-0 la sfida tra Pineto ed Avezzano, certe dei play off, come L'Aquila che vince 0-1 sul campo della Jesina, ora inguaiatissima. Bel successo del Francavilla per 1-2 sul terreno della Sangiustese, malissimo invece la Vastese, surclassata in casa per 1-4 dalla Recanatese. In chiave salvezza il San Nicolò batte 3-2 il Fabriano Cerreto e, per ora, eviterebbe i play out, grazie anche al mezzo passo falso dell'Olympia Agnonese che non va al di là di un 1-1 a Pratola Peligna contro il Nerostellati. Il Monticelli invece tiene ancora accesso un lumicino di speranza grazie al successo per 1-0 contro il Castelfidardo.

Passiamo al girone D ed al successo del Rimini per 2-1 contro una Correggese sempre più inguaiata in zona retrocessione. Al 6' romagnoli già avanti grazie ad una palombella di Simoncelli che si infila imparabilmente sotto l'incrocio dei pali. La Correggese, dopo aver rischiato di subire la seconda rete, al 38' trova il pari, Tacconi si invola sulla fascia destra, palla in mezzo per Sereni che batte Scotti. Ma la capolista, già promossa, non è in vena di regali, ed al 43' ancora Simoncelli va vicinissimo il raddoppio con un pallonetto che colpisce il palo con la sfera che rientra in campo terminando la sua corsa tra le braccia di Sarri. I reggiani nella ripresa cercano di tener testa alla capolista, ma al 72' ci pensa il neoentrato Cicarevic che parte dalla fascia sinistra, si beve due avversari e scarica un diagonale che si infila nell'angolo opposto alle spalle dell'incolpevole Sarri. Correggese che a questo punto si giocherà tutto domenica prossima al "Borelli" contro il Tuttocuoio.
L'Imolese pareggia 0-0 a Castiglione della Valle contro il Villabiagio, umbri che salutano definitivamente i play off. Partita con poche emozioni, l'unica vera occasione ce l'ha Brunori al 30' su calcio di punizione, ma la sua conclusione sbatte sulla traversa.
Il Forlì batte il Mezzolara per 3-0 e mantiene il terzo posto in classifica, bolognesi certi dei play out. Al 19' Chmangui intercetta con la mano un tiro di Felici, l'arbitro non ha dubbi ed indica il dischetto, dagli undici metri si presenta Ferri Marini che non fallisce la trasformazione spiazzando il portiere. Il Mezzolara va vicinissimo al pareggio al 36', punizione a giro di Menarini che sbatte sul primo palo e poi sul volto di Bianchini, con la sfera che termina rocambolescamente in angolo. Al 51' raddoppio dei Galletti, lancio millimetrico di Selvatico per Felici che, dal vertice destro dell'area, si accentra e scarica un diagonale su cui Celeste nulla può fare. Al 65' i gol diventano tre, è Ghidini stavolta con un diagonale, sempre dalla destra, che non lascia scampo a Celeste.
Il Fiorenzuola batte il Vivialtotevere Sansepolcro per 2-1, piacentini sempre quarti, aretini sempre penultimi. Al 3' Piccinelli intercetta col braccio un tiro in area di Marra, rigore che Bosio trasforma(nella foto). Nel primo tempo il Sansepolcro si avvicina al pareggio in alcune occasioni ma la rete non arriva. A raddoppiare invece è il Fiorenzuola, su azione di contropiede, al 51' con Perrotti, bravo a sfruttare una "ciliegina" di Bosio. Pochi minuti dopo clamorosa traversa di Bosio, con la complicità di David, che poteva portare a tre le marcature. Al minuto 85 invece si riaprono i giochi, Malentacchi trova un varco sulla sinistra e, con un diagonale non proprio irresistibile, batte D'Apolito. Ma saràl'ultima azione degna di nota del match.
Il Lentigione espugna il "Macrelli", vittoria esterna 0-1 contro la Sammaurese, ma fallisce l'obiettivo minimo stagionale, ovvero la zona play off. Primo tempo da villaggio vacanze, poi nella ripresa si accende la luce dopo il gol dei reggiani al 55', punizione di Radoi con difesa romagnola ancora in ferie, Ferrari invece da pochi passi raccoglie e segna. A questo punto assedio della Sammaurese, ma il pari, per imprecisione ma anche per bravura di Spurio, non arriverà.
Il Sasso Marconi pareggia 1-1 con il Romagna Centro e finalmente può festeggiare la permanenza in D. Primo tempo di marca romagnola, poi si svegliano i padroni di casa che al 60' vanno in vantaggio con Sanzo che raccoglie al volo una respinta della difesa ospite ed indovina l'eurogol. I cesenati però non hanno voglia di perdere la partita, ed arriva il pari al minuto 88 con un diagonale di Casadei.
Termina a reti bianche la sfida tra Tuttocuoio e Vigor Carpaneto, pareggio che salva i piacentini, non i toscani che si giocheranno la salvezza diretta a Correggio domenica prossima. Partita molto equilibrata con poche occasioni, toscani che falliscono con Chiti nel recupero il gol della quasi salvezza.
Vittoria d'oro per il Castelvetro che vince lo scontro diretto per 2-0 con lo Sporting Trestina e potrebbe ancora evitare i play out. Partita tesa sbloccata con merito dai padroni di casa al 41' con un diagonale rasoterra da centroarea di Cozzolino. Al 65' modenesi in dieci per l'espulsione di Rondinelli, ma gli umbri non sfruttano mai la superiorità numerica, anzi è proprio il Castelvetro a raddoppiare con Lessa Locko che riesce ad anticipare a metà campo persino il portiere per poi volare verso la porta per appoggiare la palla nel sacco. Al 93' espulso anche Nonni per gli ospiti, che così salterà l'ultima partita della "regular season".
Nelle altre partite della 37esima giornata, la Sangiovannese batte 1-0 la Collgiana e si garantisce i play off, essendo in vantaggio negli scontri diretti con la Pianese, che ha battuto per 4-1 l'Aquila Montevarchi.
















Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'