In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

Un' Aurora Jesi a due velocità combatte ma cade a Cesena.

Di Paolo Rosati 06/10/2019


Un' Aurora Jesi   a due velocità combatte ma cade a Cesena.

Amadori Tigers Cesena - Aurora Basket Jesi 58-46 (13-17, 14-5, 10-18, 21-6)

 

Amadori Tigers Cesena: Scanzi 14 (4/5, 2/7), Planezio 11 (0/6, 3/4), Papa 11 (4/5, 0/2), Brkic 10 (3/8, 0/1), Chiappelli 8 (1/4, 0/3), Battisti 2 (1/3, 0/3), Hajrovic 2 (1/2, 0/0), Trapani (0/2, 0/1), Fi. Rossi, Frassineti NE, Guidi NE, Fe. Rossi NE

Tiri liberi: 15 / 24 - Rimbalzi: 48 (Papa 13) - Assist: 8 (Papa, Brkic, Battisti 2)

 

Aurora Basket Jesi: Casagrande 14 (5/7, 0/2), Micevic 8 (4/7, 0/1), Pederzini 7 (3/10, 0/0), Bottioni 7 (2/4, 1/1), Magrini 5 (1/3, 1/7), Lovisotto 5 (0/2, 1/3), Giampieri (0/0, 0/1), Noah Giacchè, Kouyate NE, Montanari NE, Konteh NE.

Tiri liberi: 7 / 12 - Rimbalzi: 24 (Lovisotto 7) - Assist: 8 (Bottioni 3)

 

Arbitri: Andrea Cassandri di Bibbiano (RE) e Simone Farneti di Quartu Sant'Elena (CA)

 

by creso

 




Amadori Tigers Cesena – Aurora Basket Jesi 58 - 46.

Di Massimo Framboas 06/10/2019


Amadori Tigers Cesena – Aurora Basket Jesi 58 - 46.

 

 

Basta di fatto un quarto ai Tigers Cesena per avere ragione di Jesi in un match fortemente condizionato da attacchi asfittici e difese ben più mobili e quadrate. Quattro uomini in doppia cifra, su tutti i 14 punti di Scanzi, ed un Planezio in grande spolvero nel finale, portano in dote alla Amadori Tigers Cesena i primi due punti in campionato davanti al proprio caloroso pubblico. Pubblico chiamato nuovamente al Carisport fra 10 giorni, quando a Cesena arriverà Rimini nel turno infrasettimanale. Nel mezzo la delicata trasferta a Fabriano. Partenza diesel per i Tigers, che nel primo quarto chiudono 13-17 sorretti dal 6/8 ai liberi, a lenire un irreale 3/16 dal campo. Difficile la costruzione del gioco per Cesena, che riesce a limitare i danni grazie ad una difesa che non permette a Jesi di scappare via. Menzione per Casagrande, che chiude il primo quarto a quota 8 per la formazione ospite. La sveglia offensiva per i romagnoli arriva da Marco Planezio a 2’30’’. Dal primo mini intervallo. Il numero 11 segna dal campo, da 3 punti, a 2’18’’, e sono i primi 9 punti di Cesena, che conta 4 liberi segnati. Il 27-22 di primo tempo arriva grazie alla ottima pressione difensiva dei padroni di casa, che toglie soluzioni facili agli avversari, ma che continua ad essere vanificata da percentuali rivedibili al tiro. Ciò nonostante Brkic e compagni piazzano un importante 14-5 di parziale, che lascia prevedere un secondo tempo in discesa per i Tigers.Nulla di più sbagliato, perché Jesi rientra in campo dall’intervallo con un Micevic in più, capace di trovare le misure a David Brkic in difesa ed anche una buona vena difensiva. Jesi prova a giocare sulle ali dell’entusiasmo, ma appena i Tigers Cesena trovano la quadra in difesa, Jesi perde fluidità. Il canovaccio di fatto non cambia, con l’inerzia del match a passare da una parte de dall’altra. Il terzo quarto porta la firma di Magrini per Jesi e gli ospiti vanno all’ultimo mini intervallo sul 37-40.L’ultimo quarto è di fatto segnato dall’accensione dei Tigers. A 6’16’’ dal gong sull’asse Battisti Papa corre il sorpasso del 44 42. Di qui è un continuo crescendo. Jesi sembra uscire dal match quando subito dopo Magrini sbaglia da sotto ed il ribaltamento di fronte porte in dote ai romagnoli la tripla di Scanzi, salito nel frattempo in cattedra, che vale il 51-44. Un sussulto di Casagrande, con un canestro da cineteca "sporcato" dal piede sull’arco, rappresenta di fatto l’ultimo acuto jesino. Quando Planezio penetra e appoggia il 53 44, parziale di 16-4 per i Tigers, il cronometro del match segna 257’’ al termine. Cè ancora la firma di Planezio sulla tripla che chiude il match, subito dopo lo 0/2 ai liberi di Casagrande, e che accende sul tabellone il 56 46 facendo calare sul match i titoli di coda. Il 58-46 è ancora di Planezio: percorso netto dalla lunetta.

 

Vittoria corroborante per Cesena, che consegna però a Di Lorenzo una squadra ancora da plasmare. Domenica il complicato match a Fabriano, dove serviranno percentuali nettamente migliori…alla Tigers, per intenderci. 

 

 

Amadori Tigers Cesena Aurora Basket Jesi (13-17; 14-5; 10-18; 21-6)

 

Amadori Tigers Cesena: Papa 11, Trapani, Rossi Filippo, Battisti 2, Hajrovic 2, Guidi NE, Rossi Federico NE, Frassineti NE, Planezio 11, Scanzi 14, Chiappelli 8, Brkic 10. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Michele Belletti.

 

Aurora Basket Jesi: Babacar NE, Bottioni 7, Konteh NE, Pederzini 7, Giacchè, Micevic 8, Lovisotto 5, Casagrande 14, Montanari NE, Giampieri, Magrini 5. All.: Alessandro Valli. Ass.: Francesco Francioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

Massimo Framboas

 

Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena

 

 

 



Jesi verso Cesena , Capitan Casagrande suona la carica !!!

Di Paolo Rosati 05/10/2019


Jesi verso Cesena , Capitan Casagrande  suona la carica !!!

Dopo l'esordio vincente davanti al pubblico amico contro Teramo, per l'Aurora Basket arriva subito un test ad alto coefficiente di difficoltà sul parquet di una Cesena additata da molti come una delle favorite di questo girone. Ma Casagrande e compagni sono pronti a raccogliere la sfida: “La sfida che ci aspetta contro i romagnoli sarà, per noi, un bel banco di prova. Affronteremo una formazione che conosciamo e che abbiamo affrontato anche in precampionato e che sappiamo bene è una delle quattro-cinque compagini più attrezzate per navigare al vertice” - afferma il capitano arancioblù, analizzando anche i punti di forza di Cesena – “Il metronomo della squadra è Matteo Battisti (ex di turno ed ex compagno sia di Casagrande che di Giampieri nel 2014/15 a Senigallia, ndr), regista di una formazione che ha esterni del calibro di Scanzi e Planezio e un lungo c he non ha bisogno di presentazioni come Brkic. Insomma, una squadra tosta, in tutti i settori, che vorrà far bene alla prima in casa e riscattare la sconfitta all'esordio a Ozzano”. Nonostante l'alto quoziente di difficoltà del match, capitan Casagrande suona la carica di un'Aurora pronta a tirare fuori gli artigli: “Andremo a Cesena carichi e con la volontà ferrea di disputare un'ottima partita. Rispetto a una settimana fa contro Teramo dovremo essere costanti nell'arco di tutti i quaranta minuti. La partita d'esordio è stata a due facce, sicuramente positiva per i due punti conquistati, anche considerato che la prima in casa può essere un'arma a doppio taglio; meno positiva per le difficoltà della seconda frazione dove, un po' per errori nostri, un po' per la voglia degli avversari di rientrare nel match, ci siamo bloccati. Quel che conta, però, è che siamo pronti ad affrontare questa prima, complicat a, trasferta cercando di giocarci tutte le nostre carte”.

Un match che, anche chi non andrà in trasferta, potrà seguire su YouTube direttamente sul canale LNP Channel nell'ambito dell'iniziativa “Diretta Channel Serie B”. Appuntamento dunque per domenica al Carisport di Cesena, con la palla a due fissata per le ore 18 agli ordini dei signori Andrea Cassandri di Bibbiano (RE) e Simone Farneti di Quartu Sant'Elena (CA). 

 AREA COMUNICAZIONE STAMPA

AURORA BASKET JESI

Paolo Rosati

 



Tigers cesena – Jesi accende le luci del Carisport sulla stagione

05/10/2019


Tigers cesena – Jesi accende le luci del Carisport sulla stagione

Voglia di far bene contro Jesi davanti ai propri tifosi e voglia di riscatto per Cesena, dopo la sconfitta all’esordio. I Tigers si presentano alla prima al Carisport con un roster ancora più forte, in termini di fisicità e tenuta, rispetto a quello che lo scorso anno ha sfiorato la A2. Gli arrivi di Planezio e Scanzi, tempistiche di inserimento allungate per il secondo causa lungo stop in precampionato, hanno poi aggiunto al roster bianconero tanta esperienza quanto a vittorie del torneo cadetto. Entrambi i giocatori hanno infatti già vinto più di una volta il campionato di Serie B.

 

Dall’altra parte Jesi è la classica neoretrocessa di rango, dopo tanti, tantissimi anni trascorsi tra Serie A1 e Seire A2 e, come lo scorso anno Orzinuovi, accreditata per l’immediato ritorno in Serie A. Completamente rivoluzionato l’organico, l’Aurora Basket Jesi, peraltro società dalla quale fu prelevato Matteo Battisti dal direttore sportivo Gabriele Foschi due stagioni orsono, non ha voluto rinunciare alla suggestione Pederzini, uomo di assoluta esperienza e qualità per la categoria, quasi da poter venire considerato un amuleto quanto a promozioni. Chiedere a Forlì e Piacenza fra le altre. La scorsa stagione l’ala jesina ha chiuso il campionato di Seire A2, terminato con la retrocessione della “sua” Bakery Piacenza, segnando 10,78 punti di media tirando con il 51% da 2. Interessante poi l’innesto del playmaker classe 1993 Riccardo Bottioni, lo scorso anno chiamato a mettere fosforo nella cabina di regia della Juvecaserta per oltre 28 minuti a partita. Settima stagione consecutiva in Serie B è poi quella della ventiseienne guardia di 192 cm Fabio Giampieri, uomo da doppia cifra e marchigiano doc. I marchigiani sono reduci dall’esordio con pathos contro Teramo. I due punti sono infatti arrivati grazie alla tripla di Giacchè che ha sancito il 73 – 70 finale. Per Jesi ben 4 uomini in doppia cifra e un suntuoso Mattia Magrini da 18 punti.

 

Unico precedente fra le due formazioni è la poco indicativa amichevole di precampionato, un paio di settimane fa. Palla a due alle ore 18:00 di domenica 6 ottobre. Arbitrano Andrea Cassinadri di Bibbiano (RE) e Simone Farneti di Quartu Sant’Elena (CA).

 

 

 

Iniziative

 

Il match sarà preceduto da un minuto di applausi in ricordo del preparatore atletico Stefano Elia, scomparso al termine della passata stagione. Contestualmente i Tigers Cesena abbracceranno l’iniziativa promossa da LNP di istituire un minuto di applausi per la piccola tifosa e cestista triestina Sveva Piattelli, arresasi a soli 8 anni ad un male incurabile. I giocatori dei Tigers disputeranno inoltre il primo tempo della partita tutti con il nome Stefano sul retro della canotta da gioco.

 

Nel pomeriggio di domenica 6 ottobre, presso il PalaIppo, si svolgerà un incontro fra i minibasket della società Cesena Basket 2005 e dell’Aurora Basket Jesi. I piccoli cestisti saranno poi protagonisti al Carisport, dove accompagneranno i giocatori in campo durante il protocollo ufficiale della presentazione delle due squadre. Nell’intervallo infine, i due gruppi di minibasket calcheranno il parquet del Carisport per una partita dimostrativa davanti al pubblico cesenate. Prima dell’inizio del match inoltre verranno presentate le formazioni Under 14 e Under 15 Amadori Tigers Cesena, nate dalla collaborazione fra Tigers Cesena e Cesena Basket 2005 e da quest’anno impegnate nei rispettivi campionati regionali.

 

I Media

 

La partita sarà trasmessa in diretta streaming su LNP Channel, il canale YouTube di Lega Nazionale Pallacanestro e sarà preceduta da un ampio prepartita a cura dell’Area Comunicazione della Amadori Tigers Cesena. In differita sarà poi possibile rivedere il match martedì 8 ottobre alle ore 22:30 su TRMia, canale 74 del digitale terrestre. Per chi non si trovasse nell’area coperta dall’emittente cesenate Teleromagna, sarà possibile rivedere il match da mobile attraverso la App TR24 accendendo alla sezione “Diretta”. Il match sarà poi disponibile dal giorno seguente sulla pagina YouTube Tigers Cesena.

 

Massimo Framboas

Ufficio Stampa Amadori Tigers Cesena



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'