In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

Pazza Sutor :Villa sulla sirena fa esplodere la Bombonera!!!!!

Di Diego Pierluigi 08/10/2019


Pazza Sutor :Villa sulla sirena fa esplodere la Bombonera!!!!!

Partita pazzesca giocata in una cornice di pubblico da categorie superiori. Bastano queste poche parole per sintetizzare la prima storica vittoria in serie B della Sutor, ottenuta al termine di un tempo supplementare grazie ad una bomba a fil di sirena di Francesco Villa.

L’inizio del match è sostanzialmente equilibrato, a tirare avanti la manovra offensiva sutorina è Lupetti che va in doppia cifra ma dalla parte di Faenza c’è Anumba a dare filo da torcere ai gialloblù. I primi dieci minuti scorrono via su una grande intesità di gioco con la Rekico che riesce a prendere il largo ma sul finale la tripla di Caverni riesce a rendere meno amaro il risultato che si assesta sul 24-27 per gli ospiti.
Il secondo quarto inizia con il canestro di Polonara a pareggiare e la bomba di Villa a sancire il vantaggio gialloblù. Coach Friso ricorre subito al time out e Faenza inizia a rimettersi in carreggiata dapprima riacciuffando la Sutor e poi andando a prendere il largo a 4’ dal termine. Gli uomini di coach Ciarpella concedono qualcosa in difesa ma nonostante Faenza ne approfitti riescono comunque a rimanere in scia di un avversario forte e attrezzato per questa categoria.
Dopo l’intervallo lungo è Faenza a provare a scappare andando avanti sul +7. Caverni prende per mano la squadra e trova in Lupetti un grande partner sul quale contare e la Sutor ritorna nella seconda parte del quarto a macinare gioco ed a mettere alle corde Faenza. I gialloblù ricuciono lo strappo e sul suono della sirena è ancora Lupetti a sganciare la bomba che vale il 67-63 sutorino al termine del terzo quarto. L’ultimo periodo inizia con Faenza che prova ad avvicinarsi ma viene ricacciata indietro da uno stratosferico Lupetti che con due triple in meno di un minuto riesce a tenere in quota i suoi. Il play di Faenza Bruni riesce a dettare i tempi di gioco giusti e Anumba sotto canestro inizia a dettare legge e così gli ospiti riescono a rimettersi in carreggiata. La partita poi continua punto su punto ma all’ultimo possesso sutorino, sulla sirena, Lupetti ci prova da tre ma scheggia il ferro e così i tempi regolamentari terminano 85-85.
I primi minuti dell’extra time non sono utili per aggiornare i tabellini, complice anche la grande stanchezza delle due squadre. A 3 minuti dal termine Sgobba trova il canestro ma risponde subito Villa con una tripla. Faenza ci prova in ogni modo ma la Sutor è lì a ribattere colpo sul colpo, continua così fino all’ultimo secondo quando Francesco Villa da quasi metà campo lascia partire la bomba che fa esplodere la Bombonera e regala i primi due punti alla Sutor di questa stagione.

Difficile immaginarsi un esordio migliore, forse per i deboli di cuore sarebbe stato meglio meno vibrante, ma questa è la Sutor. Una squadra composta da ragazzi che non mollano un centimetro e non sprecano un secondo e che alla fine si sono meritati ogni applauso dei 700 presenti alla Bombonera. Appuntamento ora il prossimo fine settimana al Pala Castrum per la sfida contro il Giulianova Basket 85, già affrontato in questa preseason.

Al termine della gara in sala stampa sono intervenuti il d.s. Paolo Berdini e Francesco Villa
“Era difficile immaginare un esordio migliore – spiega il direttore gialloblù – ringrazio tutto il pubblico di casa compreso quello di Faenza che è stato correttissimo. Per quanto riguarda la partita è stata veramente una sfida tosta perché affrontavamo un avversario molto forte ma abbiamo dimostrato che in casa è dura per tutti. I ragazzi in campo ci tenevamo molto e tutti stanno migliorando giorno dopo giorno perché non ci scordiamo che questa è una nuova e ci vorrà ancora un po’ di pazienza affinché tutti meccanismi siano amalgamati per il meglio.”

“Credo che oggi abbiamo dimostrato a tutti, qualora ce ne fosse bisogno, che tutta la stagione lotteremo su ogni pallone – dichiara Villa – siamo stati bravi a tenere botta nei momenti di difficoltà, soprattutto nell’extra time, quindi credo che la vittoria sia il premio che ci meritiamo per il lavoro fatto fino ad ora. Per un ragazzo come me è stata un’emozione unica giocare davanti a tanti tifosi che non ci hanno mai fatto mancare il loro sostegno. Ci tengo a ringraziarli perché nei momenti più duri della partita non ci hanno mai fatto mancare il loro calore e spero che questa vittoria sia una bella soddisfazione per loro come lo è per noi”.

SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO – REKICO RAGGISOLARIS FAENZA 98-96

Parziali: 24-27, 18-21, 25-15, 22-13, 13-11.
Progressivi: 24-27, 42-48, 67-63, 85-85, 98-96.

SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO

Lupetti 27, Ragusa 2, Villa 23, Di Angilla, Tremolada 4, Jovovic, Ciarpella F. 2, Caverni 17, Panzieri 18, Polonara 5, Lucangeli n.e., Soricetti n.e.
All. Ciarpella

REKICO RAGGISOLARIS FAENZA

Anumba 12, Rubbini, Oboe 3, Zampa 5, Clabrese n.e., Tiberti E. 15, Santucci n.e., Bruni © 15, Klyuchnyk 16, Sgobba 18, Tiberti A. 12
All. Friso

 

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro




Sutor Montegranaro vs Rekico Faenza 98-96 d1ts

Rekico beffata a fil di sirena a Montegranaro

06/10/2019


Sutor Montegranaro vs Rekico Faenza 98-96 d1ts

Sutor Montegranaro vs Rekico Faenza 98-96 d1ts

(24-27; 42-48; 67-63; 85-85)

 

MONTEGRANARO: Lupetti 27, Ragusa 2, Villa 23, Di Angilla, Tremolada 4, Jovovic, Ciarpella F. 2, Caverni 17, Polonara 5, Panzieri 18, Lucangeli ne, Soricetti ne. All.: Ciarpella M.

FAENZA: Anumba 12, Rubbini, Oboe 3, Zampa 5, Calabrese ne, Tiberti E. 15, Santucci ne, Bruni 15, Klyuchnyk 16, Sgobba 18, Tiberti A. 12. All.: Friso.

ARBITRI: Bartolini - Mammoli

 

Che beffa. Un tiro da tre (di tabella) allo scadere dell’overtime condanna la Rekico, concludendo con un finale thrilling una partita accesa per tutti i quaranta minuti. Qualche calo di tensione difensivo non ha permesso ai faentini di centrare il colpo grosso nei quaranta minuti canonici e neanche la reazione d’orgoglio e il carattere mostrati negli ultimi minuti dei tempi regolamentari e nel supplementari, sono serviti per conquistare la vittoria. Da questa sconfitta bisognerà imparare e rialzare subito la testa a cominciare dal derby con Cento di domenica al PalaCattani: match dove le motivazioni saranno altissime. 

 

La partita non delude le attese della vigilia e in campo e sugli spalti regna lo spettacolo. I tifosi di entrambe le squadre creano una grande cornice con cori e canti e sul parquet si lotta senza esclusione di colpi, ma sempre nella massima correttezza. La Rekico interpreta bene il match nel primo tempo trovandosi avanti di otto lunghezze poi cede il passo a Montegranaro che si porta sul +7. I Raggisolaris sono bravi a ricucire il gap con i punti dei lunghi, dando vita ad un match punto a punto per tutti gli ultimi quindici minuti. La Sutor prova con Panzieri a far saltare il banco a 1’30’’ dei regolamentari (85-80). Coach Friso corre ai ripari chiamando il più corroborante dei time out e sveglia la squadra. Amedeo Tiberti si carica sulle spalle il peso dell’attacco segnando cinque punti consecutivi, riportando il risultato in parità: 85-85. Il primo match point è nelle mani di Caverni, ma la sua tripla scagliata allo scadere finisce sul ferro e così si arriva al supplementare.

 

L’overtime è un concentrato di emozioni dove la Sutor prova ancora a piazzare il break decisivo, non facendo i conti con Bruni. Il capitano firma una tripla da nove metri che vale il sorpasso (94-93) a 23’’ dalla fine poi Villa segna due liberi (95-94) e ancora Bruni sigla il piazzato del 96-95 a 5’’. Sembra finita, ma Villa trova la tripla che fa esplodere di gioia la Bombonera di Montegranaro.

 

PROSSIMI TURNI La Rekico ritornerà in campo domenica 13 ottobre alle 18 al PalaCattani contro la Tramec Cento, prima di tre partite in programma in una settimana. Mercoledì 16 alle 21 ci sarà la trasferta sul campo dell’Esa Italia Chieti e domenica 20 alle 18 il match casalingo contro la Luciana Mosconi Ancona. 

 

 

 

Luca Del Favero

Capo Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza



Coach Ciarpella sull'esordio alla Bombonera - Siamo determinati a lottare fino all'ultimo secondo.-

Di Diego Pierluigi 05/10/2019


Coach Ciarpella sull'esordio alla Bombonera  - Siamo determinati a lottare fino   all'ultimo secondo.-

Montegranaro, 5 Ottobre Manca sempre meno all’esordio della Sutor tra le mura della Bombonera. Dopo la sconfitta rimediata a Civitanova, coach Ciarpella è intervenuto attraverso i nostri microfoni per presentare la sfida contro Rekico Faenza, valida per la seconda giornata della Serie B Old Wild West girone C.

 

 

 

"Contro Civitanova abbiamo fatto una buona prestazione soprattutto nel primo quarto, poi però non siamo riusciti ad alzare il ritmo come volevamo spiega il coach gialloblù durante questa settimana i ragazzi mi sono sembrati ancora più determinati durante gli allenamenti e ho visto un squadra pronta per cercare di conquistare i primi due punti della stagione". L’avversario di giornata sarà la Rekico Faenza che al suo esordio ha battuto nettamente il Porto Sant’Elpidio: "Trovo che Faenza sia una squadra con le idee molto chiare sia in attacco che in difesa dichiara Ciarpella - può contare su elementi esperti come Bruni e Sgobba intorno ai quali ruotano dei giovani molto interessanti, il tutto sotto la guida di un coach molto esperto come Friso. Sicuramente è una realtà importante di questo girone che è reduce da un bel campionato lo scorso anno, quindi mi aspetto una gara molto dura. Per quanto ci riguarda dobbiamo limitare i loro punti di forza e cercare di dare il massimo anche grazie alla spinta dei nostri tifosi". Contro Faenza tra l’altro si giocherà per la prima volta alla Bombonera: "I nostri tifosi ci sono stati sempre vicino e la dimostrazione l’abbiamo avuta nella prima gara a Civitanova. Ci teniamo particolarmente a far bene domenica e quello che mi sento di promettere è che non faremo passi indietro ma lotteremo fino all’ultimo secondo".

 

 

 

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                           DIEGO PIERLUIGI



Rekico pronta per la bollente bombonera di Montegranaro

05/10/2019


Rekico pronta per la bollente bombonera di Montegranaro

 

Sarà un clima piuttosto caldo, quello che troverà la Rekico domenica alle 18 al Palasport di Montegranaro, tana della neopromossa Sutor. Da sempre il pubblico sutorino è infatti un vero e proprio sesto uomo (domenica scorsa a Civitanova Marche sono andati ben 1500 tifosi, costringendo a far “emigrare” il derby nel più capiente Eurosuole Forum), tanto che il palazzetto marchigiano è chiamato la Bombonera, essendo un fortino dove il fattore campo è l’arma in più sin dagli Anni Novanta. Per i Raggisolaris sarà dunque un bell’esame di maturità e per superarlo a pieni voti avranno l’apporto del pubblico amico: sono previsti infatti molti supporters faentini sugli spalti, che non vogliono perdersi la prima trasferta del campionato.

La partita sarà trasmessa in diretta sul canale You Tube dei Raggisolaris.

 

L’AVVERSARIO La Sutor Poderosa Montegranaro è una storica società del panorama cestistico italiano. Fondato nel 1947, il club ha militato per molte stagioni in serie A1, prima di ripartire dalla Promozione nel 2014 dopo la mancata iscrizione al campionato di A2. Un percorso che l’ha riportata quest’anno nel terzo campionato nazionale. 

 

Una costante di questi anni è il fattore campo e il suo palasport chiamato La Bombonera, proprio per il grande tifo, da sempre l’arma in più della squadra. Supporters che non perdono l’occasione di seguire la Sutor anche in trasferta come dimostrano i 1500 sugli spalti a Civitanova Marche, gara persa 61-72.

 

Per questa nuova avventura in serie B, la dirigenza ha confermato coach Marco Ciarpella, artefice della vittoria della scorsa C Gold marchigiana, e quattro giocatori: l’ala Riccardo Di Angilla, il playmaker tiratore Riccardo Lupetti, la guardia\ala Francesco Ciarpella (under classe 1999) e l’ala Francesco Palmieri (2000). 

 

L’organico è stato poi rinforzato con giocatori di categoria. Nel reparto esterni sono arrivati il playmaker Michele Caverni, fresco di promozione in serie A2 con Pescara, e il play\guardia Francesco Villa da Desio, coppia con caratteristiche tecniche differenti che consente a Montegranaro di presentare diversi tipi di quintetto. A loro si aggiunge l’under Michele Tremolada, guardia\ala classe 1999 ex Forlì in serie A2.

 

Sotto canestro ci sono l’esperienza di Valerio Polonara (fratello maggiore di Achille ora in Spagna al Baskonia), centro ex Ancona (serie B) e la gioventù di Jacopo Ragusa, 19enne reduce dalla stagione in A2 con l’Eurobasket Roma. Un altro giocatore destinato a vestire i panni di leader è Alessandro Panzieri, visto nei mesi scorsi in maglia Borgosesia in B, ala che abbina fisicità a qualità. Completano il roster Matija Jovovic (guardia\ala del ’99 ex Latina in serie A2), e i tre 2001 Niccolò Lucangeli (guardia), Riccardo Cognini (guardia) e Giorgio Soricetti (ala), aggregati al roster durante la settimana.

 

IL PREPARTITA “Arriviamo da una bella vittoria all’esordio che ci ha fatto molto bene – sottolinea il capitano Giovanni Bruni – e che ha dimostrato quanto abbiamo lavorato per trovare quella condizione e quegli automatismi che non si erano sempre visti in preseason. È un successo che ci ha dato entusiasmo, ma restiamo con i piedi per terra: abbiamo giocato soltanto una partita e già dalla prossima dovremo compiere un ulteriore passo avanti.

 

Nella Bombonera di Montegranaro troveremo un ambiente caldo con i tifosi e i giocatori che vorranno festeggiare nel migliore dei modi il ritorno di una piazza storica in un campionato nazionale e vendicare la sconfitta dell’esordio: bisognerà dunque stare molto attenti. La Sutor gioca una pallacanestro veloce e atletica, potendo contare sul nucleo che ha conquistato la promozione in B e su un gruppo che si esalta in simili contesti. Tra i giocatori con grande esperienza ci sono Caverni, Polonara e Villa, con cui ho vinto la Coppa Italia ad Omegna: sarà un piacere ritrovarlo.

 

Un simile incontro deve essere affrontato con il giusto atteggiamento e sono convinto che lo avremo e soprattutto che mostreremo concentrazione nei momenti importanti. Credo che una chiave del match possano essere i nostri lunghi, fattisi già valere all’esordio contro Porto Sant’Elpidio”.  

 

PROSSIMI TURNI La Rekico ritornerà in campo domenica 13 ottobre alle 18 al PalaCattani contro la Tramec Cento, prima di tre partite in programma in una settimana. Mercoledì 16 alle 21 ci sarà la trasferta sul campo dell’Esa Italia Chieti e domenica 20 alle 18 il match casalingo contro la Luciana Mosconi Ancona. 

 

 

 

Luca Del Favero

Capo Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'