In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

Pall. Piacentina vs Virtus Basket Civitanova 61 - 54

Di Ufficio Stampa Pall. Piacentina 30/11/2019


Pall. Piacentina   vs  Virtus Basket Civitanova   61 - 54

La Bakery Piacenza ritorna alla vittoria e lo fa tra le mure amiche contro un'ostica Civitanova che fino all'ultimo respiro non ha mollato il colpo, rimanendo incollata ai biancorossi. Un'altra prova di grande sacrificio per gli uomini di Campanella, che anche oggi hanno dovuto fare a meno del loro capitano Maggio oltre che dei lungo degenti Bracchi ed Orlandi. Piacenza raggiunge la vetta della classifica per una notte, attendendo Cento e Fabriano. Fra 8 giorni la squadra del presidente Beccari farà visita a Cesena. De Zardo e Bruno finiscono come mattatori del match con 15 punti a testa.

Cena e De Zardo aprono le danze prima di una fulminea tripla di Rocchi, che calma l'entusiasmo iniziale. Pedroni, Cena e Artioli cercano di allungare sul +7 ma Valerio Amoroso dice no, imponendosi in area e siglando 4 punti. Poco dopo Artioli si ripete e Bruno scaglia una freccia dritta nel canestro: è 22-11. El Agbani fa il suo esordio in campionato per far rifiatare il numero 8, e negli ultimi scampoli di quarto è F.Amoroso che infila la tripla del -8.

Un secondo periodo molto strano vede solo 22 punti realizzati. Aprono Liam Udom e Birindelli per il massimo vantaggio di 12 punti, ma da tre risponde Trapani. Da qui il blackout sul match, con 5 minuti di pressing e palle perse. Interrompe la carenza di canestri ancora Udom, prima di una fantastica schiacciata di De Zardo che piega il canestro e fa ripartire l’entusiasmo biancorosso. Rocchi e Pieirini provano a far rientrare i biancoblù nel match, ma Bruno poco prima della sirena sancisce il 34-24 con la quale le squadre si avviano nello spogliatoio.

Nel terzo quarto la partita ritorna ad essere appassionante. Tra le file dei marchigiani segnano solo ed unicamente i fratelli Amoroso: Valerio comanda in area e Francesco la mette da fuori. I piacentini però non perdono la testa, e nonostante i tentativi di rimonta marchigiani sono bravi a rubare con De Zardo ed a segnare con Bruno e Birindelli. La partita rimane agli stessi livelli e dopo 30 minuti: la Bakery è avanti di 11 lunghezze: 48-37.

Un break di 0-6 siglato Masciarelli fa infuriare coach Campanella. La rabbia del condottiero biancorosso viene smaltita dalla provvidenziale tripla di Bruno, per il 51-43. Poco dopo, il numero 8 di Las Varillas si ripete per altre due volte, mettendo alle corde Civitanova. Amoroso non non ne vuole sapere e continua a sgomitare in area per riprendere il match. Il resto della squadra non trova la via tracciata dal veterano, e Piacenza torna a controllare il discorso. Negli ultimi due minuti c’è spazio per la tripla di Lorenzo De Zardo, ed i successivi tiri liberi che lasciano trascorrere il cronometro fino alla sirena. Piacenza ritorna alla vittoria tra le mure amiche e ritrova l'entusiasmo del pubblico. Il punteggio finale recita 61-54.

Bakery Piacenza-Rossella Virtus Civitanova 61-54 (22-14; 34-24; 48-37)

Bakery Piacenza: Maggio NE, Udom 4, Pedroni 5, Artioli 6, Chiozza NE, Bruno 15, De Zardo 15, El Agbani, Cena 8, Birindelli 8. All.Campanella

Virtus Civitanova: Masciarelli 6, Alessandri 2, Pierini 1, Montanari NE, Felicioni 6, Vallasciani, Amoroso F. 15, Cimini, Amoroso V. 11, Rocchi 8, Trapani 5;. All. Domizioli

Ufficio Stampa
Pall.Piacentina




Coach Campanella ed Enzo Cena chiamano a raccolta i tifosi in vista di Bakery - Virtus Civitanova

Di Ufficio Stampa Pall. Piacentina 29/11/2019


Coach Campanella ed Enzo Cena  chiamano a raccolta i tifosi in vista di Bakery - Virtus Civitanova

COACH CAMPANELLA ED ENZO CENA CHIAMANO A RACCOLTA I TIFOSI IN VISTA DI BAKERY-CIVITANOVA .

La serie di vittorie consecutive (7) si è fermata al PalaGuerrieri di Fabriano domenica scorsa. La Bakery Piacenza è uscita sconfitta da un match che ha regalato mille emozioni con il punteggio in bilico fino all'ultimo tiro. In questi casi non bisogna abbattersi, ma ricaricare le energie e ritornare sulla strada che ha condotto Maggio e compagni fino all'attuale secondo posto, a pari punti con Fabriano e a sole due lunghezze dalla capolista Cento. Per introdurre i biancorossi all'importante partita di sabato sera con Civitanova abbiamo parlato con il coach, Federico Campanella.

“Usciamo dal campo di Fabriano indubbiamente a test alta. Eravamo in una situazione rimaneggiata, con soli 7 giocatori da poter schierare in campo. Sono contento della personalità e del carattere tirato fuori dai senior, ma soprattutto dagli under che hanno dato tutto il possibile. Abbiamo lottato e combattuto per tutto il tempo contro una squadra al completo, attrezzata per fare il salto di categoria. Una sconfitta che moralmente, ed a livello di convinzione personale, ci ha rafforzato ancora di più l’idea di essere una squadra competitiva che può giocarsela con tutti”.

Quello con Civitanova sarà un altro match di alta classifica. Come gestire al meglio gli ospiti?

“Dovremo essere bravi a mettere in pratica il nostro gioco, senza farci condizionare dalle loro individualità. Una su tutte è quella di Valerio Amoroso. Dovremo imporre imporre il nostro ritmo e limitare i possessi ai loro migliori elementi. Prevedo una partita molto equilibrata, perciò sarà importante mantenere l’attenzione per 40 minuti non sottovalutando nulla.”

“Inoltre vorrei aggiungere un appello ai nostri fantastici tifosi. Domani avremo bisogno di un ambiente molto caldo per avere un uomo in più in campo. La squadra in questo momento ha molto bisogno, e noi dal loro affetto ne traiamo energia positiva e benzina per ardere il fuoco che abbiamo dentro.”

Successivamente la parola è passata al numero 17, Enzo Cena.

Con due componenti in meno e un Maggio non al meglio, come gestirete le rotazioni?

"Credo che questa sia una domanda a cui debba rispondere il coach, ma in ogni caso da parte nostra ci sarà il doppio dell'energia e la voglia di far bene per cercare di non far pesare queste mancanze. Purtroppo queste situazioni capitano nel corso di una stagione, ma il coach sa che siamo pronti anche con qualche acciacco e con un po' di stanchezza."

Civitanova sarà un avversario tosto. Quali sono i punti deboli su cui attaccare?

"Civitanova è un'ottima squadra e credo abbia pochi punti deboli. Noi dovremmo giocare la nostra pallacanestro cercando un gioco più dinamico. Credo che la difesa sarà la chiave della partita, e come sempre dovremo cercare di abbassare il numero di possessi ai loro lunghi ed evitare tiri puliti alle loro guardie, molto abili in questo”.

Il Focus su Civitanova

La squadra allenata da coach Domizioli occupa la quarta posizione in classifica con 14 punti, a - 2 dalla Bakery. I biancoblu godono di un roster molto simile a quello originario biancorosso, con 4 giovani (due ’98, un classe 2000 ed un classe 2001) e 7 senior. Il punto di forza è sicuramente il pivot Valerio Amoroso, gigante di 204 cm, con un passato in Serie A e diverse presenze in nazionale. A 39 anni ha deciso di concludere la carriera a Civitanova, ma le sue medie ci suggeriscono che la data dell'addio è ancora molto lontana: 17.9 ppg e 9.8 rimbalzi. Il fratello Francesco, tiratore di razza ed altrettanto pericoloso, viaggia con 48% al tiro da 3 punti e l'85% ai liberi. Tra gli altri figurano Masciarelli con 12.7 ppg conditi da 6.1 rpg ed il giovane Rocchi, classe 2000 con 46 punti in 125 minuti giocati. La Virtus, come la Bakery, non ha mai perso tra le mura amiche, schiantando squadre come Chieti e Montegranaro.

Ufficio Stampa Pall. Piacentina

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'