In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

Prova maiuscola per Cesena che espugna la Bombonera dopo due overtime

Di Massimo Framboas 01/12/2019


Prova maiuscola per Cesena che espugna la Bombonera dopo due overtime

Un finale palpitante, ben 2 tempi supplementari e la Amadori Tigers Cesena espugna la Bombonera di Montegranaro inanellando così la quarta vittoria consecutiva. Sei gli uomini in doppia cifra per Cesena con la tripla doppia di Francesco Papa autore di 13 punti, 12 rimbalzi e 18 di valutazione. Decisivi nel finale i liberi di Trapani, ma grandissima prova di squadra nel torridissimo impianto marchigiano.

Inizio col freno a mano tirato per entrambe le squadre, con un primo quarto che va in archivio sul 13-11 Sutor. Nel secondo quarto il match prende quota con i padroni di casa che provano a strappare, complice anche la scarsa mira di Cesena che chiuderà il primo tempo con un emblematico 2/15 dai 6,75. Il primo break marchigiano arriva sul 25-18 a 3’45” dalla pausa lunga. Di Lorenzo schiera allora 3 lunghi nel tentativo di pescare dall’area. L’impatto migliore sul match ce l’ha Hajrovic che entra e in 6’56’’ segna 6 punti e cattura 2 rimbalzi. Il massimo vantaggio casalingo arriva a poco meno di 2 minuti dalla fine del primo tempo con la Sutor che va sul 32-23. Cesena si sveglia in attacco e comincia a colpire anche dall’arco con Scanzi. Il 7-0 Cesena è servito nel giro di poco e a 58’’ è 32-30. Chiude il primo tempo una tripla fortunosa di Villa che vale non solo il 35-30 ma anche il decimo punto del playmaker marchigiano. Nel terzo quarto la partita decolla e si infiamma definitivamente. Cesena piazza un altro 7-0 di parziale a 2’34’’ con il canestro di Chiappelli. Il match prende la strada dell’equilibrio con mini parziali da una parte e dall’altra. L’ultimo quarto è segnato dal fallo di Frassineti sul tiro da 3 punti di Villa che fa 2/3 e ai liberi e lascia 16’’ sul cronometro. Chiappelli si fa scivolare la palla in attacco e le squadre vanno al primo tempo supplementare.

Montegranaro parte sparata con la tripla di Lupetti, ma Battisti rende la pariglia. E’ 69 pari quando Panzieri fa 0/2 dalla lunetta. Chiappelli chiude a 2’34’’ un 7-0 di parziale per i romagnoli. A questo punto però la Sutor raddrizza la barra Caverni a 1’25’’. Brkic riesce in qualche modo a segnare ma non in tempo secondo gli arbitri e Panzieri, a 7’’, segna il 75 pari. Non cìè più nulla per Cesena cui viene data palla persa su penetrazione di Trapani toccata dalla difesa marchigiana. Arrivano quindi i definitivi ultimi e palpitanti 5 minuti di gara. Panzieri e Villa mandano subito avanti Montegranaro per il 78-75. A 3’45’’ Brkic subisce fallo e segna solamente uno dei due liberi ma si riscatta dall’arco dei 6,75 a 2’31’’ dalla sirena segnando il vantaggio cesenate sul 78-79. Tocca a Panzieri riportare avanti i marchigiani con un percorso netto dalla lunetta. Lunetta che fissa poi con Rossi il pareggio a quota 80 con un 1/2 tirato sotto alla caldissima curva gialloblu. Le squadre restano a secco per oltre un minuto e quando Caverni ha l’opportunità di sbloccare il risultato sbagli 2 tiri liberi fondamentali. La svolta arriva a 22’’ quando Emanuele Trapani slalomeggia in area, segna e subisce il fallo. Libero segnato e Cesena sul +3. Subito dopo Polonara fa ancora 0/2 per la Sutor mentre Trapani ha la mano fermissima dalla linea della carità. A 4’’ il numero 4 segna il +5, 80-85 per Cesena. Resta solamente il tempo per vedere i 4 tiri liberi di Villa e Trapani che mandano in archivio il match sul definitivo 82-87.

Sutor Montegranaro – Amadori Tigers Cesena 82-87 d2ts (13-11; 22-19; 11-22; 20-14; 9-9; 7-12)

Sutor Motegranaro: Panzieri 18, Ciarpella 5, Polonara 4, Caverni 12, Lupetti 22, Tremolada NE, Di Angilla 2, Ragusa 2, Jovovic 2, Villa 15. All.: Ciarpella

Amadori Tigers Cesena: Hajrovic 6, Frassineti 10, Battisti 16, Brkic 11, Trapani 12, Chiappelli 14, Rossi 1, Scanzi 4, Papa 13, Planezio NE. All.: Di Lorenzo.

 


Massimo Framboas
UFFICIO STAMPA & COMUNICAZIONE




S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Il cuore della Sutor si spegne al secondo overtime alla Bombonera vince Cesena

Di Diego Pierluigi 01/12/2019


S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Il cuore della Sutor si spegne al secondo overtime alla Bombonera vince Cesena

IL CUORE DELLA SUTOR SI SPEGNE AL SECONDO OVERTIME: ALLA BOMBONERA VINCE TIGERS CESENA

Montegranaro, 1 Dicembre – Due tempi supplementari e un pubblico infuocato come noi mai. È terminata così la sfida alla Bombonera dove ad esultare però è stata l’Amadori Tigers Cesena che solo negli ultimi istanti del secondo overtime è riuscita a dare la spallata decisiva ad una Sutor che ancora una volta si è dimostrata dura a morire. Dopo il passo falso di Teramo, la Sutor Premiata Montegranaro era chiamata ad un pronto riscatto davanti al pubblico della Bombonera anche se l’impegno contro Cesena si preannunciava già ostico e non privo di insidie. I bianconeri infatti si sono presentati sul parquet dell’impianto veregrense con il chiaro intento di prolungare la striscia positiva fatta di tre vittorie nelle ultime tre giornate che gli hanno consentito di assestarsi a quota 12 in graduatoria. Il coach cesenate Di Lorenzo, dopo aver patito diversi infortuni in questo avvio di stagione, oggi ha avuto modo di recuperare l’esperto Brkic ma ha dovuto fare a meno di Guidi e Planezio fermi ai box per i rispettivi guai fisici.

Solito starting five per coach Ciarpella che ha visto scendere in campo Caverni nel ruolo di play con ai sui lati il duo veregrense Ciarpella – Lupetti ed agire sotto canestro Panzieri e Polonara. Parte subito bene la Sutor con Caverni che va a realizzare i primi due punti del match e poi continua ad amministrare con maestria la manovra gialloblù. Premiata avanti 8-4 dopo i primi cinque minuti con i Tigers che non riescono invece ad organizzarsi se non con qualche spunto di Battisti. Sul finire del quarto Panzieri mette la tripla che vale il primo mini-allungo della Sutor ma Cesena con l’ingresso di Trapani trova il modo di rendere meno severo lo svantaggio. Nel secondo periodo per la Premiata sale in cattedra Francesco Villa che inizia a bombardare il canestro realizzando così tre triple in fila che fanno volare gli uomini di coach Ciarpella. Dall’altra parte Cesena trova delle difficoltà con i tiri dalla linea da tre punti ma registra il grande impatto sulla gara di Hajrovic che con 6 punti di fila riesce a tenere a galla i suoi. La macchina giallobù continua a marcie spedite sbagliando poco o nulla contro un avversario che comunque ad ogni folata offensiva riesce a portare nel pitturato giocatori di indubbio valore tecnico. Le maglie gialloblù resistono alla mole bianconera e il quarto termina con la tripla di Lupetti che manda le squadre all’intervallo lungo sul risultato di 35 a 30 per Montegranaro. Nella seconda parte di gara scende in campo la versione più bella ed efficace dell’Amadori Tigers Cesena. Gli uomini di coach Di Lorenzo in poco più di due minuti ricuciono lo strappo e ribaltano il risultato con un parziale di 7-0. Oltre alla fiducia i bianconeri ritrovano anche la confidenza con il tiro da tre punti e Battisti e Chiappelli rimandano al mittente i tentativi di reazione sutorina. I gialloblù infatti per la prima volta nel match si trovano in seria difficoltà e si aggrappano alle geometrie di Caverni che però non riesce a far imboccare la via giusta ai sui compagni. Gli errori si moltiplicano e i punti di distacco aumentano per un periodo che termina 22 – 1 1 a favore dei cesenati. Gli ultimi dieci minuti potrebbero sembrare una passarella per gli ospiti con i padroni di casa ancora sotto shock dopo un difficile terzo quarto. Quest’anno però la Sutor ha deciso di deliziare il pubblico della Bobonera con dei match sempre al cardiopalma e questo non ha a fatto eccezione. Inizia Caverni, continua Villa e con Polonara a fare da padrone sotto le plance inizia la lenta ma inesorabile fase di recupero gialloblù che spinta dall’’infuocato pubblico della Bombonera crede nella rimonta e la porta a compimento con un 66 a 66 finale che manda le due squadre all’overtime. Il primo inizia con la Sutor che utilizza tutte le energie nervose e fisiche per provare a dare una prima spallata decisiva alla gara ma l’esperienza dei giocatori di Cesena riesce a mantenere sempre i bianconeri in scia. Non bastano infatti nemmeno i cinque minuti aggiuntivi a decretare un vincitore che però trova il suo nome al secondo supplemetare dove la Premiata non ne ha più e grazie alla forza di Brkic e soci è l’Amadori Tigers Cesena a poco più di due minuti dalla fine a piazzare il colpo del K.O. grazie ad una grande prova di lucidità di Battisi.

Nonostante la bella e stoica prestazione la Premiata rimedia la terza sconfitta consecutiva e rimane a quota 10 nella graduatoria del girone C. Il riscatto in termini di prestazione dopo Teramo c’è stato ma ora bisognerà ripartire subito con la caccia ai due punti a cominciare da domenica prossima nella delicatissima sfida che attende gli uomini di coach Ciarpella sul parquet di Rimini.

 

Al termine della gara in sala stampa per la Sutor è intervenuto Valerio Polonara:

È stata una battaglia a tutti gli effetti ma purtroppo hanno avuto la meglio loro e questo ci lascia un grande amaro in bocca -dichiara Polonora – nel secondo overtime abbiamo anche avuto delle occasioni per andare avanti ma poi la tensione e la stanchezza hanno creato qualche problema. Abbiamo fatto un grande lavoro dal punto di vista difensivo considerando che affrontavamo una squadra costruita per i piani alti della classifica. Dovevamo riscattare la partita di Teramo dove abbiamo giocato una gara che era partita male e finita peggio. Abbiamo lavorato bene durante la settimana e oggi la reazione c’è stata rimanendo in gara contro una grande di questo campionato. Ora dobbiamo continuare ad allenarci duramente e capire che tutto parte dalla difesa soprattutto se ci troviamo di fronte a squadre quotate come quella di oggi che sono compagini forti e fisiche”.


SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO vs AMADORI TIGERS CESENA 82-87

Sutor Premiata Montegranaro: Lupetti 22, Ragusa 2, Villa 15 , Di Angilla © 2, Tremolada n.e., Jovovic  2, Ciarpella F. 5, Caverni 12 , Palmieri n.e. Panzieri 18 ,Polonara 4 , Lucangeli n.e.
coach: Marco Ciarpella

Amadori Tigers Cesena: Papa 13, Scanzi 4 , Hajrovic 6 , Frassineti 19, Battisti 16, Chiappelli 14, Trapani 12, Rossi © 1,Guidi , Planezio n.e., Brkic 11
coach: Giampaolo Di Lorenzo

1°Arbitro: Vito Castellano di Legnano (MI)
2°Arbitro: Claudio Berlangieri di Trezzano sul Naviglio (MI)

Progressivi: 13/11,35/30,46/52,66/66,75/75,82/087
Parziali: 13/11,22/19,11/22,20/14,9/9,7/12


Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi



Preview : Sutor Montegranaro vs Amadori Tigers Cesena

Di Massimo Framboas 30/11/2019


Preview : Sutor Montegranaro vs Amadori Tigers Cesena

Campo angusto, clima torrido, passione traboccante coi tifosi che sembrano scendere letteralmente in campo insieme ai loro beniamini. In una sola parola: Bombonera! In questo contesto sarà la collaudata tenuta mentale di Brkic e compagni a determinare molto dell’esito dell’insidiosa trasferta in quel di Montegranaro, su un parquet dalle alterne fortune per i padroni di casa che, alla Bombonera, hanno vinto contro Faenza e Senigallia rispettivamente di due e un punto e perso, di appena due punti, contro Chieti. Unica partita terminata con “largo” margine per gli avversari, otto punti, quella contro una supercorazzata del campionato come Piacenza.

Allenata da coach Marco Ciarpella, la Sutor affronta il campionato di Serie B da neopromossa ma con tanta storia sulle proprie spalle che profuma eccome di Serie A. Massima serie lasciata nel 2014 dopo la retrocessione e la mancata iscrizione. Anticamera per una risalita imponente fino appunto alla promozione in Serie B dello scorso anno, dopo il quinto posto conseguito al termine della regular season di Serie C Gold. Le principali fortune offensive della formazione marchigiana sono affidate ad una batteria di giovanissimi esterni, a partire dal playmaker classe 1996 Michele Caverni, che sta viaggiando a 13,8 punti di media a partita, passando per Francesco Villa, play/guardia del 1997 che sfiora i 13 punti, per finire con la guardia del 1991 Riccardo Lupetti, uomo da 11,5 punti a partita. Michele Tremolada, Valerio Polonara, Alessandro Panzieri e Francesco Ciarpella gli altri uomini, tanti, con il maggior minutaggio. Squadra dunque molto giovane che vorrà affidarsi ai ritmi alti per cercare di contrastare l’esperienza e la forza di una Cesena che ritrova David Brkic, sceso in campo nello scrimmage di mercoledì a Forlì.

La Amadori scenderà in campo alla ricerca di quella che sarebbe la quarta vittoria consecutiva, che aprirebbe scenari molto interessanti in termini di classifica alla vigilia del match casalingo contro Piacenza l’8 dicembre. Si gioca alla Bombonera di Montegranaro domenica 1 dicembre 2019 alle ore 18:00, arbitrano Vito Castellano di Legnano (MI) e Claudio Berlangieri di Trezzano sul Naviglio (MI). Il match sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina YouTube Tigers Cesena. Produzione a cura dell’Area Comunicazione dei Tigers Cesena.

Massimo Framboas

UFFICIO STAMPA & COMUNICAZIONE



S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Coach Ciarpella sulla sfida contro l'Amadori Tigers Cesena

Di Diego Pierluigi 30/11/2019


S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Coach Ciarpella sulla sfida contro l'Amadori Tigers Cesena

COACH CIARPELLA: “CI ATTENDE UNA GARA DIFFICILE MA DOBBIAMO DARE TUTTO PER RISCATTARE LA SCONFITTA DI TERAMO”

Montegranaro,30 Novembre – La Premiata è chiamata a rialzare la testa dopo due stop consecutivi che hanno rallentato il passo spedito con cui era partita in questa prima fase di stagione. Per farlo dovrà superare il non facile ostacolo di domenica che si chiama Amadori Tigers Cesena, una squadra che è reduce da una vittoria casalinga contro Senigallia e che precede di due lunghezze i gialloblù in classifica. Si prospetta quindi una sfida molto delicata alla Bombonera per diversi motivi e proprio di questo ce ne ha parlato il coach sutorino Marco Ciarpella.

“Sicuramente la sconfitta di Teramo ci lascia con l’amaro in bocca soprattutto per la prestazione che abbiamo offerto. Per questo ci sarebbe da chiedere scusa sia ai tifosi che alla società ma il modo migliore per farci perdonare è quello di scendere in campo domenica dimostrando che è stato solo un’inconveniente di percorso – dichiara il coach gialloblù – dobbiamo assolutamente riscattarci una prestazione fatti di tanta energia ed agonismo perché il raggiungimento della salvezza passa da questi due imprescindibili elementi”. L’ultima settimana di allenamento è servita appunto a ricaricare le batterie per ritrovare la strada giusta da subito: “E’ stata una buona settimana di lavoro dove abbiamo anche sostenuto un test amichevole per ritrovare un po' di fiducia. Domenica sfideremo una squadra che sta attraversando un buon momento di forma e che è costruita per stare in alto. Sicuramente non è il miglior avversario da affrontare per provare a ripartire però come abbiamo già detto più volte noi abbiamo bisogno di punti e non dobbiamo guardare in faccia a nessuno”. L’Amadori Tigers Cesena è reduce da tre successi consecutivi ed arriverà alla Bombonera per allungare questo trend positivo:” Cesena è una squadra che per il roster che ha meriterebbe anche qualcosa in più in termine di classifica – spiega Ciarpella – parliamo di una compagine formata da tanti giocatori esperti capace di mettere in difficoltà gli avversari con delle proposte tattiche sia difensive che offensive di qualità. Ha patito alcuni infortuni di giocatori importanti ma adesso sta venendo fuori da questa situazione, per quanto ci riguarda abbiamo l’obbligo di fare una prestazione soprattutto di carattere e per questo avremo anche bisogno della spinta dei nostri tifosi per conquistare una vittoria che sarebbe importantissima”.


Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi



S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Intervista a Jacopo Ragusa

Di Diego Pierluigi 28/11/2019


S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Intervista a Jacopo Ragusa

RAGUSA: “TERAMO CI DEVE SERVIRE DA LEZIONE, ORA RIPARTIAMO SENZA MAI ABBASSARE LA GUARDIA”


Montegranaro,28 Novembre – È tornata a lavorare la Sutor in vista dell’impegnativo test in programma domenica alla Bombonera contro l’Amadori Tigers Cesena. I ragazzi di coach Ciarpella sono chiamati a riscattare la brutta sconfitta di Teramo per riprendere la marcia in questo girone C che si sta dimostrando sempre più difficile e complesso. Un momento quindi dove a fare la differenza saranno le motivazioni ma anche la voglia di tornare subito a lottare come ci ha raccontato il giovane classe 2000 gialloblù Jacopo Ragusa.

Jacopo siamo tornati da Teramo a mani vuote dopo aver giocato tante gare caratterizzate da prestazione di alto livello. Che sensazioni lascia una sconfitta di questo tipo?

“Questa sconfitta deve servirci da lezione perché ci dimostra che stiamo affrontando un campionato composto da tutte sfide difficili indipendentemente dalla posizione di classifica dell’avversario di turno. Quello che ora non deve succedere è il fatto che questa disfatta ci abbatta anzi, dobbiamo farne tesoro e prenderla come uno step di crescita soprattutto considerando che siamo un gruppo giovane. Partecipiamo ad un girone dove ci sono tante compagini esperte quindi noi dobbiamo compensare le nostre mancanze con prestazioni fatte di tanta energia e voglia di vincere poi, partita dopo partita, acquisiremo sempre più esperienza”.

Come sta andando la tua avventura in maglia gialloblù considerando che sei un under e che quindi è importante per la tua crescita avere un bel gruppo intorno?

“Mi ritengo fortunato perché sto lavorando con un gruppo fantastico composto da tutti ragazzi sempre disposti a darsi una mano l’un l’altro. Allenandomi e giocando con loro sto migliorando e sto facendo sempre più esperienza”.

Come ti stai trovando in campionato difficile come quello di serie B soprattutto in un girone come il nostro dove ogni domenica si affrontano sempre compagini di alto profilo?

“Il nostro è un campionato molto competitivo e nell’ultima giornata abbiamo avuto la conferma che come si abbassa un po' la concentrazione c’è sempre un avversario pronto a punirti indipendentemente dal suo valore. Il livello è molto alto e quindi ogni domenica è necessario dare sempre il massimo perché questa è l’unica strada da percorrere se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo al più presto possibile”.

Questo fine settimana alla Bombonera arriverà l’Amadori Tigers Cesena. Che gara ti aspetti che sarà?

“Cesena è una compagine molto solida che sta facendo fino ad ora un ottimo campionato. Da parte nostra ci dovrà essere il massimo impegno dal primo minuto fino all’ultimo anche perché giochiamo in casa e quindi dobbiamo fare valere questo fattore. Nell’ultima gara alla Bombonera abbiamo affrontato la Ristopro Fabriano facendo una bella prestazione ma oltre a questo non vogliamo assolutamente deludere i nostri tifosi che ci seguono in ogni dove e ci teniamo a regalargli sempre delle gioie”

Non ci resta che darci appuntamento domenica alla Bombonera per riscattare la sconfitta di Teramo e riprendere la corsa!

“Capisco che per i nostri tifosi l’ultima partita non sia stato molto emozionante, però gli posso assicurare che noi daremo tutto per riscattarci e farli gioire domenica. Sono sempre molto calorosi e questo entusiasmo ci fa dare sempre quel qualcosa in più durante la gara che ci spinge a non mollare mai soprattutto nei momenti di difficoltà. Li aspetto domenica alla Bombonera per lottare insieme in questa battaglia che ci attende”.

 

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'