In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Professionisti | Lega 2

XL Extralight® Montegranaro-Allianz Pazienza San Severo 98-74 UM

Di Marco Pagliariccio 01/12/2019


XL Extralight® Montegranaro-Allianz Pazienza San Severo 98-74 UM

Montegranaro, 1 dicembre 2019

Oggetto: XL EXTRALIGHT® Montegranaro-Allianz Pazienza San Severo 98-74

Non puoi perdere una partita in volata se non arrivi in volata. La miglior XL EXTRALIGHT® cancella in un sol colpo le paure e le sconfitte abbattendosi come una mareggiata su una Allianz Pazienza San Severo che ha retto l’urto praticamente solo nel primo quarto. Da lì in avanti è stato un monologo gialloblu, una prestazione corale sontuosa che vale il primo successo casalingo della stagione. Grintosa e puntuale, decisa e affamata, la nuova Poderosa è stata un’orchestra perfetta, nel quale al suo primo violino Thomas (25 punti con 11/16 dal campo, 8 rimbalzi, 5 assist, 36 di valutazione) si sono affiancati strada facendo tutti gli altri, partendo da un siderale Bonacini (14 punti, 4 rimbalzi, 10 assist, 4 palle recuperate, 8 falli subiti, 33 di valutazione) e arrivando fino a un roccioso Cucci (16 punti e 10 rimbalzi).
I pugliesi, seguiti da circa 200 tifosi, provano a spaventare i veregrensi solo nei primi 5’. La difesa gialloblu non è ancora sul pezzo e le triple di Spanghero e Maspero portano i gialloneri a prendere le redini del match (6-9 al 4’). Ci pensano Bonacini e Thomas a suonare la sveglia: un canestro e fallo del nuovo capitano e quattro cesti in fila del capocannoniere del campionato creano il parziale di 11-0 che gira presto l’inerzia del match portandolo subito nelle mani della XL EXTRALIGHT® (17-9 al 7’). Il resto lo fa il lavoro in difesa su Demps (che segna i suoi primi punti solo verso la fine del secondo periodo) e i pochissimi tiri puliti concessi ad una delle migliori squadre del campionato nel tiro dall’arco. San Severo prova a tenere botta nel secondo periodo, ma ecco la nuova spallata: Thomas è implacabile, Cucci sotto canestro trova sostegno inatteso da un solido Berti (5 punti, 4 rimbalzi e 2 stoppate per il lunghissimo ex Virtus Bologna) e la Poderosa scappa via sul 37-21 quando siamo ancora nel cuore del secondo quarto. Coach Cagnazzo prova ad arginare la marea con la zona 3-2, ma gli effetti non sono quelli sperati: la firma di Bonacini sul finire del secondo quarto lancia la Poderosa all’intervallo su un confortante +18 (48-30) e al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia, anzi. Entra in partita pure il giocatore più in difficoltà della Poderosa nel primo tempo, Mastellari: la guardia bolognese prende fuoco con quattro triple in rapide successione e i gialloblu volano via a +25 (73-48 al 29’). Demps prova a fare tutto da solo per rimettere in carreggiata i suoi, ma due triple dell’ultimo arrivato Marulli (confortante la sua gara da 8 punti e 4 rimbalzi in 16’) spengono gli ultimi ardori gialloneri in avvio di quarto periodo. Finisce in tripudio al PalaSavelli e anche la classifica respira: i gialloblu agganciano a quota 8 proprio San Severo e Roseto, lasciando a -4 il fanalino di coda Orzinuovi. Fieno in cascina in vista della terribile doppietta Verona-Ravenna con la quale si chiuderà il girone di andata.
Queste le parole di coach Ciani in sala stampa: «Credo che la prestazione di oggi sia sotto gli occhi di tutti. Una prova di grande temperamento ed energia, in certi momenti della gara anche di qualità e lucidità anche se abbiamo avuto qualche piccola pausa. Ma in generale per almeno tre quarti abbiamo giocato a buonissimo livello, applicando con grande attenzione quello che avevamo preparato. È la prima vittoria in casa, siamo particolarmente contenti di questo ma anche di averla ottenuta con questo atteggiamento. Questa squadra potrebbe aver dato la sensazione di non lottare qualche volta, di non voler soffrire e di mollare davanti alle difficoltà, ma da mesi sta facendo un percorso di crescita importante. Abbiamo fatto alcune sconfitte contro alcune delle squadre più forti del campionato giocandoci il possesso per vincerle, farlo doveva corroborare l’idea di essere sulla strada giusta. Questa partita non è che sia definitiva: oggi abbiamo iniziato, vorrei che questo sia il nuovo piglio, quello con cui vincere o perdere le partite. Non c’è stato un pallone sul quale non abbiamo lottato. Mi piace che si stiano allargando le rotazioni ora che i problemi fisici stanno via via sparendo, anche se Cucci non si è allenato per tutta la settimana e il tutto dovendo anche inserire Marulli. Ma quando c’è il giusto atteggiamento anche queste difficoltà si possono superare. Ora per 24 ore godiamoci questa vittoria, dopodiché dovremo ricominciare a metterci sotto a lavorare. Sapendo che ora abbiamo una prova tangibile che, se facciamo le cose per bene, possiamo raggiungere risultati importanti».
Queste le parole di Matteo Berti in sala stampa: «Innanzitutto ringrazio il coach per avermi dato fiducia dopo un infortunio che mi ha tenuto fuori per tre settimane. Per quanto riguarda la partita, abbiamo giocato davvero bene, insieme, passandoci la palla come se non meglio di come avevamo già fatto nelle gare contro Forlì e Ferrara. Loro ci hanno aiutato tirando molto male, ma siamo stati molto bravi noi oggi».

XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO-ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO 98-74
MONTEGRANARO: Thompson 7, Miani, Angellotti, Mastellari 19, Conti, Bonacini 14, Marulli 8, Berti 5, Thomas 25, Cucci 16, Serpilli 4. All.: Ciani.
SAN SEVERO: Saccaggi 9, Mortellaro 6, Kennedy 9, Angelucci, Conti, Demps 18, Antelli 8, Di Donato 4, Maspero 9, Spanghero 10. All.: Cagnazzo.
PARZIALI: 23-15, 25-15, 25-20, 25-23.

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio




Presentazione XL Extralight® Montegranaro-Allianz Pazienza San Severo

Di Marco Pagliariccio 30/11/2019


Presentazione XL Extralight® Montegranaro-Allianz Pazienza San Severo

Montegranaro, 30 novembre 2019

Oggetto: presentazione XL EXTRALIGHT® Montegranaro-Allianz Pazienza San Severo

Una partita da non fallire. Dopo i quattro ko consecutivi al PalaSavelli e la striscia di quattro sconfitte in fila ancora aperta, la XL EXTRALIGHT® ha bisogno di una boccata d’ossigeno per riprendere quota in una classifica che si è fatta preoccupante. L’avversaria nella partita di domani (ore 18, PalaSavelli), che avrà come sponsor GetBy Internet e Voce, è l’Allianz Pazienza San Severo, squadra che rimanda a tanti ricordi e sfide negli anni di Serie B, quando le due formazioni battagliavano per conquistare quella Serie A2 che, ora, è realtà per entrambe. I gialloneri l’hanno agguantata questa estate entrando dalla porta di servizio, venendo ripescati dopo aver fallito per il secondo anno consecutivo l’appuntamento con le Final Four di Montecatini. L’impatto con la categoria, però, è stato sicuramente positivo per la squadra pugliese, che con quattro vittorie nelle prime cinque giornate era schizzata nei piani altissimi della classifica. Poi, però, complice un calendario complicato, la squadra guidata dal coach maceratese Damiano Cagnazzo è incappata in una serie di cinque sconfitte in fila, che l’hanno risucchiata sempre più indietro. Oggi San Severo è ferma a quegli 8 punti incamerati nel primo mese di stagione, 2 in più della Poderosa: situazione che la trasforma in un vero scontro diretto in zona salvezza.
Sarà una supersfida soprattutto quella tra Aaron Thomas e Tre Demps rispettivamente primo e terzo miglior realizzatore del girone Est: la guardia ex Cremona sigla 21,3 punti a partita (col 41% da 3), appena 0,8 in meno del cecchino gialloblu, aggiungendoci anche 3,2 rimbalzi e 2,3 assist. Gli altri due giocatori in doppia cifra del roster sanseverese sono il pivot americano Markus Kennedy, che viaggia a 11,1 punti, 7,4 rimbalzi, 2,0 recuperi e 2,0 assist, e la guardia Andrea Saccaggi, che porta alla causa 10 punti tondi tondi. A completare lo starting five giallonero sono solitamente l’esperto playmaker Marco Spanghero (9,0 punti, 2,7 rimbalzi e 3,5 assist) e l’ala Giacomo Maspero (8,6 punti col 52% da 3 e 3,1 rimbalzi), ma anche la panchina sta dando un soldi contributo. Sta sorprendendo il giovane play Michele Antelli, che viaggia a 7,3 punti a gara, ma dà una grossa mano anche l’altro giovane, Alberto Conti (2,9 punti a sera); i cambi dei lunghi sono invece l’ala Emidio Di Donato, unico reduce dalla scorsa stagione in B (5,0 punti e 6,1 rimbalzi) e il pivot italo-americano Chris Mortellaro (7,8 punti e 11,4 rimbalzi a sera, secondo rimbalzista del girone).
I gialloblu saranno al completo, con Berti pienamente recuperato dalla distorsione alla caviglia riportata nelle scorse settimane e Cucci che nonostante un piccolo fastidio al tallone sarà regolarmente a disposizione. Sarà inoltre la gara d’esordio per il neo acquisto Marulli, che prende a tutti gli effetti il posto di Palermo nel roster gialloblu. Prima sfida a livello di Serie A2 tra Montegranaro e San Severo, anche se i precedenti non mancano tra Serie B e Supercoppa: il bilancio complessivo dice 4-1 Poderosa, con i gialloblu vincenti anche nell’ultimo confronto, quello di settembre in Supercoppa, proprio al PalaSavelli. Ex dell’incontro coach Franco Ciani, che sulla panchina sanseverese iniziò l’unica annata in A2 dei gialloneri prima di quella attuale, venendo però esonerato a metà stagione.
La gara sarà trasmessa in diretta streaming per abbonati su LNP Tv Pass (https://tvpass.legapallacanestro.com) e diretta audio free su Poderosa Live Radio (http://poderosabasket.it/radio/). Aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (Poderosa Pallacanestro Montegranaro), Twitter (@poderosabasket) e Instagram (@poderosamontegranaro). La partita sarà poi in differita lunedì alle ore 20.15 su TVRS (canale 11 del digitale terrestre).

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio



Poderosa Pallacanestro Montegranaro :Intervista al vicepresidente Riccardo Bigioni

Di Marco Pagliariccio 28/11/2019


Poderosa Pallacanestro Montegranaro :Intervista al vicepresidente Riccardo Bigioni

Montegranaro, 28 novembre 2019

Oggetto: intervista al vicepresidente Riccardo Bigioni

Obiettivo numero uno: salvaguardare la Serie A2, un patrimonio troppo importante per essere dissipato. Ogni operazione va in quella direzione. A garantirlo è il vicepresidente della Poderosa Riccardo Bigioni, che fa il punto dopo le grandi manovre di questo inizio di settimana, con la partenza di Palermo e l’arrivo di Marulli.
«Purtroppo la situazione di classifica, dopo 10 partite, ci vede in una posizione che non ci soddisfa – chiarisce Bigioni – per questo, ribadendo la massima fiducia nello staff tecnico ma consci di non poter restare a guardare senza intervenire, abbiamo deciso di andare a ritoccare la struttura del roster, seguendo alcune priorità ed in base alle possibilità offerte dal mercato».
Il cambio Palermo-Marulli nasce in primis da questa decisione, ma non solo. «La valutazione su Matteo è stata puramente tecnica – evidenzia il patron gialloblu – il resto l’ha fatto Trapani dimostrando un forte interesse nei suoi confronti. Non si tratta di voler smantellare il roster o di altre fantasie che abbiamo letto e ascoltato in questi giorni. Se così fosse non saremmo intervenuti altrettanto immediatamente in entrata inserendo un giocatore come Marulli che, d’accordo con coach Ciani, abbiamo ritenuto più funzionale a questa squadra. Siamo felici del suo arrivo, è un giocatore che abbiamo sempre apprezzato e speriamo ci possa dare una mano sin da subito. L’obiettivo minimo è la salvezza, questa operazione va nella direzione di imboccare la strada per centrarle con la maggiore serenità possibile».
L’operazione andata in porto nei giorni scorsi potrebbe non essere l’unica da qui in avanti. «Sempre nella logica di provare a modificare un assetto che finora non ha portato a risultati all’altezza delle aspettative, vedremo nelle prossime settimane e mesi se e come intervenire – aggiunge Bigioni – ma la logica resterà la stessa: se parte qualcuno, arriva qualcuno. Il primo mese abbiamo aspettato perché capivamo che una squadra nuova aveva bisogno di un rodaggio, ma dopo due mesi la situazione inizia a preoccuparci, non potevamo continuare a fare finta di niente. Restare in Serie A2 è un patrimonio troppo importante per non fare tutto il possibile per cercare di salvaguardarlo. Siamo la seconda realtà cestistica delle Marche, quello che conta è la Poderosa e questa categoria che ci siamo guadagnati sul campo con fatica e sudore. Ogni scelta tecnica è funzionale a questo: una squadra che smantella non prende giocatori». 

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'