In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Professionisti | Lega 2

Presentazione -XL Extralight® Montegranaro - Urania Milano

Di Marco Pagliariccio 18/01/2020


Presentazione -XL Extralight® Montegranaro - Urania Milano

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

Montegranaro, 18 gennaio 2020

Oggetto: presentazione  XL EXTRALIGHT® Montegranaro - Urania Milano

Altro turno casalingo, altro scontro diretto da non fallire. Al PalaSavelli (palla a due domani alle ore 18) sbarca l’Urania Milano, squadra che affianca la XL EXTRALIGHT® a quota 16 punti in classifica. Sfida cruciale per entrambe: chi vince mette i piedi in zona playoff e allontana in maniera significativa i playout, chi perde è costretto a ricominciare a guardarsi le spalle.
Milano non è proprio in un momento positivo, quantomeno a livello di risultati: quattro sconfitte nelle ultime cinque giornate (l’unico successo, peraltro di grande peso, sul parquet di Udine) hanno fatto scivolare indietro una squadra che era volata nel pieno della zona playoff. Coach Davide Villa può contare su una squadra dal grande talento a partire dal suo faro, il tuttofare Nik Raivio, guardia da 18,3 punti, 8,7 rimbalzi e 4,2 assist. Il secondo miglior realizzatore dalla squadra è Matteo Montano, uomo di rottura dalla panchina nella prima metà di stagione ma ormai stabilmente nello starting five rossoblu: per lui 12,8 punti, 3,1 rimbalzi e 2,3 assist. In doppia cifra vanno anche il pivottone americano Reggie Lynch (10,7 punti, 6,3 rimbalzi e 2,1 stoppate a gara) e il regista Gherardo Sabatini (10,6 punti, 4,6 rimbalzi, 6,1 assist di media), che completano il quintetto tradizionale insieme al veterano Andrea Benevelli (7,3 punti e 3,3 rimbalzi). Dalla panchina si alza una vecchia conoscenza montegranarese come Giorgio Piunti, solidissimo cambio dei lunghi alla stagione di esordio nella categoria (6,7 punti e 3,4 rimbalzi), mentre il muscolare Sebastiano Bianchi (6,5 e 2,8 rimbalzi) ondeggia tra i due ruoli di ala e Andrea Negri (4,5 punti col 40% da 3), che insieme a Piunti è uno dei due reduci della promozione dalla Serie B di un anno fa, fa rifiatare gli esterni. Spazio a singhiozzo invece per il lungo under Giordano Pagani (1,1 punti e 1,6 rimbalzi).
L’unico precedente tra le due squadre è quello della folle gara di andata che Milano sciupò clamorosamente al supplementare, con Raivio a fare 0/2 in lunetta con l’Urania a +3 a 3” dalla fine e Mastellari a pescare il jolly del pareggio proprio sul suono della sirena. Molta acqua è passata sotto i ponti da allora, ma oggi come allora i 2 punti restano l’unica cosa che conta davvero.
In casa Poderosa, ancora in forte dubbio la presenza di Cortese, che sta smaltendo un problema muscolare al polpaccio. Unico precedente tra le due squadre quello del match di andata, vinto dalla XL EXTRALIGHT® all’overtime.
La partita sarà in diretta streaming per abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/), aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (Poderosa Pallacanestro Montegranaro), Twitter (@poderosabasket) e Instagram (@poderosamontegranaro). La partita sarà trasmessa in differita lunedì alle ore 20.15 su TVRS (canale 11 del digitale terrestre).


Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio




XL Extralight® Montegranaro-Urania Milano 76-85

Di Marco Pagliariccio 19/01/2020


XL Extralight® Montegranaro-Urania Milano 76-85

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


Montegranaro, 19 gennaio 2020

Oggetto: XL EXTRALIGHT® Montegranaro-Urania Milano 76-85

Ko che fa male, ma con più di un’attenuante per la XL EXTRALIGHT®, che si spegne nell’ultimo quarto e lascia strada all’Urania Milano mancando così la quinta vittoria consecutiva. Senza Cortese e Thompson, i gialloblu, trascinati da un maestoso Thomas, giocano un ottimo primo tempo, ma calano alla distanza fiaccati dalle triple di Benevelli e Raivio.
Coach Di Carlo lancia Berti in quintetto per provare ad arginare l’esuberanza fisica di Lynch. I due prematuri (e ingenerosi) falli intimoriscono il lungo padovano, che fatica contro i muscoli del pivottone americano, ma la difesa gialloblu argina Raivio e Montano e Thomas è una furia in attacco (20 punti nel solo primo tempo), per cui i gialloblu, dopo un primo quarto sul filo dell’equilibrio, strappano in apertura di secondo periodo (25-16 al 13’ con pregevole movimento in post basso di Berti). I ceffoni scuotono l’Urania e in particolare Raivio, che praticamente da solo costruisce il controbreak di 0-9 che rimette in carreggiata i suoi e all’intervallo lungo è solo +2 Poderosa (39-37).
L’equilibrio resta sovrano al rientro dagli spogliatoi, ma alla metà del quarto arriva un’altra mazzata per i gialloblu: Thomas commette fallo a rimbalzo d’attacco, protesta per un sospetto contatto con Piunti e si becca anche il tecnico. È la quarta penalità per la guardia di Cincinnati, che ovviamente torna in panchina costringendo Di Carlo al quintetto tutto italiano. Cucci e Serpilli tengono in piedi l’attacco, ma dietro le crepe si allargano e quando Raivio si alza dall’arco sulla sirena di fine quarto Milano sale fino al +8 (55-63 al 30’). Torna Thomas e con tre canestri in fila ad aprire il quarto finale sembra ridare linfa vitale alla XL EXTRALIGHT®, ma senza la difesa a sorreggere le fiammate dell’ex Scafati è dura. La tripla di Sabatini vale la doppia cifra di vantaggio meneghina (63-73 a 7’ dalla fine), la Poderosa si tiene aggrappata alla partita più col cuore che con la testa, ma non mette mai davvero paura a Benevelli e soci.
Milano vendica la rocambolesca sconfitta dell’andata, ribalta il -3 dell’andata e torna a +2 sui gialloblu in classifica: la speranza è che il ko non pesi troppo nella lunga volata verso la salvezza.
Queste le parole di coach Di Carlo in sala stampa: «Sicuramente c’è rammarico per aver perso una partita molto importante in casa. Bisognava mantenere alta la concentrazione per tutta la partita contro una squadra come l’Urania e non mi sbagliavo: questa è una signora squadra, che gioca bene a pallacanestro e stasera ha meritato la vittoria. Sinceramente, però, mi sento di fare i complimenti ai miei ragazzi, hanno dato tutto quello che avevano. Abbiamo provato a mischiare le carte, avevamo preparato la partita per provare a limitare i loro esterni e nella prima parte di gara ci siamo riusciti. Il parziale di fine secondo quarto ha consentito loro di prendere l’inerzia della gara, poi abbiamo provato a usare un po’ di zona ma loro sono stati davvero bravi a punirci su tutti i nostri errori. Hanno avuto cinismo e ci hanno colpito sia dalla lunga che dalla media distanza. Siamo stati un po’ leggeri a volte nel concedere dei secondi tiri e loro pian piano hanno trovato fiducia, mentre noi l’abbiamo persa strada facendo. È una sconfitta che ci sta, anche per le condizioni in cui arrivavamo qua, ma dobbiamo metterla da parte e ripartire dall’atteggiamento che ha avuto la squadra questa sera. Non voglio usare il termine “ripartire”, è la prima sconfitta dopo cinque partite. L’obiettivo immediato è quello di trovare un sostituto per Thompson, speriamo di farlo in fretta; quindi recuperare Cortese, un giocatore chiave per la qualità della nostra formazione».
Queste le parole di Matteo Berti a fine gara: «Sapevo che sarei partito titolare da questa mattina, ma comunque immaginavo che dopo la partenza di James avrei avuto un po’ di spazio. Ringrazio il coach per avermi dato fiducia. Sono stato un po’ in difficoltà all’inizio a livello di fiato, poi mi sono sciolto».

XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO-URANIA MILANO 76-85
MONTEGRANARO: Miani, Angellotti ne, Fortuna ne, Conti 4, Cortese ne, Bonacini 15, Marulli 2, Berti 6, Thomas 33, Cucci 10, Serpilli 6. All.: Di Carlo.
MILANO: Piunti 15, Pagani 2, Negri 3, Benevelli 22, Montano 6, Piatti ne, Lynch 6, Raivio 23, Bianchi, Sabatini 8. All.: Villa
PARZIALI: 19-16, 20-21, 16-26, 21-22.

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio



Poderosa Pallacanestro Montegranaro : nota sulla situazione di James Thompson

Di Marco Pagliariccio 18/01/2020


Poderosa Pallacanestro Montegranaro  : nota sulla situazione di James Thompson

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


Montegranaro, 18 gennaio 2020

Oggetto: precisazioni in merito alla posizione di James Thompson

Il general manager Alessandro Bolognesi, in merito alle notizie apparse sulla stampa circa la situazione di James Thompson, precisa quanto segue.
«Le ottime prestazioni della ultime settimane di Thompson hanno fatto sì che molte squadre abbiano espresso interesse nei suoi confronti. Noi le abbiamo rigettate tutte al mittente, per quanto possibile, perché l’intenzione è quella di finire la stagione con l’attuale assetto, del quale siamo molto soddisfatti. Abbiamo rifiutato offerte per molti dei nostri giocatori proprio con questa convinzione. Nel contratto di Thompson, però, c’è una clausola secondo la quale la società è obbligata a liberare il giocatore nel caso venga versato il buyout prefissato nelle casse della Poderosa. Ma, sempre da contratto, la Poderosa è obbligata a liberare il giocatore solo nel momento in cui viene accreditata sul conto corrente della società la cifra stabilita. Il giocatore ha lasciato la città di Montegranaro nella notte di venerdì senza alcun preavviso né da parte sua né dei suoi rappresentanti e, quindi, senza alcun autorizzazione da parte della società. Per queste ragioni, ci riserviamo ogni opportuna azione legale nei suoi confronti, anche a titolo di risarcimento dei danni che lo stesso ha causato e sta causando con il suo comportamento inadempiente nei confronti della nostra società».

Ufficio stampa Poderosa Pallacanestro Montegranaro
Marco Pagliariccio



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'