In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Coach Ciarpella sulla sfida contro Giulianova

Di Diego Pierluigi 25/01/2020


S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Coach Ciarpella sulla sfida contro Giulianova

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

COACH CIARPELLA:” ABBIAMO TUTTO PER TORNARE A VINCERE MA ORA È IL MOMENTO DI DIMOSTRARLO”

Montegranaro,25 Gennaio 2020 – La Sutor che in questo fine settimana sarà chiamata a scendere sul parquet della Bombonera contro Giulianova, è una squadra che come obiettivo avrà quello di rialzare la testa dopo la pesante sconfitta di Faenza ma anche consapevole che nel turno che li attende ci si giocheranno dei punti importanti in ottica salvezza. Pochi calcoli quindi da fare e lo sa bene il coach gialloblù Marco Ciarpella che nella sua intervista pre-gara ha così commentato l’ultimo periodo del suo team:

“Siamo tutti quanti molto dispiaciuti e amareggiati per come è arrivata la sconfitta di Faenza – esordisce Ciarpella- eravamo reduci da delle buone prestazioni come quella contro Cento e, in parte, contro Civitanova quindi sicuramente il morale non è dei migliori ma abbiamo l’obbligo di rialzare subito la testa perché ci attende un calendario fatto di sfide decisive per il raggiungimento del nostro obiettivo. Dobbiamo tornare ad avere fiducia nei nostri mezzi perché abbiamo più volte dimostrato di potercela giocare contro chiunque e quindi ora è il momento di ritrovare serenità e soprattutto fiducia, perché sono due elementi fondamentali per sbloccarci”. Quest’ultima settimana tra l’altro è stata anche quella dove si allenato con costanza l’ultimo arrivato Rovatti che era stato convocato per Faenza ma con un solo allenamento svolto con il gruppo: “Innanzitutto ci tengo a ringraziare la società perché ha capito il momento delicato della squadra e non si è tirata indietro quando è stato il momento di integrare il roster – continua il coach gialloblù – Andrea è un ragazzo di indubbie doti e il suo inserimento, per prima cosa, ci ha permesso di alzare la qualità nelle sedute di allenamento e questo ha portato serenità all’ambiente. Stiamo parlando di un atleta che proviene da esperienze importanti ma che ora ha bisogno di mettere qualche minuto nelle gambe e di assimilare le nostre situazioni di gioco, però ho già visto che si è integrato bene con il resto del gruppo e anche per questo sono certo che porterà il suo mattoncino per raggiungere la salvezza”. Ora alla Bombonera arriverà Giulianova per una sfida, classifica alla mano, che si preannuncia molto delicata: “Sarà una gara difficile perché affronteremo una squadra guidata da un coach molto esperto e che è stata capace di metterci in forte difficoltà nella gara di andata – spiega Ciarpella- in questo momento dobbiamo preoccuparci solo di noi stessi e l’obiettivo sarà anche quello di ritrovare la spensieratezza mostrata ad inizio stagione. Abbiamo finito in crescendo questa settimana di lavoro quindi abbiamo l’obbligo di presentarci domani sul parquet della Bombonera con l’intento di fare una prestazione precisa, attenta e soprattutto senza disunirci nei momenti di difficoltà. Abbiamo tutte le carte in regola per tornare a vincere e questo è il momento di farlo”.

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi




Sutor Premiata Montegranaro vs Giulianova Basket 73 - 77

Di Diego Pierluigi 26/01/2020


Sutor Premiata Montegranaro    vs  Giulianova Basket   73 - 77

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


LA PREMIATA PRIMA AFFONDA POI REAGISCE MA LA VITTORIA SE LA PRENDE GIULIANOVA

Montegranaro,26 Gennaio – Fallisce ancora l’appuntamento con i due punti la Premiata che cade in casa per mano di ragazzi di coach Ciocca dopo una gara tirata fino all’ultimo come spesso successo quest’anno alla Bombonera. L’obiettivo per la Sutor era anche quello di resettare la mente dopo la brutta sconfitta di Faenza e l’avversario che si presentava sul parquet del palas veregrense era appunto il Giulianova Basket 85 che, in settimana, aveva integrato il roster con l’arrivo di Genovese che si è poi rivelato quanto mai decisivo nell’economia del match. All'andata i ragazzi di coach Ciarpella giocarono una delle migliori prestazioni lontano dalle mura amiche, con i primi tre quarti molto positivi prima di subire l'inevitabile ma inutile rimonta abruzzese nell'ultimo periodo.

Bisognava vincere e convincere quindi per tornare a riprendere il rullino di marcia ma anche stavolta la Premiata non è riuscita a tenere la giusta intensità e concentrazione per tutti i 40 minuti cedendo così il passo ad un Giulianova più cinico.

Solito quintetto titolare schiarato da coach Ciarpella che prevedeva Caverni in cabina di regia con ai suoi lati il duo tutto veregrense Lupetti-Ciarpella ad agire sotto le plance Panzieri e Polonara. Parte forte Giulianova che accende i motori con Hidalgo ma per la Sutor c’è Caverni a rispondere e dopo poco più di 3 minuti la gara va sul 4-6. La gara continua su ritmi non troppo elevati nella prima parte del quarto e le squadre se la giocano punto a punto fino all’ultimo minuto e mezza quando le bombe prima di Villa e poi di Genovese danno una botta di vita al match che conclude il suo primo quarto sul 18-17 per la Sutor con Markus che fallisce l’appoggio a canestro finale. Il secondo periodo inizia con Francesco Villa che prima trova una tripla e poi fornisce l’assist per Panzieri che mette dentro il canestro che vale il 26-21 dopo 3 minuti. Coach Ciocca chiama subito un time out che si rivela quanto mai provvidenziale perché quando scocca la metà del quarto Giulianova rimette in equilibrio il match con Hidalgo e la bomba di Genovese. La sosta ora la chiama Ciarpella ma non sortisce gli stessi effetti perché se prima Villa e capace di rispondere alla tripla di Piccone poi la Premiata vive un momento di buio assoluto. Trascinata da un Genovese stratosferico la formazione abruzzese sfrutta al meglio tutti gli errori gialloblù e inizia ad allargare la forbice del distacco che dopo il canestro di Balic tocca il +10 prima della sirena dell’intervallo lungo. La Bombonera capisce il momento di difficoltà e inizia ad incitare i ragazzi di coach Ciarpella che rientrano per il secondo tempo con tutt’altro piglio. Panzieri in apertura risponde al meglio alla bomba di Chiti e poi continua a macinare dei punti che avvicinano la Sutor a Giulianova. Gli abruzzesi provano a tenere duro con la bomba di Balic e le folate offensive di Genovese ma la Premiata a piccoli passi si avvicina sempre più e prima la bomba di Panzieri e poi quella di Lupetti avvicinano i gialloblù fino al 53-54. Sul finale di periodo sono ancora i due gialloblù a recitare una parte da assoluti protagonisti con il veregrense Lupetti che si presenta dalla Lunetta e fa 3 su 3 piazzando così il sorpasso sul 58-56. I tifosi della Bombonera ora ci credono e gli ultimi dieci minuti di gara iniziano con Jovovic che prova a dare una spallata alla gara che però viene ammortizzata bene da Hidalgo e compagni. Si procede quindi punto a punto ma per la Sutor inizia a mancare un po' di benzina e gli errori iniziano a farsi vedere come quelli decisivi di Polonara prima e Rovatti poi che vengono sfruttati da Giulianova al meglio. All’ultimo giro di orologio Caverni saluta il match per il quinto fallo sul 70-73 per gli abruzzesi coach Ciarpella chiama un time out. Al rientro Piccone allunga a 75 poi Panzieri realizza la tripla della speranza ma per la Sutor non basta perché Fall si guadagna un fallo che lo porta sulla lunetta e sancisce coì il 73-77 che permetta al Giulianova di sbancare la Bombonera.

La Sutor fallisce l’appuntamento ancora una volta con i due punti e non riesce a regalarsi la prima gioia in questo 2020. Ora per i ragazzi di coach Ciarpella si apre una settimana infernale che li porterà mercoledì sera prima sul parquet della Bakery Piacenza poi tra sette giorni su quello della Goldengas Senigallia per due sfide dove ci saranno in palio punti pesantissimi.


Al termine della gara in sala stampa per la Sutor Basket Montegranaro è intervenuto il capitano Riccardo di Angilla:

“Purtroppo, questo è un momento particolare della stagione dove non riusciamo a raggiungere dei risultati – dichiara Di Angilla - non siamo capaci di tenere il campo per quaranta minuti fatti di intensità e in un campionato così non ci si può permettere nessun tipo di calo. Contro Giulianova abbiamo subito un parziale negativo di 10 punti in cinque minuti, poi per rientrare è stata difficile e di conseguenza quando te la giochi punto a punto può capitare che non ti porti la vittoria a casa. Ora è il momento di essere più cattivi sin dall’inizio perché è l’unico modo per tornare a vincere. Tutte le partite da ora in poi saranno delle finali per noi e dovremo affrontarle nella maniera più feroce possibile, quindi che sia mercoledì a Piacenza o tra sette giorni a Senigallia dobbiamo assolutamente tornare a casa con due punti perché oltre a mancarci come il pane sarebbero di vitale importanza per accrescere la fiducia del gruppo”.


SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO – GIULIANOVA BASKET 85 73-77

Sutor Premiata Montegranaro: Lupetti 6, Ragusa, Villa 14, Di Angilla 2, Jovovic 7, Ciarpella F. 2, Caverni 13, Polonara 4 , Rovatti 8, Panzieri 17,Lucangeli n.e.,Palmieri n.e.
coach: Marco Ciarpella

Giulianova Basket 85: Hidalgo 18, Piccone 12, Chiti 9, Markus, Piccoli n.e., Balic 7, Fall 6, Sebastianelli n.e., Gobbato 3, Genovese 22
coach: Cesare Ciocca

1° Arbitro: Paolo Sordi di Casalmorano (CR)
2°Arbitro: Jacopo Spinelli di Cantù (CO)

Parziali: 18/17,13/24,27/15,15/21
Progressivi: 18/17,31/41,58/56,73/77

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi



S.S.Sutor Premiata Montegranaro Andrea Rovatti si presenta ai tifosi della Sutor

Di Diego Pierluigi 23/01/2020


S.S.Sutor Premiata Montegranaro Andrea Rovatti si presenta ai tifosi della Sutor

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


ANDREA ROVATTI SI RACCONTA:” QUANDO HO RICEVUTO LA CHIAMATA DELLA SUTOR NON HO ESITATO AD ACCETTARE”


Montegranaro,23 Gennaio – Proprio nel cuore di Montegranaro e più precisamente alla pizzeria “La Torre”, si è tenuta la presentazione dell’ultimo arrivato in casa Sutor Andrea Rovatti. L’esterno classe ’96 si è raccontato davanti ai tifosi veregrensi che, dopo averlo visto all’opera nell’ultimo turno di campionato contro la Rekico Faenza con la maglia numero 14, hanno avuto l’opportunità di conoscere più da vicino il nuovo volto del roster sutorno.

Rovatti ha esordito dichiarando: “Sono felicissimo di essere arrivato in questa società storica. Quando ho ricevuto la chiamata della Sutor ho risposto subito di sì senza nemmeno pensarci infatti ricordo che il mio procuratore mi ha informò di questa possibilità il giovedì e il giorno dopo ero già in viaggio verso Montegranaro – ha continuato poi - Sono molto carico e non vedo l’ora di giocare dinanzi al pubblico della Bombonera e darò il massimo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Rispetto a come sono abituato questo è campionato dove si corre di più dove c’è sicuramente più fisicità e questo l’ho notato subito nella gara di domenica scorsa contro Faenza. Dalla prossima gara dovremo sputare sangue per tutti i 40 minuti perché alla fine è quello che conta e sarà quello a fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta”.

L’evento è stato un bel momento sia per il giocatore sia per i tifosi che, al termine della presentazione, si sono intrattenuti per delle foto e per incitare il ragazzo. Da parte della società gialloblù un sentito ringraziamento per l’ospitalità e la cortesia va allo staff della pizzeria “La Torre” che dopo il servizio di food and beverage fornito la sera della presentazione hanno dimostrato ancora una volta la loro vicinanza alla causa sutorina.


Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'