In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

S.S.Sutor Premiata Montegranaro - La Sutor torna alla vittoria aggiudicandosi il derby contro Porto Sant'Elpidio

Di Diego Pierluigi 09/02/2020


S.S.Sutor Premiata Montegranaro - La Sutor torna alla vittoria aggiudicandosi il derby contro Porto Sant'Elpidio

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


LA SUTOR TORNA ALLA VITTORIA AGGIUDICANDOSI IL DERBY CONTRO PORTO SANT’ELPIDIO

Montegranaro,9 febbraio – La Premiata batte il Porto Sant’Elpidio aggiudicandosi così un derby che mancava da tanto nel panorama cestistico regionale ma trovando anche la prima gioia del 2020. In perfetto stile Sutor non sono mancati i patemi d’animo, soprattutto nel finale dove i ragazzi di coach Sabatino sono stati capaci di recuperare uno svantaggio importante, arrivando fino al -5 a 35’’ dalla fine, dimostrando di crederci fino all’ultimo secondo.

Quello contro il Porto Sant’Elpidio, oltre ad essere uno dei derby più sentiti di tutto il girone C di serie B, era anche una sfida che tornava a giocarsi alla Bombonera dopo oltre un quarto di secolo. L’attesa era tanta da parte dei tifosi e la coreografia ad organizzata inizio match ne è stata una fulgida dimostrazione, ma bastava dare uno sguardo alla classifica generale per rendersi conto di quanto fosse alta la posta in palio per le due squadre, al di là di ogni rivalità.

Il quintetto titolare gialloblù ha visto scendere in campo il solito Caverni in cabina di regia con ai lati un duo tutto nuovo formato dall’ultimo arrivato Rovatti e Villa mentre sotto le plance hanno agito Polonara e Panzieri. La gara si apre con i canestri di Rovatti e Villa che portano dopo appena un minuto i gialloblù avanti 4-0 con Porto Sant’Elpidio che però riesce inizialmente a tenere il passo fino al minuto 3’ 30’’ Giammò riesce ad infilare la tripla del sorpasso che avviene sul 6-7. La Premiata non si scompone e con Panzieri torna avanti sul 10-7 costringendo coach Sabatino a chiamare il primo time out della sfida. Il minuto di sospensione però gioca decisamente di più ai veregrensi che iniziano ad accendere il match con Villa con che con 2 assist e 2 punti fa schizzare la Sutor avanti con i biancoazzurri che ora iniziano a faticare nel tenere il passo. Panzieri mette la tripla del +10, Lusvarghi prova a metterci una pezza, ma Villa, Lupetti e Polonara mettendo in fila tre bombe che scavano un solco con gli avversari fino al 32-17 di fine primo quarto. Il secondo periodo si apre con una tripla del veregrense Lupetti ma nonostante il buon inizio i gialloblù cominciano ad avere i primi problemi in fase realizzativa. Sul fronte opposto i biancoazzurri tentano di rosicchiare qualche punto arrivando fino al -10 che costringe Ciarpella al time out. Il coach sutorino mette dentro Rovatti che riesce a dare ossigeno alla manovra gialloblù andando a riprendere confidenza con il canestro, tornando così ad allungare la forbice del vantaggio. Poro Sant’Elpidio ammortizza parzialmente l’urto e con la tripla di Borsato prima dell’intervallo lungo manda le squadre sul risultato 43-32. La seconda parte di gara si apre con il canestro di Malagoli che prova a dare una scossa alla formazione ospite ma i gialloblù reggono bene limitando dapprima le folate offensive di Costa e compagni e poi andando con i canestri di Villa e la tripla di Rovatti a costruire un vantaggio di 16 a metà quarto. Coach Sabatino mischia un po' le carte in tavola e Giammò suona la carica che viene sentita da Bastone e Borsato che riescono a ridurre lo svantaggio fino al -10 al termine del terzo periodo. Gli ultimi dieci minuti di gioco iniziano con il canestro di Ragusa e la bomba di Bastone ma la Premiata riesce inizialmente a mantenere le distanze su un confortante + 13. Il minuto di sospensione operato dai biancazzurri questa volta giova a Borsato e compagni che iniziano a correre e ad usare il fisico arrivando fino al -7 mettendo in serio pericolo la Premiata che pecca con qualche errore in difesa. Coach Ciarpella negli ultimi minuti prova a correre ai ripari ma l’uno su due dalla lunetta di Lusvarghi riduce la forbice dello svantaggio fino al -5 e Costa a meno di un minuto dalla fine fallisce la tripla che avrebbe potuto portare i suoi proprio ad un passo dalla clamorosa rimonta. Questo episodio fa tirare un sospiro di sollievo agli uomini di coach Ciarpella e accende il pubblico della Bombonera che accompagna con la sua samba i gialloblù fino al suono della sirena che decreta il successo sutorino nel derby per 71 a 66.

Torna a vincere quindi la Sutor che sale a quota 14 punti nella graduatoria del girone C di serie B aggiudicandosi così la prima di quelle che sono a tutti gli effetti 10 finali da qui alla fine. Testa ora alla prossima sfida che si giocherà tra sette giorni sul parquet della corazzata Esa Italia Chieti.


Al termine della sfida in sala stampa per la Sutor Basket Montegranaro è intervenuto Andrea Rovatti:

“È stata una grandissima emozione per me giocare davanti ad un pubblico del genere – dichiara Rovatti – abbiamo lottato tantissimo su ogni pallone nonostante loro sotto canestro fossero alti e per questo noi in fase offensiva abbiamo attaccato i loro lunghi riuscendo ad arrivare dove volevamo. Questa è una vittoria che ci aiuta tanto dal punto di vista del morale ma da martedì dobbiamo ritornare a lavorare ancora più duramente perché i successi si costruiscono in allenamento. Noi siamo una squadra che se la può giocare contro tutti perché abbiamo corsa e talento ma abbiamo bisogno di difendere bene perché visto che siamo più veloci di conseguenza siamo meno fisici dei nostri avversari e siamo obbligati a lottare su ogni pallone”

SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO – PORTO SANT’ELPIDIO BASKET 71-66

Sutor Premiata Montegranaro: Lupetti 6, Ragusa 4, Villa 16, Di Angilla , Jovovic, Caverni 6, Polonara 11, Rovatti 11 , Panzieri 11, Palmieri n.e.
coach: Marco Ciarpella

Porto Sant’Elpidio Basket: Giammò 11, Di Pietro n.e., Balilli, Costa 10, Borsato 17, Malagoli 11, De Sousa n.e., Rosettani n.e., Lusvarghi 3, Sagripanti n.e., Bastone 14,Cappella n.e.
coach: Renato Sabatino

1°Arbitro: Edoardo Ugolini di Forlì
2°Arbitro: Francesco Zaniboni di Bologna

Parziali: 32/17,11/15,14/15,14/19
Progressivi: 32/17,43/32,57/47,71/66

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi




S.S.Sutor Premiata Montegranaro -Coach Ciarpella sul derby contro Porto Sant'Elpidio

Di Diego Pierluigi 08/02/2020


S.S.Sutor Premiata Montegranaro -Coach Ciarpella sul derby contro Porto Sant'Elpidio

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


COACH CIARPELLA: “NON SARA’ UN DERBY SEMPLICE E PER QUESTO DOBBIAMO AFFRONTARLO CONCENTRATI AL MASSIMO”

Montegranaro,8 febbraio 2020  –La Premiata va ancora alla ricerca della prima vittoria del 2020 ed ora è attesa dal cruciale match casalingo contro il Porto Sant’Elpidio Basket. L’ultimo successo in casa gialloblù risale al 15 dicembre nel derby della Bombonera contro l’Aurora Basket Jesi ed ora alle porte c’è ancora un altro derby dove il palcoscenico sarà sempre quello del palas veregrense, per una sfida che, considerando la classifica attuale, si preannuncia già più calda che mai. Un classico appuntamento da non fallire quindi per gli uomini di coach Marco Ciarpella che ha così presentato questa sfida.

“Quella contro Porto Sant’Elpidio non sarà una sfida semplice perché, oltre ad essere molto sentita da parte dei tifosi gialloblù, per noi rappresenta una gara che ha un peso importante dal punto di vista della classifica in quanto c’è in ballo veramente tanto domenica per entrambe le compagini – spiega Ciarpella- sappiamo che Porto Sant’Elpidio ha cambiato tanto nell’ultimo periodo sia in panchina che nel roster ma rimane comunque composta da giocatori esperti e quindi noi dovremo impegnarci al massimo. La cosa fondamentale per noi sarà arrivare sereni e concentrati a questo appuntamento dando il massimo per tutta la gara”. La Premiata è reduce da una settimana densa di impegni dove è sempre mancato qualcosa per tornare a vincere:” In questo ultimo periodo non abbiamo la forza per reagire al primo schiaffo ricevuto durante ogni match giocato – dichiara il coach gialloblù -ora dobbiamo ritrovare quell’entusiasmo e compattezza che sono quei due elementi che ci hanno permesso di andare avanti quando le cose non andavano come ci aspettavamo, soprattutto ad inizio anno. Rimangono ancora diversi punti in palio ed ogni partita si fa sempre più decisiva ma noi abbiamo l’obbligo di ragionare una gara alla volta e poi a fine anno tireremo le somme”. L’attuale classifica vede la Sutor inglobata in piena zona play out: “Ovviamente la classifica è un riferimento ed ha un valore ma sappiamo tutti che ci sono altre dieci gare da giocare dove nel mezzo sono presenti tante sfide contro delle dirette concorrenti per la salvezza. Ora c’è bisogno solo di essere concentrati al massimo pensando partita dopo partita e poi il 19 aprile, con la consapevolezza di aver dato tutto, vedremo dove siamo arrivati”


Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi

 



S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Intervista al capitano Riccardo Di Angilla

Di Diego Pierluigi 06/02/2020


S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Intervista al capitano Riccardo Di Angilla

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


CAPITAN DI ANGILLA: “QUELLA CONTRO PORTO SANT’ELPIDIO SARA’ UNA SFIDA CHE VALE DOPPIO E NE SIAMO CONSAPEVOLI”

 

Montegranaro,6 febbraio 2020 – È tornata al lavoro la Premiata che, dopo la sconfitta di Senigallia, è ora attesa dal sentito derby contro il Porto Sant’Elpidio Basket che si giocherà domenica alla Bombonera. Non ci sono tanti calcoli da fare in casa gialloblù in quanto l’unico risultato plausibile da ottenere è la vittoria, sia perché è un derby, sia perché c’è il tremendo bisogno di tornare a smuovere una classifica che giornata dopo giornata si fa sempre più corta. Lo sa bene il capitano veregrense Riccardo Di Angilla che ha risposto così alle nostre domande sull’attuale momento sutorino.

Riccardo, la Sutor sta attraversando forse il periodo più duro da quando ha iniziato la sua avventura in serie B, com’è il morale del gruppo?

“Il morale sicuramente non è dei migliori considerando che sono due mesi che non vinciamo. Ora stiamo lavorando duro per trovare quel successo che ci farebbe svoltare questa dura fase di stagione. Dobbiamo rimanere concentrati per ritrovare quella fiducia e quel coraggio con cui abbiamo iniziato il campionato permettendoci di fare una grande partenza”

Al di là della pesante sconfitta contro Faenza, tu e i tuoi compagni avete dimostrato, come a Piacenza, di potervela giocare alla pari con tutti. Secondo te cos’è che manca per tornare a vincere?

“Dobbiamo essere convinti e soprattutto coscienti delle nostre capacità. Noi siamo quelli di Faenza ma siamo anche quelli di Piacenza dove abbiamo tenuto testa ad una delle corazzate del girone meritando forse alla fine qualcosa in più. L’importante ora sarà trovare un equilibrio il più in fretta possibile e prendere consapevolezza a pieno dei nostri mezzi. Ognuno di noi deve mettersi a disposizione del gruppo giocando sempre al 100% delle proprie possibilità perché credo che questa sia la strada migliore da percorrere per tornare alla vittoria”

Ora la Sutor è stata inglobata nella zona rossa della graduatoria vale a dire quella play out. Che giudizio puoi dare sulla classifica e sui prossimi impegni?

“Al momento guardare la classifica per come siamo messi serve a poco perché noi ora abbiamo l’obbligo di pensare partita dopo partita. Certo è che, magari considerando alcune prestazioni, qualche punto in più forse l’avremmo meritato però dobbiamo rimanere concentrati sul presente e cioè che siamo bloccati a quota 12. Dobbiamo smuoverci da lì il prima possibile cercando di portare a casa delle vittorie senza star a guardare l’avversario che ci sta davanti perché abbiamo più volte dimostrato durante l’anno di potercela giocare contro chiunque”

Domenica c’è il derby, una sfida sentita da parte della tifoseria ma che soprattutto potrebbe dare una grande iniezione di fiducia in caso di vittoria. Che gara ti aspetti che sarà?

“Domenica giocheremo una sfida che oltre ad essere un derby è uno scontro salvezza a tutti gli effetti. Sappiamo quando ci tengono i tifosi ma posso assicurare che anche noi giocatori siamo consapevoli del doppio valore di questa gara. Una vittoria ci aiuterebbe molto nel darci lo slancio per affrontare al meglio l’ultima fase di questo campionato. Quindi contro Porto Sant’Elpidio cercheremo di dare tutto e di lottare su ogni pallone per conquistare una vittoria che è di vitale importanza per noi.”

Che messaggio vuoi mandare ai tifosi che al termine della sfida contro Senigallia vi hanno tributato un bellissimo abbraccio nonostante la sconfitta?

“Penso che solo a Montegranaro ci sono dei tifosi che nonostante una serie di sconfitte così ti abbracciano e ti sostengono al termine di una partita in cui dovevamo sicuramente fare di più considerando la sua rilevanza in ottica salvezza. Al termine della sfida contro Senigallia ci hanno mandato un messaggio importante, cioè che loro non mollano e quindi noi dovremo fare altrettanto. Nelle gare che ci restano abbiamo il dovere di dare tutto in campo per dimostrare loro quanto noi teniamo a questa maglia e quanto crediamo nella salvezza”

 

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'