In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

La Bakery si prepara al derby emiliano contro Ozzano : il prepartita con Marco Perin

Di Ufficio Stampa Pall. Piacentina 15/02/2020


La Bakery si prepara al derby emiliano contro Ozzano : il prepartita con Marco Perin

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

LA BAKERY SI PREPARA AL DERBY EMILIANO CONTRO OZZANO: IL PREPARTITA CON MARCO PERIN .
La Bakery Piacenza si prepara ad affrontare una nuova trasferta, sabato sera ad Ozzano. Dopo tre vittorie consecutive arrivate in maniera molto convincente, i biancorossi sono pronti a provare a replicarsi contro la formazione bolognese, che attualmente occupa l’ottava posizione in classifica e che li vedrebbe proiettati ai play-off. All’andata gli uomini di Campanella si imposero sulla Sinermatic con un netto 86-54 con un terzo quarto dl formidabile parziale di 34-9 e cinque uomini in doppia cifra. Per affrontare l’insidiosa trasferta di Ozzano, abbiamo chiesto a Marco Perin di introdurci al match del Pala Arti Grafiche Reggiani.

Dopo 3 vittorie consecutive e una vittoria oltre i 100 punti, non c’è nessuna voglia di fermarsi. Come è andata la settimana e come prepararsi in vista del match di domani con Ozzano?

“Si è vero, arriviamo da 3 vittorie consecutive e sicuramente l'entusiasmo e la voglia di continuare a fare bene è molto alta. La settimana sta andando bene, stiamo preparando al meglio la trasferta molto insidiosa di domani ad Ozzano che non sarà facile. Ozzano attualmente è una squadra di metà classica in piena corsa per i playoff quindi la loro motivazione sarà molto alta. Il loro campo è molto insidioso e difficile con molti tifosi a sostenerli e di questo fanno la loro aggressività il loro punto di forza. Noi dovremo essere bravi a rimanere uniti in qualsiasi frangente della gara soprattutto nei momenti di difficoltà che sicuramente non mancheranno.”

Il focus su Ozzano

La Sinermatic Ozzano occupa l’ottava posizione in classifica con 22 punti e 11 vittorie all’attivo. La squadra allenata da coach Grandi arriva da due sconfitte consecutive contro le corazzate Rimini e Fabriano. L’uomo più pericoloso da arginare, nonché capitano della squadra, sarà una vecchia conoscenza del basket piacentino: Luigi Dordei, in biancorosso nella stagione 2015-16, che viaggiò con la media di 12.6 ppg e con il 44% al tiro. Ora a Ozzano i punti sono 10.5 ppg, 47% al tiro da due e 43% al tiro da tre. Altri uomini da tenere d’occhio saranno Montanari (10.9 ppg) che da poco ha raggiunto quota 1000 punti con la maglia rossoblu, Morara e il pivot Crespi. Il roster è molto giovane, con il solo Dordei nato negli anni’80 e gli altri nati tutti tra il 1991 e il 2000.

Area Comunicazione e Stampa
Pall. Piacentina




New Flying Balls Sinermatic Ozzano - Pall. Piacentina 84 - 76

Di Marco Rivola 16/02/2020


New Flying Balls Sinermatic Ozzano - Pall. Piacentina   84 - 76

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


Carattere ed orgoglio. La Sinermatic rimonta e batte Piacenza


Poche persone all’intervallo del match fra New Flying Balls e Bakery
Piacenza avrebbero creduto che i due punti in palio sarebbero rimasti al
Pala Arti Grafiche Reggiani ad arricchire la classifica di Corcelli e
compagni. Dopo un primo tempo con 1/13 al tiro dalla lunga distanza, 12
palle perse e 15 punti di gap, nessuno lo avrebbe mai immaginato. Invece
con grinta, cuore, e la cosiddetta “fotta”, la Sinermatic nella ripresa
compie un vero capolavoro, rimontando, superando e sconfiggendo
Piacenza: 84 a 76 il finale.

Primo quarto equilibrato. Una tripla di Iattoni (l’unica della
Sinermatic nei primi 20 minuti) e una schiacciata di Mastrangelo valgono
il 7-4 Ozzano dopo 2 minuti. Crespi prima e Iattoni poi rispondo a Cena,
poi Mastrangelo dall’area segna il +5 Flying (13-8) al 4’. Coach
Campanella sfrutta il time out per riordinare le idee ai propri ragazzi,
ed ecco che Piacenza reagisce con un parziale di 0-9 che capovolge
punteggio ed inerzia (13-17 a 6’30” giocati). Iattoni sblocca Ozzano, De
Zardo punisce una difesa Flying non perfetta, ma fra le “Palle Volanti”
spicca ancora una volta Riccardo Crespi che con 4 punti di fila fa 19
pari all’8’. Grazie al canestro di Cena la prima frazione è a favore
degli ospiti (21-23 il parziale), che sfruttano un’intensa difesa a zona
per mandare in tilt l’attacco ozzanese nel secondo periodo. I Flying
sprecano diversi possessi (ben 12 palle perse in 20 minuti) e da fuori
non riescono a trovare la via del canestro. Chi invece la retina la
trova è Piacenza con Cena (6 punti), Perin (dall’arco dei 6,75) e
Artioli che insieme fanno il 2-11 di break spingedo gli ospiti al primo
vero allungo di serata (23-34). La Sinermatic non è precisa neanche
dalla lunetta (1/2  per Favali, Chiusolo e Crespi), ma in qualche modo
rosicchia qualche punto importante portandosi sul -6 (31-37) al minuto
16. Birindelli, Perin, Artioli e Udom issano la Bakery al massimo
vantaggio di serata (+15 sul 31-46 al 19’), mentre i liberi di
Mastrangelo e Crespi valgono il 34-46 all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto la musica cambia e sembra di assistere ad una partita
totalmente diversa. Con Iattoni e Crespi, Ozzano torna a -8 e -7, ma
prima Perin poi De Zardo respingono l’accusa con Piacenza che torna in
doppia cifra di vantaggio (41-51 al 24’). Alla tripla di Corcelli del
-7, i ragazzi di coach Campanella rispondono con 3 liberi (due di Cena e
uno di Bruno per via di un tecnico a Montanari). Dall’altra parte anche
Birindelli si prende un fallo tecnico,  mentre Montanari e Iattoni
accorciano le distanze (49-54 al 26’). Ozzano è viva e torna più volte
ad un solo possesso di ritardo, fallendo in talune circostanze i
canestri del pareggio, per poi essere punita da Piacenza (a Mastrangelo
risponde De Zardo, al canestro da sotto Morara risponde un super Perin
da fuori). Il giovane Pedroni da fuori fa la voce grossa (+7) ma sulla
sirena di fondamentale importanza è la bomba di Iattoni che vale il -4
Ozzano (58-62) a 10 minuti dalla fine.

Nell’ultimo quarto Perin fa subito +6; Mastrangelo, Iattoni e una
schiacciata di Morara spingono la Sinermatic a -1 (63-64 al 33’). 
Artioli in lunetta fa 1/2, dall’altra parte Corcelli dai 6,75 fa
esplodere il Pala Grafiche Reggiani: sorpasso Ozzano (66-65) a 6 minuti
da giocare. Un ispiratissimo Iattoni sigla il +3, Udom risponde
riportando a -1 i suoi; ma è ancora Nunzio Corcelli, dall’arco dei 3
punti, a segnare una nuova fondamentale bomba, che vale il +4 Sinermatic
a 240 secondi dalla fine. I Flying sono in bonus e la super difesa
impartita da coach Grandi provoca qualche fallo di troppo. Piacenza
dalla linea della carità è perfetta e in un minuto chiude il gap grazie
ai liberi di Cena (71-71 al 37’). Entrati nei decisivi 180 secondi è
Montanari che da fuori straccia la retina facendo impazzire gli oltre
500 del Palasport dei Viale 2 Giugno. Lo stesso numero 32 Flying fa 1 su
2 dalla lunetta per il nuovo +4 Ozzano. Cena torna in lunetta e non
sbaglia un colpo (75-73), Montanari fallisce l’allungo ma nell’azione
successiva fondamentale è Marco Morara che ruba palla a Bruno e lancia
Chiusolo che da 3 punti segna il +5 Flying Balls a poco più di 60
secondi da giocare. Nell’ultimo giro di lancette la tensione resta
comunque alle stelle, ma ai liberi di Cena e Perin rispondono sempre
dalla lunetta Montanari e Crespi. A 30 secondi dalla fine Chiusolo segna
il piazzato del definitivo 84-76.

La Sinermatic Ozzano vince in rimonta e si aggiudica il derby emiliano;
un vero successo di squadra (ben 4 giocatori in doppia cifra con un
Iattoni da 17 punti con 7/8 al tiro, un Crespi da 17 con 6/8 dal campo,
un Corcelli da 13 punti con 3 triple di vitale importanza e un Montanari
che sfiora la doppia doppia con 10 punti e ben 9 assist sfornati), per
una squadra che non ha mai mollato e che ci ha sempre creduto; ed alla
fine è stata premiata dagli dèi del basket con questi due punti vitali
per la classifica biancorossa. Ozzano può godersi così gli applausi del
pubblico amico.

SINERMATIC OZZANO – BAKERY PIACENZA 84 – 76

Parziali: 21-23; 34-46; 58-62


OZZANO: Bisi ne, Morara 8, Chiusolo 6, Mastrangelo 9, Corcelli 13,
Iattoni 17, Folli, Favali2, Lolli ne, Galassi 2, Montanari 10, Crespi 17
– All. Grandi; Vice Pizzi

PIACENZA: Udom 7, Pedroni 5, Artioli 4, Perin 21, Bruno 3, De Zardo 9,
El Agbani ne, Cena 19, Birindelli 6, Vangelov 2 – All. Campanella; Vice
Brambilla

Arbitri: Suriano (TO) – Pulina (TO)

Spettatori: 500 circa

Ufficio Stampa Sinermatic Ozzano
Marco Rivola



Sinermatic Ozzano-Bakery Piacenza 84-76 (21-23; 34-46; 58-62)

Di Ufficio Stampa Pall. Piacentina 16/02/2020


Sinermatic Ozzano-Bakery Piacenza 84-76 (21-23; 34-46; 58-62)

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


LA BAKERY ESCE SCONFITTA DAL DERBY EMILIANO CONTRO OZZANO .

La Bakery Piacenza esce sconfitta dal PalaReggiani dopo una partita molto intensa. Purtroppo, il terzo quarto è stato fatale per i biancorossi che hanno subito una grande prova di forza da parte di Ozzano. Non sono bastati i 21 punti di Marco Perin (terza partita che supera i 20 pt.) e i 19 di Enzo Cena in un match che a fine primo tempo sembrava ormai indirizzato. Per la Bakery ci sarà occasione di rifarsi sabato prossimo in casa con Jesi.

La Cronaca

La Bakery scende in campo con il quintetto pesante composto da Perin, Bruno, De Zardo, Cena e Birindelli. Dopo un inizio caratterizzato da continui scambi, esce allo scoperto Ozzano che con i colpi di Crespi e Iattoni mettono in difficoltà Campanella che è costretto a chiamare un time-out sul punteggio di 13-8. Rientrati, i biancorossi non ci stanno e subito piazzano un micidiale 0-9 guidato da De Zardo, Birindelli e la tripla di Perin, costringendo ad una nuova pausa l’altra metà del campo. Nel finale, Crespi fa la voce grossa con due schiacciate ma Cena e Vangelov fanno 4 su 4 ai liberi, concludendo il primo quarto sul 21-23.

Un ispiratissimo Enzo Cena apre le danze del secondo periodo con 6 punti, accompagnato dall’ormai classica tripla di Perin e i due punti di Pedroni, imprimendo il ritmo partita con Ozzano in assoluta difficoltà. I rossoblu vanno avanti di libero e grazie alle stoppate di Crespi, riprendendo il punteggio fino al -6 grazie a Chiusolo. Da qui la Bakery cambia ritmo e con due contropiedi e un gioco da tre di Artioli, il punteggio vola sul +15, mandando in clamore i numerosi tifosi biancorossi accorsi al PalaReggiani. Sul finale il solito Crespi insacca il 34-46 finale. Il numero 33 locale e Cena unici in doppia cifra alla pausa con 13 e 12 punti.

Ozzano rientra in campo con una mentalità diversa, più combattiva e decisa. Aprono Iattoni e Crespi ma De Zardo da tre riporta il punteggio a +10. Corcelli dopo un primo tempo incolore, scaglia la tripla del -7 e da qui Iattoni, Montanari e Mastrangelo fino al 51-54 con la quale Campanella chiama il time-out forzato. De Zardo e Perin incrementano a +6, Montanari risponde e Edo Pedroni dall’arco insacca il 55-62 che sembra scacciare la Sinermatic. Sulla sirena, Iattoni insacca da tre facendo partire l’ululato dei tifosi locali sul 58-62 dopo un fantastico terzo quarto da 24-16.

Perin apre l’ultima frazione ma è l’unico squillo biancorosso prima della roboante rimonta di Ozzano che si concretizza con la tripla di Corcelli. Sul 66-65, Campanella richiama l’ordine per affrontare al meglio gli attimi finali ma ancora una volta Corcelli infila dalla linea della carità, annullando il canestro di Udom. Gli ultimi istanti sono molto intensi, caratterizzati da continui falli e continui tiri liberi. Cena la pareggia sul 71-71 ma qui escono Montanari e Chiusolo che con due triple consecutive chiudono virtualmente il match. Perin fa due su due ai liberi ma non basta ad evitare la sconfitta. Termina 84 -76 il match del PalaReggiani.

Il Tabellino

Sinermatic Ozzano-Bakery Piacenza 84-76 (21-23; 34-46; 58-62)

Sinermatic Ozzano: Bisi NE, Morara 8, Chiusolo 6, Mastrangelo 9, Corcelli 13, Iattoni 17, Folli, Favali 2, Lolli NE, Galassi 2, Montanari 10, Crespi 17; All.Grandi

Bakery Piacenza: Udom 7, Pedroni 5, Artioli 4, Perin 21, Bruno 3, De Zardo 9, El Agbani NE, Cena 19, Birindelli 6, Vangelov 2; All.Campanella

Area Comunicazione e Stampa
Pall. Piacentina



Ozzano aspetta Piacenza per il derby emiliano; Grandi avvisa: “Possiamo essere scomodi, ma dobbiamo stare concentrati”

Di Marco Rivola 14/02/2020


Ozzano aspetta Piacenza per il derby emiliano; Grandi avvisa: “Possiamo essere scomodi, ma dobbiamo stare concentrati”

Seguici su Facebook: BASKET EMILIAROMAGNA

Ozzano aspetta Piacenza per il derby emiliano; Grandi avvisa: “Possiamo
essere scomodi, ma dobbiamo stare concentrati”

Una sconfitta a testa alta in casa di una Rimini in stato di grazia, una
larghissima vittoria con il record stagionale di 112 punti segnati
contro Teramo. Questo il bilancio del fine settimana appena passato per
Sinermatic Ozzano e Bakery Piacenza, prossime avversarie sul parquet del
pala Arti Grafiche Reggiani Sabato alle 20:30.

Dopo le battute d’arresto contro Fabriano e Rimini i ragazzi di coach
Grandi hanno voglia di riscatto, ma per muovere la classifica bisognerà
fare lo sgambetto ad un’altra squadra che ad oggi è stata una delle
protagoniste di questo campionato, sempre presente nelle posizioni di
vertice e ancora oggi in solitaria al 4° posto della classifica a sole 4
lunghezze dalla vetta; stiamo parlando della Pallacanestro Piacentina,
formazione ambiziosa, tenace, veloce ed aggressiva; una squadra ben
allenata da coach Campanella che a stagione in corso ha dovuto ritoccare
il proprio roster, con il leader Maggio (all’andata fece malissimo alla
difesa ozzanese) seriamente infortunato che ha chiuso anzitempo la
stagione, e con l’innesto di un giocatore di qualità come Perin
(proveniente da Orzinuovi) e, recentemente, aggiungendo centimetri sotto
canestro con l’ingaggio di Vangelov.

Nel consueto prepartita coach Federico Grandi ci conferma quanto sopra
accennato: “Piacenza si sta confermando squadra di primissima fascia e
con ambizioni importanti. A testimonianza di questo hanno inserito due
top player come Perin e Vangelov impreziosendo ancora di più il loro
roster. Sono molto aggressivi e tattici in difesa/ – prosegue il coach
ozzanese - /dove alternano uomo, zona e zona press producendo tanti
recuperi. Questo gli permette di correre molto in contropiede,
sicuramente la loro arma principale, ma sono altrettanto efficaci a
difesa schierata nell’eseguire i giochi e prendere tiri in ritmo.”

In casa Sinermatic invece come procedono le cose dopo le due recenti
sconfitte? “In settimana ho avuto ottime indicazioni da parte dei
ragazzi: vedo un gruppo compatto che è ritornato ad allenarsi con grande
voglia ed energia. Siamo consapevoli del fatto che quando riusciamo a
mettere in campo le nostre idee di pallacanestro siamo avversari scomodi
per chiunque, ma sappiamo anche che per giocarcela con squadre di grande
valore non possiamo permetterci cali di concentrazione.”

Che partita sarà quella di Sabato al Palasport di Viale 2 Giugno?
“Sabato ci aspetta un match tosto dove dovremo mettere in campo grinta
e cattiveria agonistica, con la compattezza di un gruppo che vuole
continuare a sognare e far sognare i propri tifosi.”

Non ci resta quindi che aspettare sabato sera, quando sarà il del Pala
Grafiche Reggiani a decretare a chi andranno i due punti in palio di
questo interessantissimo derby. A dirigere l’incontro saranno una coppia
arbitrale tuta piemontese formata dai signori Suriano di Torino e Pulina
di Rivoli.

Ufficio Stampa Sinermatic Ozzano
Marco Rivola



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'