In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Professionisti | Serie A

La LBA conferma la indicazione di concludere la stagione entro il 30 giugno

Di Ufficio Stampa LBA 01/04/2020


La LBA conferma la indicazione di concludere la stagione entro il 30 giugno

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

La LBA conferma la indicazione di concludere la stagione entro il 30 giugno

 
I club di Serie A (nella foto il presidente Umberto Gandini) si sono riuniti oggi in video conferenza per i consueto aggiornamento della situazione di emergenza che ha portato allo stop del campionato di Serie A in seguito alla emanazione da parte del Governo delle misure per il contenimento del COVID19.

I club della LBA hanno confermato  la linea gią espressa nelle scorse settimane, ed hanno preso atto delle indicazioni che sono in arrivo da parte delle Autoritą, in attesa del Decreto governativo.

Riguardo alle modalitą di un eventuale ritorno in campo,  la Virtus Bologna ha presentato una proposta di diversa calendarizzazione per la ripresa del campionato, con la sua conclusione anche successivamente al 30 giugno 2020, consistente in una fase a playoff tra le prime 16 squadre nella attuale classifica e da disputarsi tra agosto e settembre 2020. Le societą hanno valutato i pro e  i contro della proposta ed hanno deciso di mantenere la indicazione di terminare la stagione entro il 30 giugno 2020. Questo sempre affermando la volontą di applicare in toto  i provvedimenti governativi correnti e futuri, a tutela della salute dei cittadini, a cui i club continueranno ad adeguare la tempistica di una possibile ripresa.

I club  hanno poi dato mandato al Presidente di proseguire le conversazioni con le associazioni di categoria, in particolare Giba (giocatori) e Usap (allenatori), per definire eventuali modifiche agli accordi in essere alla luce della sospensione forzata della attivitą agonistica.

Ufficio Stampa
LBA



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'