In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

La Storia : New Flying Balls Sinermatic Ozzano

Di Marco Rivola 16/04/2020


La  Storia  : New Flying Balls Sinermatic Ozzano

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

LA STORIA: la fondazione e gli inizi

Un gruppo di giovani amici di Ozzano, innamorati di questa strana palla a spicchi, con uno strano rimbalzo, con uno strano rumore sul terreno; strano anche quel ferro circolare tanto alto, con quella strana rete a forma di imbuto lì appesa; la pallacanestro.
Iniziammo qui in paese ad Ozzano a prendere confidenza con questa disciplina sportiva conosciuta solo nel centro della nostra città Bologna, con tradizioni già vecchie nel tempo.
Ad Ozzano noi possiamo chiamarci i “pionieri” perché solo di calcio si parlava e si praticava. Era il 1974, il virus del basket cominciò a contagiarci.


Sul primo campetto fatto costruire dal parroco della parrocchia di S. Cristoforo nacque la prima vera squadra, la prima vera maglia con il numero sulla schiena, il primo vero campionato di basket della nostra vita; una sola partita vinta e non per meriti sportivi ma perché la squadra avversaria non si presentò! Le altre partite perse con scarti di 20, 30, 40 punti sotto.. capimmo che eravamo veramente scarsi, piccoli, ridicoli per codesto sport, solo la volontà di giocare, di voler giocarcela fino in fondo ci dava una grande carica!
Cominciammo a seguire il grande basket nel tempio di piazza Azzarita, il “Madison” di Bologna, in quei tempi nella nostra città c’erano tre squadre nel massimo campionato: la Virtus, il Gira e la Fortitudo.
Dopo aver assistito ad un derby tra la più forte (Virtus) e la più debole (Fortitudo) capimmo chi interpretava meglio il nostro spirito, la Fortitudo vinse e fu subito AMORE.
Iniziammo così a seguire le partite della “F” scudata, la febbre baskettara ci portò in malattia cronica e quella strana palla a spicchi con uno strano rimbalzo ci colpì nel cuore! Il campetto all’aperto a S. Cristoforo diventò la nostra seconda casa.
In una calda sera di giugno alla fine del solito match serale, seduti lì a bordo campo a prendere fiato, come un lampo a ciel sereno pensiamo: “Fondiamo un club”, “ci chiameremo le Palle Volanti”, “una palla con le ali sarà il nostro marchio”.
Le Palle Volanti, tradotto in inglese Flying Balls perché suona decisamente meglio.
Il nostro marchio: un vero successone su adesivi, magliette, capelllini, uno striscione di stoffa grezza completato con l’aiuto e l’abilità nel cucire di mamme e nonne, e un vero arruolamento di soci (circa sessanta/settanta). Il nostro stendardo: questa enorme palla con gambe ed ali cominciò a calcare tutti i campi di basket della serie A.


La Fortitudo riconobbe il nostro club, ancora oggi nei recenti libri di pallacanestro appare il nostro nome, in alcune foto il nostro striscione e noi tutti lì attorno.
Alla fine degli anni ’80 organizzammo come club i primi corsi di minibasket ad Ozzano, all’inizio di ogni estate il mitico torneo di basket all’aperto tra tutti i bar del paese che ancora oggi si svolge regolarmente e la nuova canotta con il numero nella schiena e ma sul petto il nome Flying Balls.
Il 1988 ci vede iscritti al campionato amatori fino al 1990, poi per due stagioni in seconda divisione veniamo promossi a pieni voti nel 1992 in prima divisione; nel 1998 saliamo un altro gradino della scala sociale e passiamo in promozione fino al 2004, siamo agli inizi di giugno e siamo in finale per salire in serie “D”, siamo a Castenaso, i Flying Balls ci sono, è una grande Vittoria!

Sorto nel 1980 ad Ozzano da un gruppo di amici, non più tanto giovani ma sempre tanto innamorati di questo splendido sport, la società oggi è sana e gode di ottima salute e ha ancora tanta voglia di vivere.

 

Paolo Cuzzani
Sennen Grandi
Paolo Grandi
Sandro Rizzi
Gabriele Torregiani

La nostra richiesta di sponsorizzazione ci permette di poter continuare la nostra storia nata tanti anni fa.

LA STORIA RECENTE: l'ascesa fino alla Serie B
Siamo alla stagione 2010/11 e i New Flying Balls, che partecipano alla Serie C Regionale, cominciano ad attirare maggiormente le attenzioni degli amanti della palla a spicchi ozzanesi. Complice forse la cattiva gestione della principale società cestistica, il Gira, complice risultati ottimi (vittoria del Trofeo Marchetti e conquista dei play-off), complice anche il  derby con San Lazzaro che guarda caso riempì il PalaGira per la semifinale (e qui per noi la stagione terminò).

L'anno successivo, scomparso il Gira, i Flying si trovano a raccogliere una pesante eredità e non senza dubbi accettano il ripescaggio in C1. L'anno è disastroso, con 3 vittorie e l'ultimo posto in classifica che ovviamente significa retrocessione, e pure l'annata a seguire sarà difficile (questa volta in C SIlver), passata prevalentemente a ricucire gli strappi della stagione precedente.

Siamo alla stagione 2013/14, inizia "l'era" del coach ozzanese Federico Grandi. I Flying cominciano a raggiungere risultati buoni, il palazzetto si riempie sempre di più. Il primo anno si conclude con un 6° posto in classifica e il raggiungimento dei quarti di finale dei play-off, ma è la stagione successiva quella della svolta. I Flying per il 2014/15 ottengono un'importante sponsorizzazione, la La.Co., Azienda dell'ex Sindaco Valter Conti appassionato di Sport e di Basket. Dopo una stagione regolare ottima arriva la vittoria dei play-off: è la sera del 3 Giugno 2015, e nella lontana Castelnovo ne' Monti la La.Co. Ozzano stravince e ottiene la promozione in C Gold.

Inizia così il triennio dei New Flying Balls in questa nuova categoria: salvezza anticipata al primo tentativo, mentre già il secondo anno le Palle Volanti sfiorano il colpaccio. Secondi in campionato, arrivano fino alla finale dei play-off, contro Lugo e con il fattore campo a sfavore. La prima finale a Lugo viene vinta dai Flying, che però sprecano il matchball in casa perdendo dopo un supplementare davanti a quasi mille persone. Gara 3 è di Lugo, l'appuntamento per il ritorno della Serie B ad Ozzano è così rimandato.

Stagione 2017/18, un'annata praticamente perfetta con 33 partite e 30 vittorie in tutto. In campionato i New Flying Balls arrivano secondi, nel mezzo vincono il Trofeo Ferrari battendo Fiorenzuola sul neutro di Castelfranco Emilia, poi arrivano i play-off: 2 a 0 al Pontevecchio, 2 a 0 ad Imola, 2 a 0 a Fiorenzuola, ribaltando con quest'ultima il fattore campo. E' la sera del 24 Maggio 2018, la La.Co. Ozzano travolge 67 a 49 Fiorenzuola davanti ad oltre mille spettatori, i New Flying Balls volano in Serie B. Sarà una notte di festa per le strade del paese.

Nella stagione 2018/19 Ozzano riabbraccia la Serie B otto anni dopo l'addio del Gira. Per i New Flying Balls, sotto la nuova sponsorizzazione della Sinermatic, inizia una nuova avventura nel terzo campionato nazionale. Il primo anno è positivo, arriva un 11° posto finale che significa salvezza anticipata. Obiettivo raggiunto. La Famiglia dei New Flying Balls può continuare a crescere...

Area Comunicazione e Stampa
New Flying Balls Sinermatic Ozzano
Marco Rivola



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'