• Romagna Sport
  • Emilia Romagna Sport

Basket | Femminile | Serie B Femminile

Basket Girls - Ren - Auto Rimini 63-43 (12-11; 16-13; 17-6; 18-13 )

Di Massimiliano Manduchi 02/05/2021

Basket Girls  - Ren - Auto Rimini  63-43 (12-11; 16-13; 17-6; 18-13 )

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Serie B Femminile  : La Ren - Auto perde ma non sfigura

 

Basket Girls  - Ren - Auto Rimini  63-43 (12-11; 16-13; 17-6; 18-13 ), giocata sabato 1/5.

Basket Girls: Pierdicca 5, Seskute 2, Garcia Leon 13, Albanelli 14, Koshanin 3, Palmieri, Marinelli 10, Mandolesi, Lattanzi, Yusuf 8, Maroglio 8, Borghetti. All. Castorina

REN-AUTO: Novelli 10, Duca E. 2, Pignieri, Duca N. 3, Farinello, Borsetti 2, Capucci 11, Castellani, Lazzarini 14, Gambetti, Tiraferri 1. All. Rossi

Ciaralli e Antignani

 

Per la prima giornata della seconda fase del campionato di Serie B la Ren-Auto di coach Pier Filippo Rossi è di scena sul campo dell'imbattuta Ancona: una gara sulla carta a pronostico chiuso che, d'altra parte, consente alle rosanero di giocarsela con la tranquillità di chi non ha niente da perdere.

La Ren-Auto parte con un quintetto composto da: Novelli, Capucci, Pignieri, Eleonora e Noemi Duca.

Il primo quarto è caratterizzato da un sostanziale equilibrio, con le difese che prevalgono nettamente sugli attacchi: dopo 6' le padrone di casa sono avanti di un solo possesso, 8-5.

Negli ultimi 4', con gli attacchi che continuano a sparare a salve, la Ren-Auto fa comunque quel qualcosa in più che le permette di ridurre al minimo lo svantaggio: si va al primo mini-riposo sul 12-11.

L'Happy rientra in campo col piglio giusto e trova un immediato parziale di 4-0 che ribalta il risultato, 12-15, e costringe Ancona al time-out.

Dopo la sospensione per 4' non succede quasi nulla, perché, ancora una volta, sono le difese a farla da padrone e l'unico punto a referto lo mette la Ren-Auto dalla lunetta: a metà quarto le rosanero sono avanti di 4 punti sul 12-16.

Ancona sbaglia tantissimo, anche dalla lunetta, ma, quando mancano poco meno di 4' all'intervallo, trova una tripla e un canestro in avvicinamento che le permettono di rimettere la testa avanti, 17-16.

A fare la differenza in questa fase sono i tantissimi rimbalzi d'attacco catturati dalle Basket Girls, superiori a livello fisico, che regalano seconde opportunità, preziosissime in una partita dalla percentuali così basse.

Negli ultimi minuti le due squadre trovano finalmente qualche buona soluzione e la partita si ravviva: Ancona prova a scappare, ma la Ren-Auto tiene duro e con un bel gioco a due tra Novelli e Noemi Duca segna sulla sirena il canestro del -4.

Si va al riposo sul 28-24.

Al ritorno in campo è la squadra di casa a partire più a fuoco: parziale di 4-0 ed immediato time-out di coach Rossi sul 32-24.

Ancona piazza il break e arriva a +12, 38-26, a metà terzo quarto.

Dopo la sfuriata delle Basket Girls gli attacchi ricominciano a segnare col contagocce e solo nel finale le padrone di casa trovano un nuovo, piccolo, allungo: si va all'ultima pausa sul 45-30.

Asia Lazzarini con un canestro dopo rimbalzo d'attacco apre le danze nell'ultima frazione ed è la stessa numero 24 e metter la tripla del -10, 45-35.

La Ren-Auto, affaticata dal gran lavoro per contenere la supremazia fisica di Ancona, sbaglia diverse conclusioni ben costruite: la conseguenza è un divario nel punteggio fin troppo punitivo per quello che le rosanero hanno mettendo in campo a livello di atteggiamento ed intensità.

Per le Basket Girls il finale è in discesa: finisce 63-43.

«Abbiamo giocato una buonissima gara e non credo che il punteggio ne rispetti appieno l'andamento - spiega coach Rossi -: nonostante il gap fisico abbiamo fatto tutto il possibile per stare in partita, con la voglia e l'intensità giuste. Ancona è una squadra forte e profonda che punta all'A2, eppure le abbiamo messe in difficoltà, difendendo sempre bene sui primi possessi; non abbiamo subito la loro pressione e abbiamo gestito la palla in maniera ordinata. Vedere i miglioramenti di chi fino a non molto tempo fa aveva poco spazio è una grande soddisfazione, così come vedere che le più giovani hanno retto bene il campo. Abbiamo subito solo a livello fisico, non dal punto di vista del gioco, sono molto contento».

La Ren-Auto tornerà in campo alla Carim sabato 8 maggio, alle ore 20.30, per la gara con l'Olimpia Pesaro.

 

 

Massimiliano Manduchi

Ufficio Stampa

Happy Basket Rimini

Commenti

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'