• Romagna Sport
  • Emilia Romagna Sport

Volley | Naz.li Femm.le | Serie A/F

CBF Balducci, esordio da sogno!

Di Corrado Bellagamba 10/10/2021

CBF Balducci, esordio da sogno!

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

 

Ottimo esordio in A2 per la CBF Balducci HR Macerata, che batte in casa 3-0 l'Olimpia Teodora Ravenna con una prestazione grintosa e di grande spessore in tutti i fondamentali

Prima dell'incontro l'omaggio floreale dell'HR Volley a Valentina Pomili, alla prima al Banca Macerata Forum da avversaria in A2 dopo 4 stagioni nelle file della CBF Balducci, e a Giulia Rocchi, maceratese di nascita.

Luca Paniconi punta al centro sulla coppia Pizzolato-Martinelli, accanto alla diagonale Ricci-Malik e alle bande Fiesoli e Michieletto, con Bresciani libero. Ravenna parte con il 6+1 di coach Bendandi che prevede Spinello e la statunitense Fricano in diagonale, Bulovic e Pomili schiacciatrici, Colzi e Torcolacci al centro, il libero è Rocchi.

Macerata prova subito la partenza lanciata con il muro di Michieletto su Colzi (6-3) ma Ravenna ricuce subito il gap e piazza un break importante sul turno al servizio di Spinello (8-11). La reazione della CBF Balducci non tarda ad arrivare ed un primo tempo di Pizzolato riporta la situazione in parità sul 14-14. Continua la girandola delle emozioni: Fricano e Pomili tornano a far accelerare le ospiti (18-22) ma Macerata non si dà per vinta. Quattro punti consecutivi per la CBF Balducci con tanta Bresciani in difesa e Michieletto in pipe trova il 22 pari e quando Pomili dalla seconda linea trova il 23-24 è Malik (in crescita costante nel corso del match) a portare il set ai vantaggi, risolti da Michieletto che trova i due punti consecutivi del 26-24.

Sempre Michieletto con un ace permette a Macerata di portarsi sul +3 (7-4) ad inizio secondo set. Ravenna cerca subito la rimonta ma il turno al servizio di Fiesoli permette alle locali di tenere a distanza le avversarie (13-10). Punto a punto la seconda metà del secondo set, con le squadre che faticano a sfruttare il cambio palla ma quando Fricano manda out per il 24-20 in favore di Macerata arriva il momento chiave della partita: Ravenna annulla tutte le 4 palle set per Macerata e porta il set ai vantaggi. Fiesoli riporta avanti la CBF Balducci due volte ma Pomili prima e Fricano poi  soffocano l'urlo in gola al tifo di casa; quando però Malik trova il 27-26 dalla seconda linea, un errore di Ravenna consegna anche il secondo set alle ragazze di Paniconi.

Il secondo set perso è una mazzata per Ravenna, che nel terzo parziale subisce da subito subito la verve della CBF Balducci. Terzo parziale che vede le ospiti perdere forza in attacco, grazie alla grande partita di Bresciani in difesa e all'ottima performance a muro di Pizzolato e Martinelli, mentre Malik e Michieletto (MVP di giornata) fanno male in attacco. Esordio in Serie A2 per Stroppa che sul 21-14 entra per Malik, poco prima del muro di Martinelli su Torcolacci che chiude il match.

“C'è rammarico – ha dichiarato Valentina Pomili a fine partita – Dovevamo chiudere alcune situazioni, purtroppo abbiamo peccato un po' di inesperienza, che ci sta perché siamo una squadra molto giovane. Però credo che possiamo crescere molto.”

“Sapevamo che non sarebbe stata agevole – il commento del tecnico della CBF Balducci Luca Paniconi – Credo che abbiamo prodotto anche più di quello che avevamo auspicato. Un bell'esordio al cospetto di una squadra forte, siamo soddisfatti per la capacità di uscire dai momenti di difficoltà, come il loro vantaggio nel primo set ed il recupero nel finale del secondo. Segnali che testimoniano che a livello di personalità e di applicazione ci siamo. Un buon punto di partenza.”

L'incontro sarà trasmesso in replica domani alle 21.30, sui canali 14 e 611 ed in simulcast sulla wrb tv al link https://radiostudio7.net/tv

 

CBF BALDUCCI HR MACERATA – OLIMPIA TEODORA RAVENNA 3-0

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Bresciani (L), Martinelli 5, Cosi, Michieletto 16, Gasparroni ne, Ghezzi, Ricci, Stroppa, Peretti, Pizzolato 7, Fiesoli 10, Malik 18. All. Paniconi

OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Pomili 11, Salvatori 1, Fricano 9, Fontemaggi ne, Monaco (L), Colzi 3, Torcolacci 6, Guasti 6, Spinello 2, Sestini ne, Rocchi (L), Foresi, Bulovic. All. Bendandi.

ARBITRI: Pescatore, Grossi

PARZIALI: 26-24 (30'), 28-26 (35'), 25-16 (24').

NOTE: CBF Balducci 6 errori in battuta, 3 aces, 55% ricezione positiva (38% perfetta), 31% in attacco (12 errori), 11 muri vincenti; Olimpia Teodora 12 errori in battuta, 3 aces, 48% ricezione positiva (30% perfetta), 28% in attacco (7 errori), 2 muri vincenti.

 

Corrado Bellagamba

Addetto stampa HR Volley Macerata

L’Olimpia Teodora cede 3-0 nell’esordio a Macerata, decisivi i primi due set persi al fotofinish

Di Ufficio Stampa Olimpia Teodora 11/10/2021

L’Olimpia Teodora cede 3-0 nell’esordio a Macerata, decisivi i primi due set persi al fotofinish

                                                                                                                                                                                                             Seguici su Facebook :  VOLLEY EMILIAROMAGNA 

 

 

 

 

Arriva una sconfitta nell’esordio in campionato per l’Olimpia Teodora Ravenna, che cede a Macerata per 3-0 al termine di una partita molto combattuta nei primi due parziali, che le padrone di casa conquistano ai vantaggi. Le ravennati pagano poi l’impatto emotivo dei due parziali persi al fotofinish nel terzo set e non riescono a trovare le forze di ribaltare la contesa.

La partita

Al fischio d’inizio Coach Simone Bendandi sceglie il sestetto con Pomili, Fricano, Colzi, Torcolacci, Spinello, Bulovic e Rocchi libero.

Macerata parte forte e si porta avanti 6-3, ma l’Olimpia Teodora ribalta la situazione con il turno di servizio di Spinello, con gli attacchi di Pomili e Bulovic che valgono l’8-11 ospite. Le padrone di casa impattano un set combattutissimo a quota 14, ma Ravenna allunga nuovamente, prima sul 16-19, poi sul 18-22. Macerata reagisce e pareggia nuovamente sul 22-22, poi annulla anche un set point sul 23-24 e conquista il parziale con due punti di Michieletto per il 26-24.

In apertura di secondo set le ragazze ravennati patiscono il colpo e finiscono sotto 7-4. L’Olimpia Teodora pareggia a quota 8,  ma subisce un altro parziale sul servizio di Fiesoli e torna a inseguire sul 12-9, con Coach Bendandi costretto al timeout. Le ospiti rimangono agganciate al set, ma non riescono a ricucire e Macerata si guadagna quattro palle per chiudere il parziale sul 24-20. Le Leonesse reagiscono pareggiando sul 24-24 e annullano in totale sei set point, ma alla fine sono le padroni di casa a spuntarla ancora al fotofinish per 28-26.

Le due frazioni perse in volata restano nella testa di Ravenna, che nel terzo set si ritrova in un attimo sotto 11-3. L’inerzia è tutta per le padrone di casa che allungano ancora fino al 15-6, poi amministrano e chiudono la gara con il muro di Martinelli per il definitivo 25-16.

Il post-partita

HR Volley Macerata - Domenica si comincia, arriva Ravenna!

Di Corrado Bellagamba 08/10/2021

HR Volley Macerata - Domenica si comincia, arriva Ravenna!

 

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

Si volta pagina. Domenica inizia un nuovo capitolo, un nuovo campionato. La stagione passata non conta più, se non nella misura in cui riuscirà ad ispirare il tifo e le giocatrici che scenderanno in campo. Domenica sarà CBF Balducci HR Macerata-Olimpia Teodora Ravenna per l'inizio della nuova Serie A2.

Il clima in vista dell'esordio è positivo, anche in virtù di una settimana di lavoro che ha lasciato buone impressioni a coach Luca Paniconi: “L'impressione è che stiamo andando in crescendo – ha dichiarato il tecnico della CBF Balducci – Questo è estremamente importante. Già nell'ultimo test a Sant'Elia, ho visto delle cose buone. Ci tenevamo perché sapevamo che era l'ultima uscita prima dell'inizio degli impegni ufficiali. Ma in questa settimana sto vedendo che giorno dopo giorno cresciamo un po', quindi da questo punto di vista sono contento. Ovviamente da domenica ci saranno gli avversari veri, quindi sarà tutta un'altra storia, perché poi dall'altra parte della rete stanno facendo altrettanto bene quanto noi se non di più, quindi sarà sicuramente una partita tosta perché affrontiamo un avversario importante come ce ne saranno tanti in questa stagione.”

Dall'altra parte della rete c'è l'Olimpia Teodora Ravenna di coach Simone Bendandi, avversario di cui la CBF Balducci ha avuto modo negli anni di saggiare lo spessore. “Ravenna è un avversario che negli ultimi anni sta facendo molto bene – conferma coach Paniconi – Ha un buon gioco e delle buone individualità, esprime qualità dal punto di vista soprattutto della costruzione e del cambio palla di ottima fattura.”

HR Volley Macerata - Ilenia Peretti: - Siamo pronte! -

Di Corrado Bellagamba 07/10/2021

HR Volley Macerata  -  Ilenia Peretti: - Siamo pronte! -

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT 

 

 

Tre giorni ancora e sarà Serie A2. La CBF Balducci HR Macerata si prepara all'esordio in campionato. Un campionato che si preannuncia, sempre di più, combattuto e che richiederà alla squadra maceratese di mettere in campo tutte le sue armi e di lottare pallone su pallone. “Siamo pronte” assicura il capitano, Ilenia Peretti.

Ilenia, ci siamo

“Sì, mancano pochi giorni. Negli allenamenti congiunti, a parte il passo indietro che abbiamo avuto in casa con San Giovanni in Marignano, credo che abbiamo già dimostrato di essere un buon gruppo, sebbene sia una squadra completamente nuova. Non è scontato ma ci siamo trovate molto bene fin da subito, questo si è visto nei test e mi auguro si veda anche in campo, domenica e per tutta la stagione.”

Quali sono secondo te le qualità di questo gruppo che possono permettere di far bene in campionato?

“Secondo me ci sono due aspetti: fuori dal campo quello principale è l'unione di tante personalità in questa rosa che sono molto portate a fare gruppo. Questo è un aspetto importante, se poi devo parlare del campo, le caratteristica delle squadre allenate da coach Paniconi è la fase muro-difesa e credo che quest'anno siamo molto forti sotto questo punto di vista. Queste saranno le due chiavi per me.”

Terza stagione consecutiva in A2 per te e per la CBF Balducci: che campionato ti aspetti?

“Credo sarà un campionato difficile, ancora più dell'anno scorso. Molte squadre si sono rinforzate e tutte sono competitive. A mio avviso tutte le 11 squadre nel girone hanno le chances per competere per i play off. Questo farà sì che il campionato risulti molto bello, ma allo stesso tempo molto impegnativo.”

 

Corrado Bellagamba

Addetto stampa HR Volley Macerata

CS Olimpia Teodora – Porta fortuna, ricordi e novità

Ecco i numeri di maglia delle Leonesse dell’Olimpia Teodora

Di Ufficio Stampa Olimpia Teodora 06/10/2021

CS Olimpia Teodora – Porta fortuna, ricordi e novità

                                                                                                                                                                                                               Seguici su Facebook : VOLLEY EMILIAROMAGNA

 

 

Mancano solo quattro giorni all’esordio in campionato dell’Olimpia Teodora Ravenna che, domenica 10 ottobre alle ore 17 sarà impegnata sul campo di Macerata nel match della prima giornata del Girone A di Serie A2.

Il sodalizio ravennate annuncia la numerazione ufficiale delle giocatrici per la prossima stagione, comunque già utilizzata negli allenamenti congiunti pre-campionato. Per farlo, come ormai tradizione, le stesse ragazze ci raccontano il perché della loro scelta.

Da segnalare come tutte le Leonesse già all’Olimpia Teodora nella scorsa stagione abbiano confermato il proprio numero: Greta Monaco con il 7, Alice Torcolacci con il 9, Alessandra Guasti con il 10 e il nuovo capitano Giulia Rocchi con il 13. Novità invece per Taylor Fricano, che nelle gare disputate a Ravenna nel finale dello scorso anno sportivo aveva impiegato il 14, e sceglie invece il 5.

I numeri di maglia

#1 - Valentina Pomili: “Ho preso il numero 1 il mio primo anno in B1 a Casette d'Ete, perché il 10 era già stato preso, poi ho invece continuato con il 10 e il mio primo anno a Macerata ho ripreso l'1 poiché il 10 era nuovamente occupato. È andato bene, così ho continuato con lui. Il numero uno mi piace perché l'uno è l'uno. È il primo numero e già questo ha una sua importanza secondo me”.

#4 – Chiara Salvatori: “Il mio numero del cuore è il 10, perché era il numero di maglia di mio fratello quando era piccolo e mi ricorda quando lo andavo a vedere giocare a calcio. Sfortunatamente è un numero a cui sono affezionate molte persone, quindi quest’anno non era disponibile e giocherò con il numero 4. Il 4 è il giorno in cui è nato mio papà, e anche il numero che aveva quando giocava in nazionale a pallamano. Per me lui è un punto di riferimento e lo considero un vero sportivo, perciò ho deciso di prendere questo numero”.

#5 – Taylor Fricano: “Ho preso il numero 5 perché rappresenta la mia famiglia, che è composta appunto da cinque persone. Loro mi supportano sempre e io gioco per loro, quindi il 5 è molto importante per me”.

#6 – Sara Fontemaggi: “Ho scelto il numero 6 perché è il giorno del mio compleanno, anche se in realtà il mio numero di maglia è sempre stato l’11. È il numero che mi hanno dato il primo giorno in cui sono andata a giocare nel Gabicce e mi ci sono affezionata subito, ma quest’anno non è stato possibile prenderlo e quindi ho preso il 6”.

#7 – Greta Monaco: “Negli anni delle giovanili ho sempre avuto il 29, poi con il passaggio in prima squadra dell’anno scorso ho preso il 7 che era quello che preferivo tra i disponibili e quest’anno mi è sembrato giusto confermarlo”.

#8 – Alessandra Colzi: “Questo è solo il secondo anno che ho sulla maglia il numero 8, quindi non c’è ancora una lunga storia da raccontare a proposito. Negli anni ho cambiato più volte numero, purtroppo non per scelta, ma quando sono costretta a cambiarlo scelgo sempre numeri pari, e possibilmente non a doppia cifra”.

#9 – Alice Torcolacci: “Come dissi l’anno scorso il 9 mi ha sempre accompagnato nel mio percorso di crescita e anche nella scorsa stagione ha continuato ad essere di buon auspicio. Mi auguro che prosegua così anche quest’anno”.

#10 – Alessandra Guasti: “Come ho raccontato all’inizio della scorsa stagione, quando giocavo nel mio paesino avevo il 10 e, una volta andata via, avevo deciso che quel numero sarebbe restato per sempre a Barberino. Un anno fa ho avuto la possibilità di riprenderlo e sono molto contenta perché mi ricorda da dove sono partita. Inoltre ha portato bene quindi quest’anno era giusto confermarlo”.

#11 – Natasha Spinello: “Ho scelto l'11 perché ce l’ho da una vita e anche mia sorella quando giocava aveva questo numero. In più nell'ultimo anno del mio percorso giovanile al Volleyro, stagione in cui abbiamo vinto lo scudetto e conquistato la promozione in A2 dalla B1, mia nonna è morta l'11 giugno, proprio mentre io ero alle finali. Penso sia stato un modo di salutarmi, per questo tengo molto al numero 11 e ce l’ho anche tatuato”.

#12 – Eleonora Sestini: “Scelgo sempre numeri di maglia che siano multipli di 3, perché credo che, come il 3, portino un po’ tutti fortuna: per questo ho preso il 12. Tra l’altro proprio il numero 12 sta ritornando spesso all’interno delle faccende domestiche nella casa qui a Ravenna, e su questo scherzo spesso con la mia coinquilina Sara”.

#13 – Giulia Rocchi: “La storia del numero 13 è molto semplice:  è il mio numero da una vita, con lui ho fatto il mio esordio in seria A ed è un numero al quale sono molto affezionata perché era il numero preferito di mio nonno. Indossandolo è come se avessi una parte di lui sempre con me”.

#17 – Elena Foresi: “Ho scelto il 17 perché il mio numero, il 7, era occupato, e in questo modo è come se lo avessi sempre con me, anche perché pure l’1 è un numero che ho avuto in passato. Quello che mi ha convinto a prendere proprio il 17, però, è che si tratta del numero fortunato di una persona per me molto speciale, quindi che 17 sia!”

#18 – Katarina Bulovic: “Ho scelto il 18 perché è il numero della mia prima maglia in assoluto, la prima divisa che ho ricevuto quando ho iniziato a giocare. Da quel momento ogni volta che ho potuto scegliere il numero della divisa, ho scelto quello, ormai è un po’ un porta fortuna, quasi una tradizione per me”.

 

Ufficio Stampa Olimpia Teodora 

Commenti

PUBBLICITA'