• Romagna Sport
  • Emilia Romagna Sport

Basket | Dilettanti | DNB

Domenica la Sutor Basket Montegranaro sfida la capolista Liofilchem Roseto,

Il punto affidato al capitano Riccardo Crespi

Di Roberto Cicchinè

Pagina 1 di 2

14/01/2022

Domenica la Sutor Basket Montegranaro  sfida la capolista Liofilchem Roseto,

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

MONTEGRANARO – Si chiude il girone di andata, una prima parte della stagione avara di soddisfazioni in casa Sutor Montegranaro che però ha tanta voglia di risalire la china. Domenica i ragazzi di coach Damiano Cagnazzo affronteranno in casa la capolista Liofilchem Roseto che in questa stagione ha perso solo in una occasione, in trasferta contro la Luiss Roma. Dal conto suo, la Sutor ha vinto solo una partita proprio sul campo della formazione capitolina, ha avuto altre occasioni per poter portare a casa il referto rosa, ma non è riuscita nell’impresa di vincere e ci riferiamo ai match con Ancona, Real Sebastiani Rieti e Ozzano. 

Ora è arrivato il momento di cambiare rotta, certo la sfida con Roseto è tremendamente difficile però, bisogna provare a gettare il cuore oltre l’ostacolo a cominciare da questa partita per preparare un futuro migliore. L’ arrivo del play/guardia, Fabio Montanari è molto importante, un segno tangibile questo che la Sutor vuole cambiare marcia il prima possibile. 

Con il capitano Riccardo Crespi abbiamo provato a fare il punto della situazione. 

Crespi, a Rieti la Sutor, nonostante i tanti giovani in campo ha retto bene il confronto con la Kienergia. Adesso arriva Roseto, che partita si aspetta? 

“Affronteremo quella che al momento è la migliore squadra del nostro girone, noi però vogliamo giocarcela alla pari. Tornando alla sfida con la NPC, la Sutor ha giocato la sua onesta partita dove, in avvio ha avuto qualche difficoltà considerando che in campo c’erano tanti giovani. Poi la squadra si è sciolta e al cospetto di una delle favorite al successo finale, non ha certo sfigurato”. 

Come vi state trovando con il nuovo allenatore Cagnazzo? 

“Personalmente molto bene. Il fatto di aver avuto all’interno del gruppo squadra alcuni elementi che hanno contratto il Covid-19, non ci ha aiutato sopratutto nello svolgere allenamenti al completo. Ora speriamo che questa situazione sia ormai alle spalle e che tutti possano essere presenti per preparare al meglio il girone di ritorno”.

Cosa teme della Liofilchem Roseto? 

Sutor Basket Montegranaro , dopo la gara con Roseto le considerazioni di coach Damiano Cagnazzo.

Di Roberto Cicchinè

Pagina 1 di 1

17/01/2022

Sutor Basket Montegranaro , dopo la gara con Roseto le considerazioni di coach Damiano Cagnazzo.

Seguici su Facebook :  MARCHE SPORT

 

 

MONTEGRANARO – Il giorno dopo è sempre il momento delle analisi di in match che ha visto la Sutor soccombere con l’onore delle armi al cospetto della capolista Liofilchem Roseto. I veregrensi hanno provato a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ci sono riusciti nel primo periodo poi, quando Roseto ha cambiato marcia è stato tutto più complicato. La squadra gialloblù però, nel terzo periodo ha avuto la forza di tornare in partita, ha lottato su ogni pallone arrivando a meno 8 con la possibilità di riaprire la contesa definitivamente. La Liofilchem non è in testa al campionato per caso, ha stretto le maglie difensive, in attacco ha trovato buone giocate e il tentativo della Sutor è stato nuovamente respinto. La differenza alla fine è arrivata dalle percentuali al tiro con la Sutor attestata al 36,5% contro il 47,8% degli avversari. Per il resto i ragazzi di Cagnazzo hanno mostrato dei miglioramenti che non sono bastati in questa sfida per conquistare i due punti in palio, ma che lasciano intravvedere un cammino diverso nel girone di ritorno. 

Coach Damiano Cagnazzo che partita è stata secondo lei quella con Roseto? 

“Ho visto tre quarti giocati bene dalla Sutor per intenderci da squadra vera. Questa è sicuramente la strada che dobbiamo percorrere per poter arrivare alla salvezza. Nel secondo quarto i loro migliori giocatori e il fatto del nostro giocare individualmente, ha scavato un solco nel punteggio e indirizzato la partita a favore dei nostri avversari. Nonostante questo, contro una squadra forte che sta esprimendo la migliore pallacanestro del girone, abbiamo avuto la forza di rientrare e questo fatto ci deve dare il senso di cui dovremo affrontare la stagione da qui in avanti nel fatto di giocare insieme, difendere insieme, passarci la palla, solo così possiamo migliorare e fare meglio di quello che abbiamo fatto contro Roseto”. 

Quanto hanno influito i falli commessi abbastanza subito che vi hanno privato di più rotazioni? 

“E’ vero, la situazione falli ha condizionato le nostre rotazioni. Però non è giusto accampare scuse, dobbiamo essere più bravi a mettere in campo tanta intensità senza però commettere falli banali sopratutto quando andiamo a cercare la palla”. 

In attacco avete mostrato dei miglioramenti importanti e questo lascia ben sperare per il girne di ritorno che inizierà domenica prossima? 

“Sì, qualcosa meglio in attacco lo abbiamo fatto perché abbiamo mosso meglio la palla e questo ci ha consentito di costruirci dei bei tiri aperti e di avvicinarci di più al canestro degli avversari. Secondo me la squadra ha concesso tre, quattro canestri facili agli avversari nel momento topico del match. Potevamo gestire meglio quel frangente di gara per rimanere attaccati alla capolista nel punteggio. Adesso, dovremo sfruttare al meglio il lavoro quotidiano per farci trovare pronti alla ripresa delle ostilità”. 

Buona la prova del nuovo arrivato Montanari. Pensa che ci saranno da qui a breve altri inserimenti nel roster? 

“Credo che dovremo fare tutto quello che è nelle nostre possibilità per migliorare. Insieme alla società stiamo sondando il mercato alla ricerca di qualcosa che possa tornarci utile. Non è facile individuare il giocatore o i giocatori che potrebbero fare al caso nostro però, tutti abbiamo l’obbligo di cercare fare qualche cosa anche perché c’è l’assoluto bisogno di far crescere questa squadra”.  

 

Ufficio Stampa 

Sutor Basket Montegranaro 

Roberto Cicchinè 

Sutor Basket Montegranaro – Liofilchem Roseto 69-83

Di Roberto Cicchinè

Pagina 1 di 1

16/01/2022

Sutor Basket Montegranaro – Liofilchem Roseto   69-83

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT  

 

Sutor Basket Montegranaro sconfitta in casa da Roseto, finisce 69-83.

Sutor Basket Montegranaro – Liofilchem Roseto   69-83

Sutor Basket Montegranaro: Masciarelli 26, Galipò 7, Torrigiani ne, Korsunov 15, Montanari 5, Alberti 5, Malloni ne,Ambrogi ne, Barbante ne, Verdecchia, Botteghi, Crespi 11. All: Cagnazzo.   

Liofilchem Roseto: Gaeta, Zampogna 4, Di Emidio 2, Bassi 8, Mei, Ruggiero 3, Pastore 15, Amoroso 10, Mraovic 5, Nikolic 15, Serafini 14. All: Quaglia.  

Arbitri: Roca di Avellino e Del Gaudio di Massa di Somma (Napoli). 

Note: Parziali: 20-20, 31-46, 51-64.  Tl: Sutor 19/25, Liofilchem 9/14.Tiri da 3 punti: Sutor 4/20, Liofilchem 8/26. Rimbalzi: Sutor 38, Liofilchem 41.  

MONTEGRANARO – Pur giocando una buona partita e provando a mettere il cuore oltre l’ostacolo, la Sutor Montegranaro è stata sconfitta in casa dalla capolista Roseto per 69-83. I ragazzi di Cagnazzo hanno disputato un primo quarto alla pari con i più quotati avversari, hanno subito troppo nel secondo poi, dopo il risposo lungo sono stati bravi a rientrare in partita con la rimonta che è stata strozzata dalle grandi giocate di una squadra,quella abruzzese che non è in testa al campionato per caso. La Sutor vista all’opera contro Roseto ha fatto intravvedere margini di miglioramento che dovranno essere messi in atto fin da domenica prossima magari, con l’aggiunta di qualche giocatore per cercare di fare il salto di qualità. 

Cronaca - La partita inizia bene per la Sutor con il primo canestro realizzato da Masciarelli poi, Pastore con cinque punti consecutivi porta avanti la Liofilchem, 2-5 dopo 1’. Crespi da sotto fa la voce grossa e segna un canestro importante poi Serafini con cinque punti consecutivi riporta avanti Roseto, 4-10. Alberti appena entrato riesce a trovare la via del canestro, subisce fallo e riesce a convertire l’azione da tre punti segnando anche il libero aggiuntivo, 7-10 dopo 3’40”. Pastore e Di Emidio danno un altro strappo, 9-14, la Sutor però con Kursonov risponde, 5 punti consecutivi per lui e 14-14 dopo 6’30”. La sfida diventa molto equilibrata e dopo 10’ il punteggio è di 20 pari. 

In avvio di secondo quarto si vede in campo Amoroso per la compagine di Quaglia. L’ex realizza subito due triple alle quali risponde Masciarelli, 24-26 dopo 11’30”, a questo punto sale l’intensità della difesa ospite, Amoroso e Nikolic fanno pentole e coperchi e Roseto vola sul più 8, 24-32. Montegranaro non riesce più a trovare il canestro con continuità e gli ospiti con un parziale di 6-22 firmato da Nikolic volano al nuovo massimo vantaggio, 26-42. Nel finale prova a metterci una pezza Kursonov con cinque punti però al riposo lungo il vantaggio ospite è ampio, 31-46. 

Al ritorno in campo due canestri di Crespi riportano la Sutor in linea di galleggiamento, 35-46, Masciarelli trova spesso il canestro e due liberi messi a segno dal giocatore abruzzese riportano la Sutor a meno 8, 46-54. Nell’azione successiva i gialloblù hanno l’occasione per tornare a stretto contatto, sbagliano e vengono subito punti e al 30’ il punteggio è di 51-64 per Roseto. 

Nell’ultimo periodo i ragazzi di Cagnazzo non hanno più la forza per poter mettere paura agli avversari, Roseto contiene bene e alla fine sbanca Montegranaro con il punteggio di 69-83. Nella Sutor bene l’esordio di Montanari un ragazzo che potrà dare tanto a questa squadra da qui in avanti.

“Ho visto tre quarti giocati bene dalla Sutor – ha detto il Coach Damiano Cagnazzo – per intenderci da squadra vera. Questa è sicuramente la strada che dobbiamo percorrere per poter arrivare alla salvezza. Nel secondo quarto i loro migliori giocatori e il fatto del nostro giocare individualmente, ha scavato un solco nel punteggio e indirizzato la partita a favore dei nostri avversari. Nonostante questo, contro una squadra forte che sta esprimendo la migliore pallacanestro del girone, abbiamo avuto la forza di rientrare e questo fatto ci deve dare il senso di cui dovremo affrontare la stagione da qui in avanti nel fatto di giocare insieme, difendere insieme, passarci la palla, solo così possiamo migliorare e fare meglio di quello che abbiamo fatto contro Roseto”. 

 

Ufficio Stampa 

Sutor Basket Montegranaro 

Roberto Cicchinè 

Commenti

PUBBLICITA'