In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Ciclismo

Bike Therapy Pergola, un week-end in giro per l’Italia e ancora grandi risultati

13/05/2019


Bike Therapy Pergola, un week-end in giro per l’Italia e ancora grandi risultati

 

Dalla vicino Fermignano a Cattolica, dal Molise all'Elba: Bike Therapy Pergola anche nel passato week-end ha preso parte a numerose e importanti gare con ottimi risultati. Un primo posto e diversi podi, che vanno a sommarsi alle vittorie delle scorse settimane, a dimostrazione di un team in costante ascesa.

 

A Fermignano si č corsa la Pietralata Bike Race. Molti ‘Therapysti’ al via e tutti come al solito hanno dato il massimo ottenendo importanti risultati. Su tutti i giovani Juniores Michele Mori e Giulio Pes, rispettivamente primo e secondo.

 

A Cattolica invece, alla Granfondo degli Squali, su ruote fine si sono presentati alla partenza Luca Castratori e Giacomo Verdicchi. Anche loro non si sono risparmiati ma soprattutto si sono divertiti nel prendere il "treno giusto".

 

All'Elba č andata in scena la decima edizione della Capoliveri Legend Cup. Livello altissimo, ma Claudio Moronci non ha tremato affatto, anzi si č saputo difendere molto bene.

 

I big sono scesi a Filignano, in Molise, per la Mainarde Bike Race: ben 60 km per 1900 metri di dislivello Acqua e fango, percorso durissimo e Michele Angeletti e Leo Rocchetti ancora assoluti protagonisti, conquistando un secondo e terzo posto.

 

“Complimenti ragazzi, anche questo weekend č stato stupendo – evidenziano il presidente Emanuele Ercolani e il vice Luca Castratori -. Lo vogliamo dedicare a Emanuele Carnaroli, purtroppo fuori dai giochi per una brutta caduta. Ti aspettiamo presto sui campi di battaglia. Come sempre un grande ringraziamento agli sponsor e a chi segue i ragazzi. Senza loro tutto questo non sarebbe possibile”. Info: pagina Facebook Bike Therapy



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'