In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

Campionato Italiano Trial Outdoor: Grattarola (TR1) e Piardi (TR2) in pole a Santa Fiora

09/06/2018


Campionato Italiano Trial Outdoor: Grattarola (TR1) e Piardi (TR2) in pole a Santa Fiora

 

La splendida cornice di Santa Fiora, località collocata nel versante grossetano del Monte Amiata, ha sancito il via ufficiale del terzo round 2018 del Campionato Italiano Trial Outdoor. La giornata del sabato, vissuta tra le operazioni preliminari sincerando nel contempo l'ottimo lavoro compiuto sotto il profilo organizzativo del Moto Club Santa Fiora, ha prodotto i primi verdetti del fine settimana. In un percorso tecnico e dall'elevato tasso di spettacolarità, nel corso delle due manche di qualifica si sono assicurati le pole position nelle rispettive classi di appartenenza Matteo Grattarola (TR1) e Sergio Piardi (TR2), attesi protagonisti domani in gara.

 

LE POLE POSITION A GRATTAROLA (TR1) E PIARDI (TR2)

 

Importante novità introdotta quest'anno per render sempre più appetibile la specialità, la qualifica con relativa assegnazione delle pole position ha accolto rimarchevoli consensi anche a Santa Fiora. Il pubblico, presente in gran numero, ha applaudito i piloti delle classi TR1 e TR2, impegnati in un'effettiva corsa contro il tempo superando gli ostacoli in una zona in "stile Indoor", tutti determinati a garantirsi la miglior posizione di partenza (l'ultima) per la gara. Come già accaduto a Gubbio e Lazzate, si è confermato grande interprete di questo inedito format il pluri-Campione italiano Matteo Grattarola, con la Montesa COTA 300RR Factory schierata dal Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team il più veloce della classe TR1 con il riferimento di 17"9 siglato nella seconda manche, migliorativo rispetto al 18"7 della prima. Il trialista lecchese ha preceduto Gianluca Tournour (Team SPEA Gas Gas Italia), secondo con il tempo di 21"9, rimediando al passo falso con annesso 5 nella prima manche. Completa la top-3 delle qualifiche TR1 Matteo Poli, con la Vertigo terzo in 22"0. Passando alla TR2, Sergio Piardi ha spezzato l'egemonia di Manuel Copetti, poleman nei precedenti due round, oggi costretto ad accontentarsi della seconda posizione. Con la sua Beta Piardi ha siglato il miglior tempo in 22"6, pochi decimi meglio rispetto al 23"3 di Copetti (TRRS) ed al 23"5 di Stefano Bertolotti (Team SPEA Gas Gas Italia).

 

DANILO GALEAZZI NELLA HALL OF FAME DELL'ITALIANO TRIAL

 

La prima giornata di attività a Santa Fiora ha visto la riproposizione di un appuntamento ormai tradizionale nel contesto del CITO: l'ingresso nella "Hall of Fame" dell'Italiano Trial di un pilota/personaggio che ha scritto memorabili pagine di storia della specialità. Dopo Fulvio Adamoli (a Gubbio) e Donato Miglio (a Lazzate), ha ricevuto questo prestigioso riconoscimento Danilo Galeazzi. Nato a Domodossola il 1 dicembre 1952, con i suoi rimarchevoli traguardi sportivi Galeazzi è diventato tra i trialisti italiani di maggior successo a livello nazionale ed internazionale. Dagli esordi nella specialità sul finire degli anni ’70, dal 1980 al 1983 è risultato l'indiscusso riferimento del Campionato Italiano Trial Outdoor aggiudicandosi quattro titoli nazionali consecutivi segnando, ai comandi della propria SWM, un'era. Parallelamente ai successi in Italia, Galeazzi si è imposto con successo anche al di fuori dei nostri confini: memorabile il GP del Belgio del Mondiale Trial 1981 concluso ad ex-aequo in termini di penalità con il vincitore nonché pluri-iridato Eddy Lejeune, così come il sesto posto in campionato la stagione successiva. Congedatosi dalle corse nei primi anni'’90, successivamente Galeazzi ha proseguito il suo impegno nel Trial in vari ruoli nella Commissione Trial della FIM, FMI e come Commissario Tecnico della Maglia Azzurra.

 

TUTTO PRONTO PER IL 3° ROUND

 

Decretati i migliori interpreti delle qualifiche, domani a Santa Fiora avrà luogo il terzo appuntamento stagionale. Sin dalla primissima mattinata ricco programma di attività con i piloti che dovranno percorrere 12 differenti zone per due giri: la zona 1 lungo il percorso di trasferimento, le altre dislocate in località Fonte delle Monache su ostacoli naturali a 1.250 metri di quota più la zona 12 in "stile Indoor". Aggiornamenti e video arricchiranno la pagina Facebook ufficiale del Campionato Italiano Trial (FB.com/TrialFMI) mentre il sito web TrialFMI.it si riafferma come il punto di riferimento per gli appassionati e addetti ai lavori con la sezione "LIVE" che ospita le classifiche di gara zona dopo zona, pilota per pilota. Al termine del 3° Round saranno inoltre consultabili le classifiche di campionato con i punteggi aggiornati di tutte le classi del CITO 2018.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'