In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Pallanuoto

Chiavari-Barbato Design Vela Ancona 8-10

10/03/2018


Chiavari-Barbato Design Vela Ancona 8-10

 

Chiavari-Barbato Design Vela Ancona 8-10

(2-2, 1-3, 2-4, 3-1)

Chiavari Nuoto: Cavo, Vaccarezza, Pineider, Prian 1, Oliva, Barrile, Tabbiani 3, Lanzi, Raineri 1, Croce, Cambiaso 1, Ottazzi 1, Pagliughi L 1. All. Mangiante.

Barbato Design Vela Ancona: Bartolucci E., Casieri, Pugnaloni, Pantaloni 1, Baldinelli, Cesini 4, Simo, Dipalma, Barillari 2 (1 rig.), Bartolucci D. 1, Sabatini 1, Pieroni 1, Alessandrelli. All. Pace

Arbitri: Schiavo e Zedda.

Note – sup. num. Chiavari 4/12, Vela 4/12 + 2 rigori, uno realizzato; usciti per limite di falli Ottazzi, Casieri e Pantaloni nei IV t; espulso il tecnico della Vela, Igor Pace, nel IV t.

Chiavari

La Barbato Design Vela Ancona comincia il girone di ritorno nel migliore dei modi, andando a cogliere un prezioso successo in chiave salvezza nella vasca di Chiavari. In evidenza il poker di gol realizzato dal mancino della squadra, Davide Cesini. Primo tempo di grande equilibrio, con il gol di Pieroni ad aprire le danze, la doppietta di Tabbiani, il secondo gol in superiorità, e il gol di Barillari in superiorità. Nel secondo tempo arriva subito il break della Barbato Design, che capitalizza quasi tutto quello che costruisce: tripletta del mancino Cesini, l'ultimo gol in superiorità, quindi il Chiavari accorcia con Ottazzi: 3-5 al cambio di campo, con un primo rigore di parte anconetana che Cavo ha parato a Pieroni. Dopo il cambio di campo la Vela prosegue a tavoletta, un altro break di 4-0 che permette ai dorici di portarsi sul 9-3 in proprio favore con le reti di Pantaloni in superiorità, di Barillari su rigore, di Sabatini e Bartolucci, prima che il Chiavari si riprenda e torni a realizzare con Raineri in superiorità e con Tabbiani: 5-9 all'ultimo intervallo. Dopo di che la Vela, cercando di amministrare il vantaggio, corre qualche rischio di troppo e il Chiavari si rifà sotto, con Cambiaso in superiorità e Pagliughi arriva al 7-9, quindi il quarto gol personale di Cesini, anch'egli in superiorità, prima della rete conclusiva di Prian con l'uomo in più. A fine gara il tecnico anconetano Igor Pace spiega così il match e la sua espulsione: “Sono molto arrabbiato per aver subito un'espulsione davvero ingiustificata, che ha sorpreso tutti, anche gli avversari. Ho solo ripreso un mio giocatore con un linguaggio un po' forte. E sono stato escluso da una partita per una ragione del genere... Per il resto una partita arbitrata benissimo da due bravi arbitri, poi uno mi ha dato un giallo perché ho borbottato un commento e un rosso per la ragione che ho spiegato. La partita: abbiamo giocato in dodici, Simo si è infortunato durante il riscaldamento, un'ottima prova dei miei. Alcuni gol bellissimi, bene in difesa così come in superiorità numerica, Bartolucci ha parato forte, abbiamo rubato tanti palloni. Sono stati tutti molto bravi, certo che i quattro gol di Cesini pesano sul risultato finale. Nell'ultimo tempo abbiamo cercato un po' di amministrare il risultato e anche per qualche episodio a noi sfavorevole il Chiavari si è avvicinato”.

 

 

 

Ufficio stampa Vela Nuoto Ancona

Giuseppe Poli



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'