• Romagna Sport
  • Emilia Romagna Sport

Calcio

Coppa - Castelfidardo – Osimana 1-1

Pagina 1 di 3

22/09/2022

Coppa - Castelfidardo – Osimana 1-1

Osimana contro Castelfidardo, atto secondo. Dopo la sconfitta in casa dell'andata, i giallorossi hanno affrontato nuovamente i fidardensi nel ritorno degli Ottavi di Coppa Italia, cercando il riscatto sul terreno rivale del "Mancini". E' arrivato un pari di misura, 1-1, che non permette ai "senza testa" di continuare la loro corsa nella competizione. Rimane forse un po' di rammarico per la gara d'andata, che ha permesso ai biancoverdi di passare il turno, ma la prestazione odierna ha confermato un'Osimana in crescita, con mister Roberto Mobili che ha fatto ruotare tutti i suoi uomini ed ha messo nelle gambe minuti preziosi per continuare nel percorso verso la condizione ottimale. 

Inaugura il match una bella parata di David al 4', che ferma la palla lanciata nel mucchio da Guercio su calcio di punizione. Attimi di tensione poco dopo, al 14': Fermani conquista la sfera e riesce a passare la difesa giallorossa, portandosi davanti allo specchio della porta vuota ma sbagliando la mira. Nella stessa azione l'arbitro ravvisa un tocco di mano di un giocatore dell'Osimana, con conseguente rigore. Sul dischetto si piazza Braconi, che prende la mira ma sbaglia la traiettoria e spedisce la palla dritta nelle braccia dell'estremo difensore giallorosso. Sempre reattivo Chiodini, al 19' si misura con Crescenzi e ne arresta il tentativo di conclusione. Bisogna attendere il 46' perché la partita si sblocchi. Guercio conquista la palla nella metà campo avversaria e con scaltrezza si fa beffa dei difensori avversari, portandosi faccia a faccia con l'estremo difensore fidardense e spedendo la sfera proprio al centro dello specchio della porta. 1-0 per l'Osimana, dunque, che si porta in vantaggio durante il recupero. 

Nella ripresa movimenti frenetici in area di rigore giallorossa al 52', quando Ruiz sfrutta l'occasione offerta da un calcio d'angolo per tentare la conclusione in porta, salvo poi venire fermato da una pronta parata del sempre reattivo Chiodini. Conclusione di Pasquini al 56' su assist dato da calcio di punizione: nulla di fatto, però, visto che la palla manca l'angolo basso della porta. Carrellata di errori per Braconi del Castelfidardo tra il 58' ed il 60'. Al 68' Pasquini prova a consolidare il vantaggio dell'Osimana con una conclusione dal lato dell'area, che finisce però dritta nelle mani del portiere fidardense. Salvataggio in extremis di Chiodini al 71': Achaval rende pericoloso in Castelfidardo con un tiro sul filo della traversa, fortunatamente respinto dall'estremo difensore giallorosso. I padroni di casa non si danno per vinti e ci riprovano, stavolta al 72', e con successo: conclusione di Fermani che riesce ad eludere la difesa osimana e ad insaccare la sfera nella rete avversaria. È pareggio tra le due formazioni. Bella giocata al 78' tra Calvigioni e Patrizi: il primo calcia una punizione ben assestata, che arriva dritta sulla testa del secondo, salvo errore di calibrazione della mira e palla che finisce nell'abbraccio del portiere biancoverde. Sembra cosa fatta la rimonta al 92', con un bel calcio di punizione che finisce nella zona d'influenza di Buonaventura, che tenta il tiro ma non riesce a superare l'estremo difensore. Triplice fischio dell'arbitro: dopo quasi otto minuti di recupero, il derby si chiude. E si chiude con un pareggio dolceamaro, che regala ai padroni di casa del Castelfidardo la vittoria ed il biglietto d'ingresso per la prossima fase della Coppa Italia. A pesare, il 2-1 ottenuto nell'andata contro l'Osimana. 

"È stata una partita intensa, come l'avevo chiesta ai miei ragazzi per non spezzare il ritmo" dice a margine dell'incontro Roberto Mobili, l'allenatore dell'Osimana. "Puntavamo a passare il turno, non ci siamo riusciti e naturalmente ci dispiace" continua il tecnico giallorosso. "Chi ha giocato, ha giocato bene" si complimenta coi suoi ragazzi Mobili. "Ci teniamo questa partita, una sfida sicuramente dispendiosa ma della quale siamo contenti" conclude l'allenatore dell'Osimana.

 

Commenti

PUBBLICITA'