In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

CS Loreto il punto del presidente Capodaglio

su squadra, obbiettivi e dilemma del girone promozione A o B

12/08/2019


CS Loreto il punto del presidente Capodaglio

 

 

Completata la rosa con gli arrivi di Bigoni, Andrea Moriconi, Camilletti Lorenzo, i portieri Pedol e Prisciandaro, l’under Accattoli che vanno ad aggiungersi a Garbuglia, Iommi e Monteneri ed ai confermati Massei, Spagna ed il blocco lauretano del  vivaio, facciamo il punto con il presidente Andrea Capodaglio prima dell’inizio della preparazione sotto il sole d’agosto. 

Presidente è stato un mercato difficile:« noi cerchiamo di lavorare in anticipo e sottotraccia e sempre di concerto con il mister, quest’anno ci sono stati ritorni importanti, a partire dall’allenatore Francesco Moriconi a capitan Garbuglia ed Andrea Moriconi. La squadra è un mix di esperienza vedi, Bigoni, Monteneri e Iommi e di giovani di qualità ma con esperienze in campionato». 

Gli obbiettivi prefissati «si parte il 16 agosto, ricordando che siamo dilettanti e parte dei giocatori lavorano ed è giusto che si godano le ferie, a luglio iniziano i professionisti. Salvezza prima di tutto poi prendiamo tutto quello che viene, ovviamente è fondamentale la valorizzazione dei ragazzi del nostro settore giovanile.»  

Presidente sarà Promozione girone A o B: «in merito abbiamo proposto alla Filottranese del presidente Baleani di fare un sorteggio, che però gentilmente hanno rifiutato, volevo solo specificare che tirando una riga il territorio di Filottrano si trova più a sud di Loreto, comunque deciderà la federazione e noi possiamo tranquillamente calcare i campi del girone B avendo in rosa dei giocatori con esperienza lì, anche se devo ammettere che nel girone A, senza togliere niente all’altro girone, quest’anno ci sarebbero stati molti derby e scontri interessanti, aspettiamo senza patemi d’animo cosa deciderà la federazione»

Concludiamo con il settore giovanile:« indubbiamente è il nostro fiore all’occhiello ricordo che Walid Cheddira acquistato dal Parma, ed in prestito all’Arezzo in serie C, è uscito dal nostro vivaio. Salvatore Saponaro è il responsabile tecnico oltre a fungere da secondo di Francesco Moriconi, gli Juniores saranno allenati da Bernabei ex Villa Musone, gli Allievi da Verdini ex Recanatese mentre i Giovanissimi da Paolo Morresi, un ritorno, poi c’è la scuola calcio dalla categoria esordienti in giù. La società ha sempre puntato a formare prima la persona poi il calciatore, anche perché il talento per essere tale deve essere accompagnato da etica e rispetto e professionalità» 

Giovanni Pespani.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'