• Romagna Sport
  • Emilia Romagna Sport

Ciclismo

Diamante - Potenza di 196 km, settima tappa giro d’Italia 2022

Pagina 1 di 2

14/05/2022

Diamante - Potenza di 196 km, settima tappa giro d’Italia 2022

Seguici su Facebook: CICLISMO EMILIAROMAGNA

Tappa bellissima e combattutissima la settima del Giro d'Italia.

Dopo le volate di Messina e Scalea la caccia alla maglia rosa è entrata nel vivo con la tappa di Potenza,una delle più  impegnative del Giro,basta guardare il dislivello 4.500 metri.

E' stata veramente un tappone con tante salite disseminate su tutto il percorso.

A Maratea si è entrati nell'interno e si sono affrontati di seguito il Passo Colla,il Sirino,la Montagna Grande di Viggiano e la Sellata,quindi quattro Gran Premi della Montagna con uno di prima categoria.

E' stata una tappa importante perchè comincerà a lasciare i segni nelle gambe dei corridori.

Il traguardo era particolare perchè si arrivava dalla discesa della Sellata fino a Potenza centro dove c'è una leggera salita e poi attorno ai due chilometri dall'arrivo la strada risale intorno all'1,5 - 2%di pendenza media.

Gli ultimi 300 metri sono all'8%.

Subito dopo il via cercava di uscire dal gruppo Davide Formulo,ma il tentativo non riusciva,ma i tentativi di fuga continuavano per 75 Km quando era ancora Davide Formulo a tentare ancora la fuga e questa volta a dare man forte all'atleta dell'UAE Tom Dumoulin,Bauke Mollema,Bouman e Davide Vilella che uscivano dal gruppo di forza raggiungendo un vantaggio di 5'17" sul gruppo.

Affrontando la prima salita di giornata quella di Passo Colla, poi il Sirino Davide Vilella si staccava dai gruppetto dei fuggitivi per problemi meccanici.

Nella discesa della Montagna Grande di Viggiano Davide Vilella con grande grinta riusciva a rientrare sul quartetto dei fuggitivi.

Il vantaggio dei fuggitivi continuava a mantenersi sui cinque minuti.

Intanto dietro di loro il gruppo tirato da Miguel Angel Lopez con a fianco tutta la sua squadra stava rinvenendo sui fuggitivi e portando il proprio distacco a 3'50".

Quando il quartetto di testa iniziando la salita della Sellata veniva informato che il gruppo stava riducendo il proprio svantaggio anche Dumoulin e compagni aumentavano la propria andatura con una serie di scatti e contro scatti anche in vista del Gran Premio della montagna della Sellata dove i passaggi erano i seguenti:

1° Bouman

Commenti

PUBBLICITA'