In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Europei 2020: Italia tra le favorite

03/03/2020


Europei 2020: Italia tra le favorite

 

A Giugno inizierà la grande manifestazione di Euro2020 che vedrà coinvolta tutta Europa, con la gara inaugurale allo Stadio Olimpico di Roma tra Italia e Turchia. Con l’aiuto dei nostri colleghi di BookmakerBonus.it abbiamo deciso di dare un’occhiata a quelle che secondo i principali bookmakers sono le favorite per la vittoria finale.

INGHILTERRA, BELGIO E FRANCIA sembrano partire davanti a tutte, e sono quotate rispettivamente 6, 6.50 e 6.50. C’è poi l’Olanda a quota 8.00 seguita dalla onnipresente Germania a 8.50.

SPAGNA E ITALIA partono leggermente più dietro secondo i bookmakers ma tuttavia sono comunque tra le favorite, visto che entrambe sono quotate a 10.00. C’è da dire che Belgio e Francia hanno dei talenti veramente impressionanti, e i francesi sono inoltre reduci dalla vittoria al Mondiale di Russia 2018 e possono schierare fenomeni del calibro di Mbappè e Griezmann, oltre ai rocciosi Varane e Kantè.

L’ITALIA certamente però può dire la sua: negli ultimi due anni i giovani azzurri sono cresciuti in maniera esponenziale, e ragazzi come Chiesa, Di Lorenzo, Pellegrini e Mancini sono veramente pronti per il salto di qualità.

Tornando alle quote per la vincente Euro2020 (le abbiamo prese da Eurobet, se vuoi leggere una recensione molto interessante con un ottimo bonus clicca qui), troviamo dopo Italia e Spagna il Portogallo di CR7 a quota 13.00. Portogallo che a sorpresa ha vinto l’ultimo Europeo, in finale contro la Francia.

C’è poi un abisso tra il Portogallo e la Croazia, quotata addirittura a 28.00. Le più improbabili sono Israele e Irlanda del Nord, quotate oltre 400 volte la posta.

Insomma, l’Italia non parte proprio in pole, ma potrà senz’altro dire la sua.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'