In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal

Intervista allo staff del Futsal Cobā

12/01/2019


Intervista allo staff del Futsal Cobā

Battendo per 12-3 il Prato il Futsal Cobā si č qualificato per le Final Four di Coppa Italia, entrando di diritto tra le prime quattro squadre d’Italia alla sua prima stagione in Serie A2.

Immensa la soddisfazione della Societā, dei tifosi, dello staff e di tutto l’ambiente.

A prendere la parola č a raccontare i propri sentimenti sono i protagonisti dello staff che dalla panchina hanno assistito all’ennesimo momento che resterā scolpito nella storia della giovane societā sangiorgese.

Felicissimo lo storico Team Manager

Vittorio Quondamatteo: “E’ stata una grandissima emozione per tutti e in particolar modo per me che ho visto nascere questa societā dagli albori della UISP. Trovarsi tra le quattro migliori della Serie A2 č una bellissima sensazione. Speriamo di interpretare bene queste finali perché ce le siamo meritate con il lavoro quotidiano da parte di tutti. Sarebbe un sogno poterle ospitare proprio nelle nostre strutture e qualche anno fa abbiamo dimostrato di poterlo fare alla grande. Continuiamo a sognare!”.

Entusiasta l’altro Team Manager Renato Pippp Monterotti, alla prima stagione con gli Sharks.

“Il futsal si calcola in secondi. Un battito di ciglia e si spostano gli equilibri. Nei suoi appena sette anni di vita scanditi in attimi la famiglia Cobā ha cementato i valori pių importanti in uno sport. Passione, competenza, fiducia, affidabilitā, condivisione e certezze. Sacrifici e successi a raffica. Per me č la prima stagione a casa Bagalini e, vista la velocitā a cui viaggia questo movimento, sono stato costretto ad imparare in fretta, ma con entusiasmo. Nell’aria si respirano i successi ottenuti, ma altrettanto l’ambizione di andare oltre l’immaginabile. Ogni ragazzo č consapevole della realtā in cui č immerso. L’accesso alle Finals č l’ultima testimonianza che qui si fanno le cose sul serio. La ciliegina č stato il traguardo dei 100 gol con la maglia dei suoi Sharks dell’inossidabile capitano Stefano Bagalini. Eroe di mille battaglie e sempre pronto ad affrontare l’ennesima sfida da vincere tutti insieme. Ed io ci sarō!”.

Raggiante anche il fisioterapista Pasquale Palumbo:”Come l’anno scorso, una grande emozione. Sono doppiamente felice per questi ragazzi speciali e per questa meravigliosa societā che merita il massimo e che non fa mancare nulla sotto ogni aspetto! Cerco di apportare sempre il mio contributo nel migliore dei modi. Sono orgoglioso e ed onorato di far parte di questa bella famiglia e di essere uno Shark. Spero di vivere insieme a loro ancora tanti altri successi”.

Determinato come sempre il preparatore dei portieri Leoni.

“Un risultato fantastico. Credo che ben poche societā abbiano raggiunto vette cosė alte in cosė poco tempo. E’ comunque il giusto coronamento a quanto seminato dalla grande visione di Roberto Bagalini, un uomo e un dirigente che merita un milione di questi giorni e di queste vittorie. Mister Leonardo Campifioriti ha riportato la serenitā di cui avevamo bisogno. Lo staff č stato sempre unito e compatto e per il secondo anno si toglie questa grande soddisfazione. I ragazzi hanno lavorato tanto e dato sempre tutto, nonostante sfortuna ed infortuni abbiano condizionato la stagione. Non bisogna perō mai accontentarsi. In campionato dobbiamo riagganciare al pių presto la zona play-off ed abbiamo una Final Four da affrontare. Sulla carta non siamo favoriti, ma credo che, come nel nostro DNA, ce la giocheremo alla grande con tutti”.

Guarda giā avanti mister Campifioriti.

“C’č grande soddisfazione per il primo obiettivo stagionale raggiunto. Tutti noi lo volevamo fortemente, ma il pensiero č giā a sabato alla trasferta di Andria con il Salinis. Dovremo lavorare con attenzione e gestire bene le energie, visto che abbiamo avuto un impegno infrasettimanale che ha indubbiamente portato stanchezza. Sarā una gara tosta. Il Salinis, a dispetto della posizione di classifica che occupa, č una squadra temibile e giā all’andata ci ha messo in difficoltā”.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'