In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

La Biagio Nazzaro a Cantiano a caccia del poker

di ANDREA ROSSI

08/11/2019


La Biagio Nazzaro a Cantiano a caccia del poker

CHIARAVALLE Con un filotto di vittorie in campionato, cui si aggiunge l’insperata qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia Promozione (mercoledì, alle ore 14.30 al Comunale, il match d'andata contro la Vigor Castelfidardo), la Biagio Nazzaro è riuscita ad agguantare niente meno che la prima posizione. Poco non è, considerato che si deve giocare ancora quasi tre quarti di torneo, dunque c’è tutto il tempo per migliorare ulteriormente, adesso che il motore sta prendendo giri. Pur non essendo soli ad alloggiare nel piano più alto e il condominio è affollato più mai, alla luce della classifica cortissima, dai chiaravallesi ci aspettava un forte e chiaro segnale, questo è arrivato. La Biagio c’è, e non intende fermarsi. Il prossimo avversario si chiama Cantiano, 9 punti all’attivo, appena sopra la linea di galleggiamento che marca le secche del fondo classifica. I neroniani allenati da Luca Luchetti sono, allo stato attuale, la squadra che ha segnato meno reti (6) e che non ha alcun successo interno all’attivo, avendo fino ad ora raccolto il massimo solamente fuori dalle mura amiche. Di contro, la Biagio non subisce reti dalla sciagurata trasferta in terra urbinate. La trasferta, come ogni gara di questo equilibratissimo campionato, nasconde le sue insidie, ma Rossini e compagni hanno qualcosa in più, che cercheranno di fare emergere per continuare la scia positiva. Del resto, si sa bene che nel calcio solo vincere aiuta a vincere.

I rossoblù andranno a Cantiano privi dell’infortunato Alessandroni. La perdita è notevole, ma il parco attaccanti permette a mister Malavenda di ovviare alla defezione con un’altra prima scelta. Nelle file avversarie, saranno assenti il difensore Filippo Angradi, il centrocampista Bacchiocchi e lo stesso mister Luchetti, tutti squalificati, oltre all'infortunato mediano Baldeschi.

Si gioca sabato alle ore 14.30. L’arbitro designato è Ledjan Skura della sezione di Jesi, che sarà assistito da Luigi Domenella della sezione di Ancona e Mattia Gasparri della sezione di Pesaro.

I precedenti

Sono tre i precedenti disputati a Cantiano (stagioni 1984-85, 1989-90 e 1990-91), tutti e tre relativi al campionato di Promozione  e tutte e tre terminati con il punteggio di 1-1. Dei tre pareggi, il più “doloroso” fu sicuramente quello registratosi il 3 febbraio 1985,  giorno in cui la Biagio di Maurizio Marchini, nella prima di ritorno, non riuscì a superare il Cantiano, buon ultimo, facendosi raggiungere nel finale dopo l’illusorio vantaggio siglato da Mauro Rosati. L’Urbino, appaiato ai rossoblù,  approfittò del loro passo falso portandosi per la prima volta in testa alla classifica, che non abbandonò poi più fino alla fine.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'