In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Medoc Forlì - Feba Civitanova Marche 61-85 (29-27; 16-18; 11-16; 5-24)

La Feba Civitanova marche piega il Medoc Forlì

16/04/2019


Medoc Forlì - Feba Civitanova Marche 61-85 (29-27; 16-18; 11-16; 5-24)

 

 

 

La Feba Civitanova Marche inanella il secondo successo consecutivo. Le momò piegano con merito in trasferta il Medoc Forlì per 61-85 condannando le romagnole alla retrocessione. Una sfida intensa per le ragazze di coach Nicola Scalabroni che, al di là dello scarto finale, hanno avuto il loro da fare per piegare la resistenza della compagine di coach Bagnoli. Una prestazione in cui hanno avuto un ottimo impatto tutte le ragazze con Perini, 19 punti e 7 rimbalzi, ed Orsili, con 14 punti e 6 assist, sugli scudi. Si tratta della seconda vittoria consecutiva, dopo quella contro Palermo, che regala due punti preziosi per la corsa play-off. Avvio di gara molto equilibrato in cui si segna molto: Forlì tenta qualche allungo, 17-11 a metà frazione, ma le momò ricuciono lo strappo e chiudono il primo quarto sul 29-27. Nel secondo periodo le ragazze di coach Scalabroni tengono in mano il pallino del gioco toccando il +8, 35-43, ma nei due minuti finali le locali piazzano un break di 10-2 ed impattano sul 45-45 con cui si va al riposo lungo. Nel terzo quarto continua il botta e risposta tra le due compagini ma Orsili nelle ultime battute mette a segno il canestro del 56-61 che regala un margine alle biancoblu. Nell'ultimo periodo c'è un vero e proprio monologo della Feba con le locali che non ne hanno più: Duca mette a segno l'ultimo canestro delle romagnole, sul 61-65 dopo due minuti di gioco, poi Perini e compagne prendono il largo con un break di 0-20 che fissa il punteggio sul 61-85 finale. "Bene perchè era una partita difficile contro una squadra che doveva vincere per tenere vive le speranze di salvezza - commenta coach Nicola Scalabroni - Forlì ha iniziato a fare canestro da tre con alte percentuali, complice anche la nostra difesa meno attenta sulla linea dei tre punti. Sicuramente i nostri primi due quarti non sono stati buoni a livello difensivo mentre sono stati ottimi a livello offensivo. Poi quando abbiamo cominciato a difendere forte sull'uno uno contro uno ed a non concedere il tiro da tre punti, abbiamo disputato un ottimo terzo e quarto periodo dove abbiamo subito solo 16 punti, continuando a fare bene le nostre cose in attacco. E' una grande dimostrazione di maturità da parte nostra sia da punto di vista del gioco che dal punto di vista mentale, perchè spesso queste sono partite difficilissime da giocare".

 

Medoc Forlì - Feba Civitanova Marche 61-85 (29-27; 16-18; 11-16; 5-24)

 

MEDOC FORLI’: Boni 8, Zavalloni 14, Vespignani, Lolli Ceroni 3, Ronchi ne, Aleotti 9, Duca 7, Balestra, Martines 2, Juric 9, Duca 9 Allenatore: Bagnoli 

FE.BA CIVITANOVA MARCHE: Maroglio, Orsili 14, Ortolani 15, Paoletti ne, Perini 19, Bocola 8, Trobbiani 5, De Pasquale 11, Giuseppone 13, Pelliccetti, D’Amico Allenatore: Scalabroni

Arbitri: Giordano A., Sidoli D.

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Feba Civitanova Marche

 




Feba Civitanova Marche di scena a Forli'

13/04/2019


Feba Civitanova Marche di scena a Forli'

La Feba Civitanova Marche a caccia di altri successi. Dopo aver fermato la corsa dell'Andros Palermo, le momò sono pronte a cercare altre vittorie in vista di questo rush finale. Il successo contro le siciliane ha cancellato gli ultimi stop, arrivati sempre sul filo di lana, ed adesso le biancoblu possono guardare alle prossime gare con più fiducia. Il primo test è in casa della Medoc Forlì, fanalino di coda del girone. Squadra molto giovane, che si è rinforzata con l'arrivo di Lisa Lolli Ceroni e dell'esperta ex giocatrice di A1 Erika Aleotti, può contare sulle giocate di Benedetta Gramaccioni ed Alice Pieraccini. Un avversario da non sottovalutare nonostante alcuni numeri, come i 1.942 punti al passivo e la peggior difesa del girone. "Arriviamo da una settimana particolare - rimarca coach Nicola Scalabroni - perchè da lunedì a mercoledì siamo state impegnate all'interzona, vinta, con l'under 18 di cui molti elementi sono impegnati anche con la prima squadra. Quindi ciò porta a lavorare per preparare la partita di Forlì in maniera diversa rispetto al solito. Le senior si sono allenate a parte martedì e mercoledì mentre le giovani hanno fatto il concentramento under 18. Sfrutteremo giovedì e venerdì per preparare la partita di Forlì e sicuramente dobbiamo avere la testa giusta ed il modo giusto di affrontarla, perchè è vero che le nostre rivali dopo la partita persa contro Savona sono lontane dalla salvezza diretta, ma sono queste le partite più difficili perchè le squadre avversarie non hanno niente da perdere. Sicuramente la vittoria contro Palermo è una grande iniezione di fiducia per noi e dobbiamo essere brave a continuare l'ottimo periodo di gioco che abbiamo fatto da Gennaio in poi per portare a casa i due punti". Palla a due sabato 13 Aprile, alle ore 20.30, al palasport di Villa Romiti a Forlì. Dirigono l'incontro i signori Antonio Giuseppe Giordano di Gela (CL) e Daniele Sidoli di Vezzano sul Crostolo (RE). 

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Feba Civitanova Marche

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'