In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Femminile

Mister Giuliano Tiberi e' il nuovo allenatore del Civitanova Dream Futsal

08/07/2019


Mister Giuliano Tiberi e' il nuovo allenatore del Civitanova Dream Futsal

Giuliano Tiberi


Novità in casa Civitanova Dream Futsal. La società è lieta di annunciare l'allenatore per la prossima stagione. Sulla panchina rossoblu siederà mister Giuliano Tiberi, conosciuto nel mondo del futsal femminile grazie anche all'esperienza con il Vis Concordia Morrovalle. Il tecnico è pronto a tuffarsi in questa nuova avventura con la voglia di fare bene nel prossimo campionato di A2. Lo staff tecnico che lo affiancherà per la stagione 2019-20 sarà formato da Alessandra Persichini, preparatore atletico, Christian Morichetti, massaggiatore, e Angelo Serrani, preparatore dei portieri. Ecco le prime parole del neo allenatore rossoblu.

- Ciao mister cosa ti ha portato ad accettare il progetto del Civitanova Dream Futsal?

"La scelta di Civitanova è stata dettata da due aspetti fondamentali: il primo la piazza e la società che sono due elementi che hanno una passione condivisa come me per questo sport mentre il secondo è l'aspetto affettivo legato al nucleo di ragazze, staff tecnico e dirigenziale con cui ho collaborato a Morrovalle e con cui siamo arrivati al campionato nazionale. Questi due elementi mi hanno convinto nel tornare nel femminile in questa stagione".

- Conosci qualche giocatrice che avrai in squadra?

"Si e non solo giocatrici perchè ritroverò anche una parte dello staff di Morrovalle: il nucleo di quella squadra lo ritroverò qui a Civitanova e per me sarà abbastanza semplice integrarmi con loro. Conosco il capitano ed altri elementi di questa squadra che hanno presente la mia metodologia di lavoro".

- Che aspettative hai per la nuova stagione?

"Le aspettative sono correlate a quello che riusciremo a fare in questa fase di mercato ed al girone in cui saremo inserite. Se dovessimo rimanere nel girone dell'anno scorso ci aspetta un girone molto competitivo e quindi l'obiettivo sarà quello della salvezza il prima possibile. Ho viste diverse giocatrici importanti scendere di categoria, in squadre con cui probabilmente andremo a competere, quindi le aspettative sono legate anche a quello che accadrà intorno a noi. Dal canto nostro dovremo esprimere il massimo potenziale con l'organico che avremo a disposizione. Per quel che mi riguarda metterò a disposizione la mia passione ed il mio lavoro per aiutare a raggiungere il traguardo alle ragazze anche se ancora è presto per definire un obiettivo specifico".

- Sei contento di tornare ad allenare in A2? E che tipo di A2 ti aspetti?

"Per me non è importante la categoria, quindi questo non è un aspetto rilevante. Il mio obiettivo è quello di portare il mio lavoro e poter lavorare nel migliore dei modi. L'A2 è una categoria dove si richiede un minimo di professionalità, non di professionismo, che dobbiamo esigere da noi stessi. Per quanto riguarda l'A2 che ci aspetta, come ho detto in precedenza, dipende dal girone in cui saremo inseriti: si stanno muovendo molto bene le realtà marchigiane ma ci saranno anche competitor vicine che si stanno attrezzando, quindi sarà un bel campionato sotto questo aspetto. La cosa che mi lascia un pò perplesso nel femminile, soprattutto a livello regionale, è che mancano settori giovanili, quindi è difficile trovare a livello regionale ragazze che riescano a competere bene in questa categoria. Non solo per capacità ma anche per mentalità e quindi ad oggi non c'è un ricambio generazionale. Questo non è un prospettiva rosea per il nostro movimento, soprattutto nella nostra regione, perchè spesso bisogna cercare giocatrici non solo straniere ma anche al di fuori delle Marche, con costi più alti per le società. Speriamo che questo aspetto possa cambiare in futuro e magari, come sta accadendo nel calcio femminile, vi sia un mutamento in senso positivo".

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Asd Civitanova Dream Futsal



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'