In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

Motocross delle Nazioni - L'Italia è seconda in qualifica!

07/10/2018


Motocross delle Nazioni - L'Italia è seconda in qualifica!

 

Sulla pista di Red Bud, in Michigan, ha preso il via la 72° edizione del Motocross delle Nazioni. Che nella giornata riservata alle qualifiche ha visto l’Italia tra le protagoniste. La Maglia Azzurra ha infatti ottenuto un ottimo secondo posto alle spalle dell’Olanda e davanti alla Francia. Nel ballot mattutino alla nazionale azzurra era stata assegnata la decima posizione per la partenza delle qualifiche. Nel pomeriggio, sul fango della pista americana, i piloti azzurri hanno messo in mostra prestazioni molto positive.

 

 

 

In gara 1 (MXGP) Antonio Cairoli è stato autore di una vittoria perentoria. L’azzurro ha conquistato l’holeshot davanti al tedesco Ken Roczen ed è rimasto sempre in testa, incrementando il suo vantaggio per poi chiudere la heat con 21’’286 di margine sul primo inseguitore. Al secondo passaggio Tony ha fatto registrare il miglior giro in 2’02’’440. La gara di apertura delle qualifiche ha visto anche numerosi colpi di scena: tra questi la caduta di Herlings alla prima curva (l’olandese ha poi rimontato fino al 3° posto) e i ritiri di Eli Tomac (Stati Uniti) e Clement Desalle (Belgio).

 

 

 

Davvero convincente Michele Cervellin in gara 2 (MX2). Reattivo al via e posizionatosi quinto dopo le prime curve, ha mantenuto il piazzamento fino al settimo giro, quando il leader provvisorio Aaron Plessinger (Stati Uniti) è caduto. Michele ha così guadagnato la quarta piazza terminando la manche davanti al Campione del Mondo di categoria, lo spagnolo Jorge Prado. Vittoria al francese Dylan Ferrandis.

 

 

 

Positiva anche la prova di Alessandro Lupino nella heat conclusiva (Open) vinta dall’olandese Glenn Coldenhoff. L’italiano, che prima della gara aveva preso degli antidolorifici viste le conseguenze della caduta di Imola, è partito molto bene mantenendo il terzo posto nella prima parte di gara; al quinto passaggio ha dovuto cedere la posizione al belga Jeremy Van Horebeek, per poi passare sesto sotto la bandiera a scacchi.

 

 

 

Thomas Traversini, Commissario Tecnico FMI: “Siamo certamente soddisfatti del secondo posto in qualifica, ma sappiamo bene che le gare saranno molto difficili perché le avversarie sono di assoluto livello. Mi riferisco in particolare a Stati Uniti, Olanda, Germania, Belgio e Francia. Alcune di loro in qualifica sono state sfortunate ma hanno le potenzialità per disputare ottime manche. Dal canto loro, i nostri piloti sono stati davvero efficaci su un terreno pesante e scivoloso; poter scegliere il cancello di partenza per secondi e ventiduesimi sarà sicuramente un fattore positivo. Inoltre possiamo contare su un grande spirito di squadra e di sacrificio”.

 

 

 

Qualifica MXoN, classifica per nazioni: 1. Olanda 4 pt., 2. Italia 5 pt., 3. Francia 5 pt.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'