In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili

Nuovi arrivi e promozioni nell’Accademia Calcio Cluentina

15/06/2020


Nuovi arrivi e promozioni nell’Accademia Calcio Cluentina

 

     

Seguici su Facebook: MARCHESPORT

 

Con i preparativi in corso per l’inizio della nuova stagione, il settore giovanile biancorosso riparte con il gradito ritorno dell’allenatore Michele Sperandio. Si tratta di uno dei migliori profili tecnici delle Marche e che aveva già lasciato ottimi ricordi nella sua esperienza con la prima squadra al fianco del Mister Simone Cicarè, oggi collaboratore esterno dell’Accademia Calcio Cluentina.

 

Questa nuova avventura vedrà Sperandio guidare la formazione degli Allievi Provinciali. Un gruppo sul quale la Società ripone particolare attenzione, visto che raccoglierebbe i ragazzi di supporto alla prima squadra, nel caso in cui per la Cluentina dovesse arrivare il ripescaggio in Promozione.  Inoltre, la Società biancorossa si contraddistingue da sempre per la volontà di guardare al futuro, concretizzata in questi anni nella fondazione dell’Accademia Calcio, che nella passata stagione ha permesso di proporre una delle rose più giovani del campionato e si è distinta per il debutto di tre ragazzi del 2004 e uno del 2003. 

 

Michele Sperandio succede al tecnico Matteo Principi, che viene promosso in prima squadra. Il Mister, dopo la sua prima e positiva esperienza da allenatore nella scorsa stagione, entra a far parte dello Staff tecnico di Pietro Canesin. 

 

Per entrambi inizia quindi una nuova avventura nel segno dei colori biancorossi. Il Presidente e tutta la Società augurano ai due tecnici Michele e Matteo, un in bocca al lupo per questa stagione di ripartenza che si apprestano ad affrontare. 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'