In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Ciclismo

Presentazione Cicli Copparo

19/01/2020


Presentazione Cicli Copparo

ANCONA Ripetere gli eccellenti risultati del 2019 in ambito maschile e promuovere l’attività femminile. Sono gli obiettivi per il nuovo anno della Cicli Copparo, ambiziosa realtà che compete da 36 anni nel mondo delle due ruote amatoriali. Il sodalizio del presidente Raffaele Consolani ha presentato sabato 11 gennaio, presso il nuovo sponsor Conero Car di Ancona, l’assetto societario, l’organico dei ciclisti, i partners vecchi e nuovi e i programmi per la stagione ai nastri di partenza. All’appuntamento sono intervenuti il primo cittadino di Ancona Valeria Mancinelli, il vicepresidente vicario del Comitato Regionale della Fci Massimo Romanelli, la responsabile Acsi Ciclismo Sonia Roscioli e il responsabile eventi di Bike Division Tour Operator Andrea Tonti, ex ciclista professionista. 

 

Le dichiarazioni

Il discorso iniziale di Consolani ha ribadito i propositi del club. «Vogliamo intraprendere un nuovo corso - ha affermato il numero uno della Cicli Copparo - promuovendo l’attività ciclistica nel territorio e rafforzando il settore femminile. Vogliamo allo stesso tempo continuare a far parlare di noi nei circuiti maschili, come dimostra la presenza di nomi dal curriculum illustre». I tanti tesserati sono il valore aggiunto di un club molto stimato nel panorama regionale e non solo. «Ci siamo guadagnati nel tempo stima e considerazione - ha aggiunto Consolani - e ringraziamo gli sponsor che hanno contribuito alla nostra crescita credendo nei nostri programmi. Non ci adagiamo per i traguardi centrati e proveremo a migliorarci ulteriormente».

La buona gestione della Cicli Copparo è stata sottolineata dalle parole di Valeria Mancinelli. «Nel ciclismo questa società tiene alto il nome di Ancona - ha dichiarato il sindaco - grazie alla passione e all’organizzazione dei suoi dirigenti. Ci sarà molto da pedalare per confermarsi ad alti livelli, come dovrà impegnarsi molto il Comune, deciso a moltiplicare le iniziative per le ciclabili con lo scopo di valorizzare la bellezza del territorio e incrementare il turismo».

Sulla stessa lunghezza d’onda Sonia Roscioli e Massimo Romanelli. «Con orgoglio vantiamo tra le affiliate la Cicli Copparo che promuove l’attività ciclistica e porta in alto il nome della nostra regione anche in ambito nazionale. La volontà di consolidare il settore femminile è la dimostrazione dell’ambizione di un club deciso a crescere».

Per Andrea Tonti il ruolo della Cicli Copparo è fondamentale. «Il club rappresenta un’istituzione nel mondo amatoriale, per questo partecipo sempre con piacere agli eventi organizzati da Consolani e dal resto della dirigenza. Grazie alla loro attività vengono abbinate la competizione sportiva e la scoperta del territorio per i ciclisti e le loro famiglie».

 

Organico ciclisti e organigramma

Dopo la presentazione delle nuove divise, sono stati svelati tutti i nomi degli atleti. L’organico maschile comprende i confermati Giacomo Magrini, Marco Calbucci, Andrea Antoni, William Dazzani, Gianluca Felici, Lorenzo Mangialardo, Michele Ridolfi e Lorenzo Braconi, oltre ai volti nuovi Gianmarco Agostini (81 vittorie la scorsa stagione) ed Enrico Saccomanni. Il roster femminile ingloba Veronica Pacini, Chantal Mancini, Serena Medri e Ilaria Lombardo.

Tutti i ciclisti saliranno in sella a biciclette Giant, lo sponsor tecnico sarà la Copparo Bike Store, mentre l’abbigliamento sarà prodotto dall’azienda specializzata Rosti.

L’organigramma societario è invece composto dal presidente Raffaele Consolani, dal presidente onorario Nazzareno Consolani, dal vicepresidente Liala Copparo, dalla segretaria Francesca Pacetti e dai consiglieri Lucrezia Consolani, Gianluca Felici, Sabrina Mancinelli e Walter Romanelli.

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'