In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili

Primi calci Sangiustese: parola a mister Marco Gattafoni

28/02/2020


Primi calci Sangiustese: parola a mister Marco Gattafoni

 

A prendersi cura dei Primi Calci rossoblù è mister Marco Gattafoni, insegnante di educazione fisica, con una lunga esperienza sportiva a tutto tondo, dal basket al tennis, prima di dedicarsi al mondo calcio.

 

Cinquantacinque anni, abilitato preparatore atletico di settore giovanile grazie a un master universitario di livello internazionale riconosciuto dalla FIGC, dopo il tirocinio effettuato la scorsa stagione presso i Giovanissimi della Fermana, quest’anno non ha potuto dire di no alla proposta rossoblù, vista la tradizione giovanile della Società e le origini sangiustesi da parte della madre.

“In questi mesi - ha dichiarato Gattafoni - mi sono occupato sia dei primi calci, sia come preparatore atletico degli Allievi. Ovviamente nelle due categorie ci sono dinamiche diverse. I primi calci devono crescere e imparare tutto del calcio, ma prima di tutto divertirsi. Un lavoro di equipe che finora sta andando molto bene. Gli Allievi invece devono essere consapevoli che, fermo restando il divertimento, se in futuro vogliono fare calcio a buoni livelli o come professione debbono iniziare sin da ora a prendere l’impegno seriamente”.

“Comunque - ha proseguito Gattafoni - i ragazzi stanno rispondendo bene, si è creato un bel gruppo, nonostante qualche differenza maturativa e di personalità. La preparazione atletica senza palla non è sempre accettata di buon grado, ma basta guardare la Serie A per capire come un giocatore per essere completo ha bisogno di avere insieme qualità tecniche, tattiche, atletiche e psicologiche. Nessun aspetto può essere trascurato”.

“Per il futuro - ha concluso il Mister - vorrei continuare su questa strada, dando il massimo giorno dopo giorno con entrambi i gruppi. Non vado avanti con il pensiero sino al prossimo allenamento. Sarà la Società al termine della stagione a tirare le conclusioni e valutare il nostro operato”.

-- 

Marta Bitti

Responsabile Comunicazione Sangiustese

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'