In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Sangiustese nel girone F: il commento del DG Cossu

09/08/2019


Sangiustese nel girone F: il commento del DG Cossu

La Sangiustese è stata inserita nel girone F della Serie D vol. 19/20, quest’anno a 18 squadre.

 

A farle compagnia non ci sarà il temutissimo Foggia, ma sono state inserite la laziale Fiuggi e la confinante romagnola Cattolica/San Marino.

A farle compagnia non ci sarà il temutissimo Foggia, ma sono state inserite la laziale Fiuggi e la confinante romagnola Cattolica/San Marino.

 

Ecco le 18 squadre che compongono il raggruppamento: Porto Sant’Elpidio, Fiuggi, Avezzano, Chieti, Campobasso, Jesina, Matelica, Montegiorgio, Agnonese, Pineto, Giulianova, Recanatese, San Marino/Cattolica, San Nicolò Notaresco, Sangiustese, Tolentino, Vastese e Vastogirardi.

 

Questo il commento del DG rossoblù Alessandro Cossu.

 

“Torniamo a 18 squadre – ha dichiarato a caldo – questo vuol dire che sarà sicuramente un girone meno impegnativo a livello organizzativo e come numero di elementi in rosa rispetto a quello a 20 squadre che abbiamo affrontato negli scorsi mesi. Infatti un po’ tutte le formazioni avevano dovuto attrezzarsi ad hoc per sopperire ai tanti impegni ravvicinati. Per una squadra come la Sangiustese, il cui obiettivo è la salvezza, questa riduzione vuol dire risparmiare qualche sforzo sia economico che logistico/organizzativo. D’altra parte, però, con meno squadre a disposizione con cui confrontarsi, ci sarà possibilità di racimolare meno punti in classifica generale”.

 

“Non ci sono state più di tante sorprese. La vera novità è solo il Fiuggi, mentre il San Marino aveva già partecipato a questo girone qualche anno fa ed ora torna dopo la fusione con il Cattolica. Abbiamo perso le altre emiliane/romagnole come ad esempio Forlì, Sammaurese e Savignanese, al di là del Cesena promosso in C, ma è stata inserita quella che è a noi più vicina e che sono sicuro – ha proseguito Cossu – attrezzerà una squadra importante”.   

 

“Per il resto – ha concluso il DG – è un peccato a parere mio che non siano state inserite altre piazze calde e di blasone come potevano essere il Foggia o altre del Sud: avversari che a livello di calore e di pubblico avrebbero regalato cornici assolutamente di ben altra categoria. Per il resto tutte le sette sorelle marchigiane sono insieme, con le abruzzesi e le molisane che in questi anni abbiamo imparato a conoscere. In più ci sono stati il ritorno del Chieti e l’arrivo del Vastogirardi, da scoprire. Il girone secondo me avrà come protagoniste Matelica, Recanatese, Pineto e Campobasso, ma non escludo che nella lotta al vertice possa inserirsi qualche Società che ha aspettato l’ufficializzazione dei gironi per muoversi in maniera oculata sul mercato. Questo a noi, che dobbiamo pensare solo a mantenere la categoria, interessa poco. Quello che conta è che sarà un bel torneo, che stiamo lavorando bene e che per la prima ufficiale ci faremo trovare pronti e carichi a dovere”.

 

Buon campionato a tutti!

 

Marta Bitti
Responsabile Comunicazione Sangiustese


Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'