In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Unibasket Amatori Pescara - Malloni Bk Porto Sant'Elpidio 76-66

06/11/2018


Unibasket Amatori Pescara - Malloni Bk Porto Sant'Elpidio 76-66

Unibasket Amatori Pescara - Malloni Bk Porto Sant'Elpidio 76-66 

 

Parziali: 27-17, 47-33, 60-53 

 

Unibasket Amatori Pescara: Alessandro Potì 30 (5/8, 5/8), Ennio Leonzio 12 (4/6, 1/4), Alberto Serafini 8 (1/4, 2/2), Michele Caverni 7 (1/4, 1/1), Andrea Capitanelli 6 (2/6, 0/2), Marko Micevic 6 (1/2, 0/1), Luca D'eustachio 5 (2/3, 0/0), Gianluca Carpanzano 2 (1/4, 0/0), Franceco Di donato 0 (0/0, 0/0), Federico Toro 0 (0/0, 0/0), Michael Facciolà 0 (0/0, 0/0). All.re Rajola

 

 

Malloni Bk Porto Sant'Elpidio : Davide Marchini 21 (3/7, 5/7), Joshua Giammo 11 (1/4, 3/6), Nicola Rosettani 8 (2/2, 1/2), Milos Divac 6 (1/5, 1/1), Armin Mazic 6 (3/3, 0/4), Diego Torresi 5 (1/6, 1/2), Francesco Cinalli 5 (1/1, 1/4), Mirko Romani 4 (2/3, 0/2), Leonardo Prati 0 (0/0, 0/0), Andrea Marconi 0 (0/0, 0/0), Mattia Balilli 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Bruno 0 (0/0, 0/0), Nathan De souza 0 (0/0, 0/0). All.re Schiavi

 

 

PESCARA - Venti minuti di grande difesa, cuore e grinta non bastano alla Malloni per tornare dal PalaElettra con i due punti. Un approccio disastroso condanna i biancoazzurri alla quarta sconfitta stagionale probabilmente contro la squadra, tra quelle affrontate fino ad ora, più attrezzata per arrivare fino in fondo. Partenza incredibile per i biancorossi padroni di casa letteralmente trascinati da un sontuoso Potì autore di 15 dei 27 punti coi quali l'Unibasket chiude il primo parziale (27-17). Malloni sorretta dalla coppia Giammò-Marchini ma approccio decisamente sbagliato quello degli elpidiensi che continuano a subire anche nei secondi dieci minuti quando Pescara raggiunge anche il +22 (43-21) prima di rallentare e chiudere il quarto 47-33. Dagli spogliatoi però torna una Malloni completamente diversa: coach Schiavi trova energia e qualità da Rosettani in campo ben 15 minuti con 8 punti a referto, una difesa finalmente ermetica e quella continuità in attacco che di fatto cambiano l'inerzia della gara. Il 60-53 chiude il periodo dove la Malloni raggiunge anche il -3 grazie ad uno scatenato Marchini autore di 21 punti con 5/7 da tre punti.All'alba dell'ultimo quarto è ancora l'esterno di Massa a ricacciare i suoi a -4, Pescara tenta nuovamente la fuga ma la Malloni com'è nel suo DNA non muore e mai torna nuovamente a -4 (67-63) col sottomano di Mazic. Il finale di 76-66 premia gli abruzzesi bravi a resistere alla clamorosa rimonta di una Malloni mai doma e come sempre capace di lottare alla pari con tutti fino all'ultima palla.

 

Domenica si torna al palas di Via Ungheria, c'è Catanzaro per un match fondamentale in chiave salvezza.

 

Marco Biagetti

Area Comunicazione Malloni Basket P.S.Elpidio

 

 

 

Ritiro di Lamezia, ecco la nuova classifica del girone C

Posted date: 06 novembre 2018

 

Ufficializzato il ritiro dal campionato da parte di Lamezia e subito modificata la classifica del girone C di Serie B.

 

Ma andiamo con ordine. I calabresi fino al momento del ritiro avevano rimediato tre sconfitte nei tre incontri disputati rispettivamente con San Severo, Malloni P.S.Elpidio e Civitanova. Come da regolamento, per garantire a tutti lo stesso numero di partite da disputare, le vittorie dei pugliesi e delle due marchigiane vengono stornate. Il girone diventa quindi a 15 squadre ed ogni domenica, come da calendario, la squadra che avrebbe dovuto affrontare Lamezia osserverà un turno di riposo.

 

Il settore agonistico della FIP considera pertanto Lamezia come squadra sedicesima classificata e quindi retrocessa direttamente in C gold.

 

Invariata la formula dei play-off con le prime otto del girone C a contendersi l’accesso in A2 con le prime otto del girone D. Quarti di finale al meglio delle tre partite con gara 1 ed eventuale gara 3 in casa della meglio classificata, semifinali e finali al meglio delle cinque partite con gara 1-2 ed eventuale 5 in casa della meglio classificata.

 

Pronte per le vacanze invece e già certe di partecipare alla Serie B 2019/2020, saranno le classificate al 9°-10°-11° posto.

 

Intatta anche la formula dei play-out:

 

12° vs 15°

 

13° vs 14°

 

Serie al meglio delle 5 partite con gara 1, gara 2 ed eventuale gara 5 in casa della 12° e 13° classificata. Le due perdenti retrocedono in C gold.

 

L’inferno però non è finito, anzi è appena iniziato perché la squadra vincente i play out con la peggior classifica di ogni girone disputerà un concentramento nazionale in campo neutro (probabilmente il 18 e 19 Maggio) per determinare una ulteriore retrocessione con la seguente formula:

 

vincente con miglior classifica gir. A vs vincente miglior classifica gir. B

 

vincente con miglior classifica gir. C vs vincente miglior classifica gir. D

 

Le vincenti sono salve mentre le perdenti si incontreranno in una gara secca senza domani. Chi perde retrocede, chi vince si salva.

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'