In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Villa Musone - Gabicce Gradara 1-0 (1-0 pt)

Il Villa Musone ferma il Gabicce Gradara

09/02/2019


Villa Musone - Gabicce Gradara 1-0 (1-0 pt)

Il Villa Musone continua la sua rincorsa verso la salvezza. I villans battono per 1-0 il Gabicce Gradara, quarta forza del torneo in un ottimo momento di forma, e mantengono il positivo trend casalingo che li vede imbattuti dal 23 dicembre. Tre punti preziosi che, visti anche gli altri risultati, tengono vive le speranze di permanenza nella categoria. Avvio di studio tra le due compagini con il Gabicce Gradara che sfiora il vantaggio al 12' grazie ad una bella girata acrobatica di Fabbri che sfiora la traversa. Partita abbastanza equilibrata tra le due contendenti che non riescono a prendere campo, poi al 26' la svolta: contropiede fulmineo dei villans con Bonifazi che mette nel sacco un preciso diagionale dalla destra. La rete galvanizza i gialloblu che sfiorano il raddoppio con un cross dalla distanza di Frezzi che si trasforma in un tiro insidioso messo in corner da Celato. Nella ripresa al 55' Matteo Camilletti di testa, da corner, sfiora il raddoppio con il portiere avversario immobile. I villans tengono bene il campo e chiudono ogni pertugio, mentre gli ospiti non riescono ad essere incisivi. Nel finale Giulietti e' superlativo su una mischia in area gialloblu, deviando un tiro di Freducci. Finale arrembante degli ospiti che pero' non riescono a creare grossi pericoli. Finisce 1-0 per i villans. "Era importante vincere oggi e ci siamo riusciti - commenta mister Cristiano Caccia - In casa abbiamo confermato il nostro trend positivo ed adesso dobbiamo migliorare il nostro rendimento esterno in termini di punti per risalire la china. Abbiamo fatto bene qua al Tubaldi contro una squadra di alta classifica, come contro l'Fc Vigor Senigallia, a conferma che il potenziale c'è: in trasferta forse è più un fattore psicologico che ci frena e che dobbiamo scrollarci di dosso. Adesso dobbiamo pensare partita per partita in vista di questo finale di stagione".

 

VILLA MUSONE - GABICCE GRADARA 1-0 (1-0 pt)

 

VILLA MUSONE: Giulietti, Frezzi, Prosperi (76' Moglie), Pucci, Reucci, Camilletti Mar., Camiletti Mat., Carnevalini, Mascambruni (88' Camilletti L.), Bonifazi (82' Kapitonov), Cardoso (70' Nocelli) A disp. Piccione, Fiengo, Liguori All. Caccia 

GABICCE GRADARA: Celato, Bacchiocchi, Costa, Vaierani, Passeri, Sabattini, Pedini (45' Marcolini), Grandicelli (45' Tedesco), Veglio' (76' Freducci), Grassi (44' Pratelli), Fabbri A disp. Alessandrini, Tafuro, Kone, Magi, Marchetti All. Papini 

Arbitro: Ali Taboubi di Jesi (An) 

Reti: 26' Bonifazi 

Note: Ammoniti Mascambruni, Prosperi, Tedesco

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Asd Villa Musone

 

-------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

 

Si interrompe dopo quattro vittorie e un pareggio la serie utile del Gabicce Gradara. Sul campo del fanalino di coda Villa Musone, la squadra di Papini (il tecnico era squalificato) è stata battuta per 1-0. A decidere la partita la rete al 26' del primo tempo di Bonifazi. Su un palla persa sulla trequarti dalla squadra ospite, il Villa Musone ha fatto abilmente scattare la ripartenza conclusa con un preciso tiro in diagonale. Dopo lo svantaggio gli ospiti hanno cercato di raddrizzare la gara, ma non hanno prodotto tanto: un tiro dal limite sul finire del primo tempo e negli ultimi minuti una conclusione di Passeri dopo un batti e ribatti insistito in area sventata dal portiere. Rispetto alle precedenti uscite la manovra è stata meno brillante e il gioco spezzettato non ha favorito il fraseggio sicchè si è puntato spesso sui lanci lunghi che non hanno sortito effetti. A completare il quadro negativo, l'uscita per infortunio di Grassi sul finire della prima frazione e l'ammonizione di Vegliò che salterà per squalifica la prossima partita, sabato in casa contro il Santa Veneranda (ma tornerà disponibile Bastianoni oltre al mister in panchina).

 

A fine partita il tecnico Papini commenta: 'Dopo una serie di partite tirata ci sta un calo di tensione – spiega – oggi in campo non c' era la solita squadra, che cerca di imporre il suo gioco; non siamo stati all'altezza delle precedenti partite e abbiamo pagato questa pausa con una sconfitta. Abbiamo cercato di riacciuffare il match, ma abbiamo prodotto poco. Dobbiamo abbandonare ogni idea di playoff se non altro perchè non ci dice bene e concentraci sul raggiungimento della quota salvezza il più presto possibile".

 

IL TABELLINO

 

VILLA MUSONE: Giulietti, Frezzi, Prosperi (76' Moglie), Pucci, Reucci, Camilletti Mar., Camiletti Mat., Carnevalini, Mascambruni (88' Camilletti L.), Bonifazi (82' Kapitonov), Cardoso (70' Nocelli) A disp. Piccione, Fiengo, Liguori All. Caccia

 

GABICCE GRADARA: Celato, Bacchiocchi, Costa, Vaierani, Passeri, Sabattini, Pedini (45' Marcolini), Grandicelli (45' Tedesco), Veglio' (76' Freducci), Grassi (44' Pratelli), Fabbri. A disp. Alessandrini, Tafuro, Kone, Magi, Marchetti All. Papini

 

Arbitro: Ali Taboubi di Jesi (An)

 

Reti: 26' pt. Bonifazi

 

Note: Ammoniti Mascambruni, Prosperi; Vegliò.

 

Ufficio Stampa Gaicce Gradara

 




Il pre partita di Villa Musone vs Gabicce-Gradara.

Mister Papini: 'Sarà una battaglia'

08/02/2019


Il pre partita di  Villa Musone vs Gabicce-Gradara.

 

 

I villans cercano altri punti in casa contro il Gabicce Gradara

 

Il Villa Musone in cerca di conferme. Dopo la convincente vittoria casalinga contro il Santa Veneranda, i villans tornano davanti al pubblico amico per trovare altri punti preziosi per la salvezza. Al “Tubaldi” arriva il Gabicce Gradara, quarta forza del campionato, in una sfida tutt’altro che agevole. Infatti i biancorossoblu sono in serie positiva in questo 2019, con quattro vittorie ed un pareggio ottenuti nel nuovo anno, peraltro pareggio conseguito nell’ultima sfida contro l’Fc Vigor Senigallia. Una gara impegnativa per i villans che nell’ultimo periodo hanno migliorato il rendimento interno, ottenendo su quattro match due vittorie e due pareggi. L’obiettivo è cercare di confermare il trend, contro una compagine solida in difesa, appena 13 le reti al passivo. "Ormai ogni gara diventa fondamentale per noi - commenta Riccardo Reucci - sia che si giochi con la prima che con l'ultima in classifica e l'obiettivo è quello di fare più punti possibili per raggiungere la salvezza tramite i play-out. In casa abbiamo fatto bene nelle ultime uscite, quindi dobbiamo cercare di confermarci ed avere più continuità, non tanto dal punto di vista delle prestazioni, quanto dei risultati per provare a risalire la china ed avere un'ulteriore iniezione di fiducia". Calcio d’inizio sabato 9 Febbraio alle ore 14.30 al “Tubaldi” di Recanati. Dirige l’incontro il signor Mohamed Ali Taboubi di Jesi (AN). 

 

 

Matteo Valeri

Ufficio Stampa Asd Villa Musone

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

C'è un pizzico di rabbia in casa Gabicce Gradara dopo il pari contro il Senigallia (1-1) e alla vigilia della trasferta contro il Villa Musone, ultimo in classifica (sabato ore 14,30). La squadra di Papini, in vantaggio, si è fatta raggiungere a pochi minuti dalla fine su un'azione originata da un fallo su Vegliò su cui il fischietto ha glissato tra la sorpresa dei padroni di casa che si erano addirittura fermati dando per scontata la sanzione del fallo e la seguente punizione.
 
“Era un'entrata e piedi pari, il fallo c'era eccome. Noi ci siamo ingenuamente fermati, ci siamo quindi scoperti sulla prosecuzione dell'azione e il Senigallia ne ha approfittato: sul cross è arrivato il gol. Segnalo che in precedenza un'entrata pesante su Fabbri sull'out non è stata sanzionata (martedì alla ripresa l'attaccante è rimasto fermo per la caviglia malconcia) e l'autore del fallo, già ammonito, avrebbe meritato il secondo giallo e quindi il rosso. Non mi è piaciuto davvero l'arbitraggio anche perchè in avvio c'era un fallo da rigore su Vegliò, come ho preso male le dichiarazioni del tecnico ospite Guiducci secondo cui il campo pesante avrebbe favorito la mia squadra e avrebbe preferito giocare sul sintetico. Io la penso diversamente. Ad essere favorito dalle condizioni del campo, che comunque non ha intaccato più di tanto la qualità della manovra, è stato il Senigallia, squadra fisicamente ben strutturata. Noi abbiamo cercato di giocare a calcio e ci siamo riusciti col fraseggio e la manovra palla a terra anche in fase di uscita dalla fase difensiva”.
 
Domenica ha fatto esordire dal primo minuto il giovane Pedini.
 
“Ho schierato un centrocampo più esperto accentrando Bastianoni (sarà assente per come il tecnico, entrambi squalificati) e Pedini si è ben comportato. Insieme agli altri ragazzi del settore giovanile si sta mettendo in buona luce e questo dà ancora più valore al progetto della società che vuole nel tempo lanciare in prima squadra i giocatori cresciuti in casa”.
 
Ora vi aspetta il fanalino di coda Villa Musone.
 
“Non ci facciamo trarre in inganno dalla classifica. Il Villa Musone è reduce un 5-1 al Santa Veneranda, ha costretto al pareggio in trasferta il Senigallia. Rispetto all'avvio di stagione si è rinforzata, ha un pubblico caldo per cui il compito sarà durissimo anche perchè in casa ha ottenuto 8 dei suoi 9 punti. E' vero che ha subito 38 reti ed è la difesa più perforata, ma è anche vero che ne ha realizzati 22 e solo cinque squadre sono state più prolifiche. Insomma, ci sarà da soffrire e noi dobbiamo essere preparati come lo siamo stati nell'ultima trasferta sul campo dell'Osimo Stazione".
 
A questo punto fate un pensierino ai playoff?
 
“Prima otteniamo la salvezza, prima possiamo pensare ad altro. Quindi non ci resta che fare risultato: solo la continuità ci permette di alimentare speranze. Siamo in serie positiva da cinque turni, non possiamo permetterci di staccare il piede dall'acceleratore”.

Ufficio Sampa Gabicce Gradara

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'