Stampa questa pagina - Chiudi


Calcio

Gabicce Gradara - Mondolfo 1-1

10/03/2019


Gabicce Gradara - Mondolfo 1-1

Matteo Fabbri

Il Gabicce Grdara rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria pareggiando in casa con l’ostico Mondolfo per 1-1: è la quarta X negli ultimi sei turni (con due sconfitte) per la squadra di Papini alle prese oggi con le importanti assenze di Bastianoni e Sabattini (squalificati) e con imperfette condizioni fisiche di più di un giocatore.

 Eppure la gara si era messa bene per il Gabicce Gradara in vantaggio già al 13’ con Fabbri che ha fulminato nel cuore dell’ area il portiere avversario sfruttando nel migliore dei modi un pregevole assist di Grandicelli. Sulle ali dell’entusiasmo i padroni di casa hanno costruito altre azioni pericolose: al 29’ il difensore del Mondolfo Vampa ha respinto praticamente sulla linea una conclusione di Vegliò, innescato da una efficace giocata di Fabbri, al 39’ lo stesso centravanti ha colpito la traversa su assist ancora di Fabbri.  In mezzo da segnalare una conclusione di Messina, il migliore dei suoi, su azione sulla corsia destra di Bracci.

Nella ripresa il canovaccio della partita è invece cambiato. Il Mondolfo al 4’ ha beneficiato di un rigore per un ingenuo fallo di Costa su Messina, servito dalla sinistra dall’ispirato Polverari:  lo stesso Messina dal dischetto non ha perdonato.  A quel punto la squadra ospite ha preso coraggio e ha costruito alcune azioni pericolose mettendo a tratti alle corde l’avversario mentre la manovra del Gabicce Gradara non è stata lucida ed incisiva al punto tale da creare dei pericoli alla porta di Petrini. Prima un colpo di testa di De Angelis ha trovato pronto Celato alla parata (8’); al 12’ ancora Messina è arrivato in ritardo su un cross dalla sinistra di Polverari; al 13’ Savelli non ha controllato bene la sfera in mezzo all’area perdendo l’attimo buono per il tiro a botta sicura e al 36’ il colpo di testa di Bracci è stato debole. Nel finale, pero, il Gabicce Gradara ha avuto l’opportunità per vincere: discesa efficace di Fabbri sulla fascia e assist sul primo palo con Vegliò ribattuto nella conclusione. Mediocre la direzione di gara. 

Con questo risultato il Gabicce Gradara consolide la settima posizione e nel prossimo turno impegnativa trasferta sul campo del Cantiano, sesto con un punto in più degli avversari.

 

 

GABIC CE GRADARA: Celato,. Bacchiocchi, Freducci, Vaierani, Passeri, Costa, Tedesco (15’st. Marchetti), Grandicelli (23’ st. Marcolini), Vegliò, Grassi (36’ st. Magi), Fabbri. A diusp. Alessandrini, Kone, Pedini. All. Ciriaco.

 

MONDOLFO: Petrini, Travaglini, Polverari, Brocca, Farroni, Vampa, De Angelis, Savelli, Giacometti (1’ st. Malvoni), Messina, Bracci. A disp. Dias, Nicolini, Rovinelli, Hervat, Palazzi, Mandolini, Zandri, Baldarelli. Al. Trillini.

Arbito: Gorreja di Ancona (Tidei di Fermo e Mosca di Ancona).

RETI: 13’ pt. Fabbri; 4’ st. Messina (rigore).

Note: Spettatori 200 circa. Angoli: 6-2 (5-2). Ammoniti: Messina, Bacchiocchi, Brocca, Marcolini. Espulso al 38’ st il tecnico del Gabicce Gradara Ciriaco.  Recupero: 1’pt; 5’ st.