Stampa questa pagina - Chiudi


Basket | Professionisti | Serie A

Virtus Segafredo Bologna – Carpegna Prosciutto Basket Pesaro: 106 – 89

02/02/2020


Virtus Segafredo Bologna – Carpegna Prosciutto Basket Pesaro: 106 – 89

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


 
Virtus Segafredo Bologna – Carpegna Prosciutto Basket Pesaro: 106 – 89

(Q1 25 – 25/ Q2  52 – 47/ Q3 81 – 58)

Virtus Segafredo Bologna: Deri 1, Marble 10, Pajola 7, Baldi Rossi 12, Ricci 11, Delia 6, Cournooh 13, Hunter 15, Weems 11, Nikolic 2, Teodosic 15, Gamble 3.
Coach: Djordjevic

Carpegna Prosciutto Basket Pesaro: Barford 18, Drell 6, Mussini 5, Williams 15, Pusica 14, Miaschi 4, Eboua 10, Basso ne, Thomas 3, Totè 6, Zanotti 8.
Coach: Sacco

Arbitri: Bartoli, Quarta, Vita

 

Il primo tempo. Pajola, Marble, Weems, Ricci e Gamble è il quintetto iniziale schierato da Coach Djordjevic per questa 21°giornata del campionato di LBA. Pronti- via, Ricci e Marble portano subito in vantaggio la V nera, Totè ed Eboua riportano sul -1 Pesaro, Weems realizza il 7 a 5 ma Pesaro, che non ci sta a fare la comparsa, trova la parità, 7 a 7. Weems riporta in vantaggio le V Nere, Marble in area trova punti e giocate. Dopo 5’ di partita, il risultato è di 11 a 8 per la Virtus. Pajola trova la prima tripla della serata, portando sul +6 la Segafredo. Esce Weems ed entra Teodosic, dentro Hunter per Gamble.
Pesaro prova a rimanere in partita, si libera al tiro, e dai 7 metri trova canestri non facili, Ricci trova la seconda tripla della sua serata e rispedisce sul -6 gli avversari. Baldi Rossi per Ricci e Weems per Pajola. Il gioco della Virtus non lascia scampo alla difesa avversaria, Teodosic pesca in area Ricci che tutto solo schiaccia a canestro, pochi istanti dopo è Weems a trovare altri due punti.  Pesaro non molla, i contro piedi sono spesso letali, e gli ultimi canestri di Eboua e Barford chiudono il primo quarto. Sirena e risultato in perfetta parità al termine dei primi 10 minuti di gioco. Pesaro inizia con intensità la il secondo quarto, creando il break di 4 a 0, la squadra di Coach Sacco ottiene il primo vantaggio della partita. Teodosic dai liberi fa 3/3, Cournooh segna, Baldi Rossi non è da meno, e Weems mette d’accordo tutti portando il punteggio sul 34 a 29 per i bianconeri. Time out chiesto da Coach Sacco. Tripla del capitano, Hunter schiaccia e il PalaDozza applaude la prova dei ragazzi di Coach Djordjevic. Assist di Weems per il canestro di Vince e +9 per la Segafredo al 15’ di gioco.
La bomba di Pusica riporta Pesaro sul -6, mentre Williams trova altri due punti appoggiando la palla al ferro, ed infine Pusica porta a -2 la gli ospiti. Altro time out chiamato da Coach Djordjevic sul punteggio di 41 a 39. Gamble schiaccia a canestro e la difesa Virtussina impedisce a Williams di segnare entrando nel pitturato. Teodosic sale in cattedra e risolve il finale del primo tempo: 52 a 47 Virtus e squadre negli spogliatoi.

Il secondo tempo. Nel secondo tempo la Virtus aumenta i giri e in difesa non lascia passare quasi nulla, ii riparte con Marcos Delia, e con un 9-0 con Weems protagonista. La Segafredo allunga il vantaggio e si porta sul 73 a 54. Eboua si fa spazio sotto le plance e segna, Teodosic risponde sfruttando il Pick’n roll di Hunter, Baldi Rossi va in lunetta e fa 2/2, Weems recupera palla, finta il tiro e appoggia per Cournooh che può solo segnare, +23 Virtus. Grandissimo intercetto difensivo di Deri, pallone recuperato e contropiede Segafredo che si conclude con il canestro vincente di Hunter, 81 a 58 e terzo quarto che termina con Bologna in largo vantaggio. Tecnico per la panchina di Pesaro, Deri va in lunetta e segna il libero a disposizione. Ultimo quarto che vede Mussini segnare e Hunter rispondere pochi istanti dopo. Il vantaggio di 21 punti permette alle V nere di gestire ogni pallone in tranquillità, Baldi Rossi regala una magia nascondendo il pallone ed entrando nel pitturato, 88 a 65 per la Segafredo. Girandola di cambi per la panchina bianconera, entrano Ricci, Pajola e Delia; tripla di Drell, Pajola lotta e si conquista due punti di forza entrando in area. Esce Marble ed entra Nikolic che piazza subito due punti dopo la tripla di Cournooh. Lo stesso  David scollina quota 100 con tripla e la partita termina 106-89. La Virtus ancora vincente in casa, e allunga momentaneamente a +6 sulla seconda

Area Comunicazione e Stampa
Virtus Segafredo Bologna
Jacopo Cavalli