In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

Rekico a Jesi un uno scontro diretto dal sapore di play off

Di Luca Del Favero 14/02/2020


Rekico a Jesi un uno scontro diretto dal sapore di play off

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

Faenza, 14 febbraio 2020

REKICO A JESI IN UNO SCONTRO DIRETTO DAL SAPORE DI PLAY OFF

Si preannuncia un sabato di fuoco per la Rekico impegnata in un entusiasmante e delicato scontro diretto sul campo dell’Aurora Basket Jesi. Alle 20.30 al PalaTriccoli andrà in scena un vero e proprio big match: le due formazioni sono infatti appaiate al nono posto e puntano ancora ai play off, dovendo quindi vincere ad ogni costo per restare in corsa. All’andata la Rekico si impose 93-78 al PalaCattani disputando una delle migliori partite del campionato. Vista la vicinanza di Jesi a Faenza, sugli spalti sono previsti molti tifosi faentini, ma coloro che non saranno presenti potranno seguire la radiocronaca dell’incontro sulla pagina Facebook dei Raggisolaris.
L’AVVERSARIO Difesa ed equilibrio. Sono queste le caratteristiche dell’Aurora Jesi targata Marcello Ghizzinardi, coach che nel maggio del 2019 ha incrociato la Rekico nella semifinale playoff con la sua Omegna, che ha sostituito Alessandro Valli ad inizio novembre, rilanciandola in classifica.
Rispetto alla squadra che ha affrontato i Raggisolaris a novembre perdendo 78-93 al PalaCattani, ora Jesi fa della fase difensiva la sua forza, avendo trovato importanti automatismi anche in attacco che le stanno permettendo di giocarsi fino alla fine tutte le partite. Lo dimostrano anche le statistiche, perché i punti realizzati sono 70.1 e quelli subiti 70.7.
Un mix vincente che sta permettendo ai marchigiani di lottare per un posto nei play off proprio con la Rekico, essendo le due squadre appaiate in classifica a 20 punti.
La grande novità di sabato sarà il debutto di Andrea Quarisa, arrivato in queste ore da Pistoia (serie A1), e pronto ad iniziare la nuova avventura con la maglia di Jesi, dove aveva già giocato nella stagione 2017/18. Volto nuovo rispetto alla gara d’andata sarà Giacomo Sgorbati (ala ex Ravenna, Andrea Costa Imola e Fortitudo Bologna) arrivato prima di Natale per portare concretezza soprattutto in attacco, riuscendo nel suo intento come dimostrano i 13 punti di media nelle sei gare giocate. Marcherà invece visita il centro Marko Micevic, alle prese con la riabilitazione dopo l’intervento al menisco mediale del ginocchio destro, mentre è in dubbio l’ala Riccardo Casagrande. Il giocatore si è lussato il pollice della mano destra e ora sta terminando la riabilitazione tanto che potrebbe rientrare proprio contro la Rekico.Nonostante i problemi fisici, l’Aurora affronterà comunque la Rekico con un roster d’esperienza e di qualità dove spiccano la guardia Mattia Magrini, miglior realizzatore con 14.1 punti di media, e il centro Isacco Lovisotto, under classe 1998 che sta viaggiando a 10.7 punti e 6.7 rimbalzi. Di grande apporto sono anche l’argentino Franco Migliori, guardia\ala rientrata da poco da un infortunio, e la guardia Fabio Giampieri, ottimo ad entrare dalla panchina cambiando l’inerzia del match.
Tra gli under si sta ritagliando un buon minutaggio il play/guardia Noah Giacchè (classe 2001) messosi in luce anche al PalaCattani con un paio di triple, mentre l’ala\pivot Yusupha Konteh (2002) e la guardia Pietro Montanari (2001) non vengono impiegati con continuità.
IL PREPARTITA “La vittoria nel derby con Cesena ci ha dato una grande carica emotiva – spiega il pivot Edoardo Tiberti -, perché era una partita molto sentita dai tifosi e averla vinta ha fatto bene a tutto il gruppo dandoci ancora più stimoli per questi ultimi due mesi di stagione regolare.

Ora però dobbiamo dare seguito a quella buona prestazione giocando una grande gara a Jesi, per
trovare quella continuità di risultati che mai abbiamo avuto durante il campionato soprattutto in trasferta e sono certo che con l’atteggiamento mostrato nel derby potremo riuscirci.

Mancano soltanto nove gare e saranno tutte decisive a cominciare da quella con Jesi, squadra che rispetto all’andata ha cambiato allenatore e modo di giocare. Inoltre ha inserito giocatori importanti come Sgorbati e Quarisa che hanno reso ancora più competitivo un organico già molto valido. Mi aspetto una partita intensa, ma meno fisica di quella con Cesena, e come sempre per vincere dovremo imporre il nostro gioco e soprattutto il ritmo difensivo. Abbiamo infatti dimostrato che con l’atteggiamento giusto possiamo essere competitivi contro ogni avversario”.

PROSSIMO TURNO – Prima della sosta del campionato per la Coppa Italia (6/8 marzo), la Rekico giocherà domenica 23 febbraio alle 18 in casa contro Civitanova Marche e sabato 29 febbraio alle 20.30 ad Ozzano.

 

Luca Del Favero
Capo Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza

 

 

 

 




Aurora Basket Jesi - Rekico Faenza 77-68

Di Paolo Rosati 16/02/2020


Aurora Basket Jesi - Rekico Faenza 77-68

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

15/02/2020
UN'AURORA FINALMENTE IN SALUTE VINCE CON MERITO IL MATCH CON FAENZA
 

Aurora Basket Jesi - Rekico Faenza 77-68 (18-19, 24-17, 19-10, 16-22)

Aurora Basket Jesi: Andrea Quarisa 16 (7/13, 0/0), Riccardo Casagrande 14 (5/5, 1/1), Mattia Magrini 13 (2/3, 1/4), Giacomo Sgorbati 12 (4/12, 0/3), Franco Migliori 8 (1/1, 2/3), Riccardo Bottioni 6 (3/7, 0/2), Isacco Lovisotto 4 (2/3, 0/0), Fabio Giampieri 4 (0/0, 1/2), Pietro Montanari 0 (0/0, 0/0), Gabriele Mentonelli 0 (0/0, 0/0), Thomas Elling 0 (0/0, 0/0), Yusupha Konteh 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 20 - Rimbalzi: 30 7 + 23 (Giacomo Sgorbati 12) - Assist: 18 (Giacomo Sgorbati, Riccardo Bottioni 5)

Rekico Faenza: Giorgio Sgobba 16 (6/9, 0/2), Marco Petrucci 14 (2/4, 3/4), Giovanni Bruni 11 (3/5, 1/4), Dimitri Klyuchnyk 7 (3/6, 0/0), Edoardo Tiberti 6 (3/6, 0/0), Michele Rubbini 5 (1/1, 1/3), Francesco Oboe 5 (1/2, 1/3), Simon Anumba 4 (2/7, 0/0), Mattia Zampa 0 (0/2, 0/0), Nicola Calabrese 0 (0/0, 0/0), Matteo Petrini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 11 - Rimbalzi: 30 5 + 25 (Edoardo Tiberti 9) - Assist: 11 (Giovanni Bruni 4)

Arbitri: Stefano Barilani di Roma e della signora Daniela Bellamio di Latina

 

Area Comunicazione e Stampa

Aurora Basket Jesi

Paolo Rosati

 
 

 

 



Aurora Basket Jesi - Rekico Raggisolaris Faenza 77 - 68

Di Luca Del Favero 16/02/2020


Aurora Basket Jesi  - Rekico Raggisolaris Faenza  77 - 68

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


Faenza, 15 febbraio 2020

ALLA REKICO NON BASTA UN OTTIMO ULTIMO QUARTO PER VINCERE A JESI

Aurora 77
Rekico 68
(18-19; 42-36; 61-46)

JESI: Sgorbati 12, Konteh ne, Mentonelli ne, Bottioni 6, Elling ne, Quarisa 16, Lovisotto 4, Casagrande 14, Montanari ne, Migliori 8, Giampieri 4, Magrini 13. All.: Ghizzinardi
FAENZA: Anumba 4, Rubbini 5, Oboe 5, Zampa, Calabrese ne, Tiberti 6, Bruni 11, Klyuchnyk 7, Sgobba 16, Petrini ne, Petrucci 14. All.: Friso
ARBITRI: Barilani - Bellamio

Serata agrodolce per la Rekico. La grande reazione dell’ultimo quarto è un ottimo segnale in vista degli ultimi due mesi di campionato che ha però cancellato soltanto in parte un terzo quarto sottotono. La sconfitta a Jesi non è comunque stata un passo indietro dal lato del gioco e dell’atteggiamento, perché la squadra ha sempre lottato, mostrando di essere determinata anche in trasferta come non sempre era accaduto. Proprio da questa grinta dovrà ripartire a cominciare dalla gara casalinga di domenica 23 febbraio contro Civitanova Marche. La nota positiva della serata è che i Raggisolaris hanno mantenuto la differenza canestro nello scontro diretto con Jesi, un particolare non di poco conto in una classifica così equilibrata.
La Rekico entra in campo con il giusto atteggiamento e si mette subito a duellare con Jesi. Lo scontro è intenso ed emozionante, anche se le tante palle perse da entrambe le parti non permettono di vedere il punteggio decollare. Petrucci prova con una tripla a regalare il massimo vantaggio ai suoi (17-13), mantenuto poi fino al primo riposo chiuso sul 19-18 per i faentini. Jesi allora alza il ritmo difensivo e si affida al nuovo arrivato Quarisa, perfetto insieme a Casagrande (rientrato proprio in questa occasione da un infortunio) a portare punti pesanti e al 12’ i padroni di casa conducono 30-23. La Rekico non demorde e risponde con un tiro da tre di Oboe poi sale in cattedra capitan Bruni con uno show personale. Otto suoi punti consecutivi (i primi sei su azione e gli ultimi due dalla lunetta) consentono l’aggancio sul 36-36 poi Jesi ha un allungo nel finale e arriva all’intervallo sul 42-36. Le statistiche però dicono che le due squadre stanno fronteggiandosi ad armi pari, come dimostrano le identiche percentuali offensive (48%) e i rimbalzi catturati (18 a testa): a fare la differenza è il maggior numero di tiri liberi avuti e realizzati dai marchigiani.
Poi all’improvviso la Rekico si inceppa in attacco segnando soltanto 8 punti nei primi nove minuti del terzo quarto e come se non bastasse anche la difesa diventa meno aggressiva e così Jesi può costruire minuto dopo minuto il break. Si arriva sul 61-46 per l’Aurora al 30’, ma proprio in questo momento si vede il grande cuore della Rekico. L’ultima frazione inizia con un 9-0 di parziale che costringe coach Ghizzinardi a chiamare due time out in pochi minuti per far riordinare le idee ai suoi. La difesa faentina cattura importanti rimbalzi poi è il carattere a fare la differenza come dimostra la tripla di Rubbini del 60-65 al 37’ e quella di Bruni che riapre i giochi a 1’39’’ dalla fine, vanificando un +11 marchigiano. Nel finale è ancora Quarisa a farsi valere sotto canestro e sono proprio i suoi punti insieme a quelli di Bottioni a firmare il 77-68.
PROSSIMO TURNO – Prima della sosta del campionato per la Coppa Italia (6/8 marzo), la Rekico giocherà domenica 23 febbraio alle 18 in casa contro Civitanova Marche e sabato 29 febbraio alle 20.30 ad Ozzano.

 

Luca Del Favero
Capo Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza


 



Sabato sera di fuoco per l'Aurora Jesi : all'UBI Banca Sport Center arriva Faenza.

Di Paolo Rosati 15/02/2020


Sabato sera di fuoco per l'Aurora Jesi : all'UBI Banca Sport Center arriva Faenza.

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

14/02/2020
SABATO SERA DI FUOCO PER L'AURORA: ALL'UBI BANCA SPORT CENTER ARRIVA FAENZA. MAGGIOLI: ''CI ASPETTA UNA PARTITA MOLTO IMPORTANTE, SPERO CHE IL PUBBLICO RISPONDA PRESENTE!''
 

Una vittoria che dà tanto morale, un successo che deve essere il viatico per uno scontro molto importante. L’Aurora, reduce dalla bellissima prestazione di domenica scorsa sul campo della Rossella Virtus Civitanova, si proietta subito a sabato sera quando, all’UBI Banca Sport Center, arriverà un cliente scomodo come la Rekico Faenza, formazione che, al momento, è appaiata all’Aurora a quota 20 punti. Una sfida, come detto, importante, specie dopo la vittoria di Civitanova che ha rilanciato le quotazioni arancioblù, un crocevia a cui Casagrande e compagni arrivano dopo un’ottima prestazione. “La partita scorsa è stata a mio avviso una delle migliori di questa stagione, soprattutto per l’allineamento e la coesione della squadra dal punto di vista tecnico, morale, emotivo, di cuore – afferma il Club Manager jesino Michele Maggioli –. Nonostante l’emergenza-infermeria fosse ancora evidente i ragazzi hanno veramente messo in campo una prestazione a 360° sotto tutti i punti di vista; vincere a Civitanova non era affatto facile, per le qualità tecniche della squadra che affrontavamo, per il campo e per le condizioni di emergenza in cui siamo da un po’ di settimane. Insomma è stata una gran bella soddisfazione”. Una bella prestazione, ma anche la coscienza di un match, quello alle porte, che sarà molto importante: “Questa reazione, questa risposta ci fa ancora sperare nei playoff e, anche per questo, la partita che ci aspetta con Faenza sarà davvero un crocevia – continua Maggioli –. Noi, proprio insieme ai romagnoli, siamo le prime due inseguitrici alla post-season che conta, obiettivo che ci eravamo posti sin da inizio anno, pur ostacolato dai tanti infortuni e dalle tante situazioni non semplici da gestire ogni settimana”. La consapevolezza, comunque, rimane di una sfida in cui servirà tutto il meglio da parte degli alfieri arancioblù: “La squadra che andremo ad affrontare è un roster sicuramente in crescita, capace, nell’ultimo turno, di vincere con una formazione come Cesena, anche in maniera abbastanza netta, e tutti abbiamo visto, poco fa, che tipo di organico sia quello dei Tigers per fisicità, tecnica ed esperienza – chiosa l’ex pivot arancioblù –. E anche dalla partita di andata sappiamo cosa ci aspetta: dopo aver condotto anche per diversi minuti, la Rekico ci ha messo sotto fisicamente e non poco, testimonianza di come, sotto questo aspetto, Faenza sia tra le migliori di questa categoria. Per questo, gli ingredienti che serviranno in casa nostra sono una grande energia, tanta concentrazione, e un gran cuore, tutto quello che abbiamo messo anche a Civitanova”. Un surplus di energia che, in questo sabato sera di fuoco, può arrivare anche da un UBI Banca Sport Center che può essere un fattore: “Vista l’importanza per noi della partita, mi auguro che anche il nostro pubblico risponda presente – è l’appello di Maggioli –: non voglio mettere un carico ulteriore, ma per noi è davvero un crocevia importantissimo, per questo spero che i tifosi e gli appassionati di basket jesini rispondano presente con l’auspicio di dare spettacolo. Un abbraccio a tutti, vi aspetto al palas!”. Settimana più corta per l’Aurora che, dopo il consueto riposo del lunedì, ha iniziato la marcia di avvicinamento allo scontro con i romagnoli. Detto dell’innesto di Quarisa, arrivato mercoledì e già a disposizione di coach Ghizzinardi, iniziano ad arrivare buone notizie dall’infermeria: se, da un lato, non ci sarà Noah Giacché, alle prese con la forte distorsione alla caviglia patita a Civitanova, tornerà a disposizione capitan Casagrande, soltanto a referto nelle ultime due uscite. Appuntamento fissato per sabato alle 20.30 all’UBI Banca Sport Center agli ordini del signor Stefano Barilani di Roma e della signora Daniela Bellamio di Latina. Per l’occasione, l’Aurora Basket ha deciso di istituire un biglietto unico al costo di 10 euro valido per qualsiasi settore, con il ridotto (a poterne usufruire rimangono le medesime categorie) fissato a 6 euro.

Area Comunicazione e Stampa
Aurora Jesi Basket
Paolo Rosati



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'