In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

Premiata Sutor Montegranaro - New Flying Balls Ozzano 81 - 70

Di Diego Pierluigi 23/02/2020


Premiata Sutor Montegranaro   - New Flying Balls Ozzano   81 - 70

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

LA PREMIATA ALLA BOMBONERA È IMPLACABILE: BATTUTA OZZANO 81-70

Montegranaro,23 febbraio – Seconda vittoria consecutiva della Sutor tra le mura della Bombonera che dopo tre quarti di assoluto equilibrio riesce a conquistare due punti d’oro contro una Sinermatic Ozzano mai doma, grazie ad un ultimo periodo ai limiti della perfezione ed a una stratosferica prova individuale di Michele Caverni. A due settimane esatte dal successo casalingo nel derby contro Porto Sant'Elpidio, la Premiata tornava a calcare il parquet della Bombonera per la cruciale sfida contro una Sinermatic Ozzano lanciata verso le zone nobili della classifica. Nel match di andata gli uomini di coach Ciarpella furono protagonisti di una super prestazione che portò la quinta vittoria stagionale dei gialloblù. Questa volta però è stata tutta un'altra partita, con entrambe le formazioni che hanno cambiato alcuni interpreti ma che sono tutti scesi sul parquet veregrense con la voglia di mettere in cassaforte altri due punti fondamentali per i rispettivi obiettivi.

L’inedito quintetto iniziale di coach Ciarpella vedeva scendere in campo Lupetti nel ruolo di play con ai lati il duo composto da Ciarpella e Rovatti mentre Polonara e Panzieri hanno agito nel pitturato. L’unico assente tra le fila gialloblù è stato Villa che si è dovuto fermare ai box a causa di un problema muscolare sofferto nell’allenamento di rifinitura.

La gara inizia su dei ritmi contratti con entrambe le squadre che non trovano la via del canestro nei primi due minuti di gioco fino a che la tripla di Iattoni riesce finalmente a smuovere il tabellone luminoso. Nonostante ciò la gara non si accende e nemmeno la Sutor che dopo poco più di tre minuti è sotto 1-5 costringendo così al time out coach Ciarpella. La pausa forzata schiarisce le idei dei gialloblù che colpiscono dalla linea dei punti con Ciarpella e poi Panzieri finalizza con una schiacciata un contropiede impostato da Caverni che vale il primo vantaggio dei veregrensi sul 6-5. Ozzano non molla e infatti dopo metà quarto due triple di fila messa prima da Montanari e poi da Chiusolo portano avanti 8-11 gli uomini di coach Grandi che riescono a capitalizzare al meglio alcuni errori sotto canestro della formazione di casa che solo a fine quarto trova il canestro di Jovovic che rende più leggere lo svantaggio con i primi dieci minuti che terminano 12-16 per gli ospiti. Il secondo periodo si apre con l’errore di Ragusa che perde palla spianando letteralmente la strada a Montanari che infila la bomba del 12-19. La Premiata non si perde d’animo e punto dopo punto trova l’equilibrio sul 19 pari grazie a Jovovic da tre punti ma è pronta la replica degli ospiti che con Iattoni rispondono sul rovesciamento di fronte portandosi ancora avanti sul +3. Gli uomini di coach Ciarpella iniziano ad andare in difficoltà ed è sempre Iattoni a pungere con la tripla del +8 che impone il time out al coach sutorino. Per la Premiata sale in cattedra Caverni che suona la carica e prende per mano i suoi e così i gialloblù risalgono la china. La Sutor si avvicina e una serie di triple messe in rapida successione da Caverni, Mastrangelo per Ozzano e infine Rovatti permettono alla Sutor di pareggiare i conti ma è la Sinermatic a finire la prima parte di gara avanti 32-34 grazie al canestro Crespi. Il secondo tempo viene inaugurato dalla bomba Morara ma i padroni di casa non vacillano grazie a Panzieri che riesce con la sua tripla a mantenere i suoi con il fiato sul collo dell’avversario. Caverni ruba una palla e appoggia il canestro del sorpasso sul 40-39 ma Morara con la sua mano dalla linea dei tre punti smorza l’entusiasmo in casa gialloblù. Il match ora si sviluppa su dei ritmi molto alti con Panzieri che dall’angolo mette un’altra bomba ma la Sinermatc rimane attaccata ed è questo il copione di tutto il quarto con le due squadre che bruciano i rispettivi canestri fino alla fine quando Montanari pareggia la tripla di Lupetti per un terzo periodo che si chiude sul punteggio di assoluto equilibrio di 55-55. Gli ultimi dieci minuti iniziano con due penetrazioni vincenti di Lupetti che firmano il vantaggio gialloblù sul 59-55. Coach Grandi chiama all’ordine i suoi ragazzi ma al rientro la palla rubata e depositata a canestro da capitan Di Angilla fa esplodere la Bombonera che diventa incandescente. Le maglie della difesa gialloblù diventano impenetrabili per la Sinermatic e tutto il resto lo fa uno stratosferico Michele Caverni che bombarda a ripetizione il canestro costruendo un solco di +11 punti a tre minuti dal termine. Montanari prova a dare una scossa ai suoi ma è poca roba perché la Sutor ruggisce e il solito Caverni supportato per l’occasione da un ottimo Jovovic riesce a mantenere invariate le distanze e così la Premiata conquista il suo secondo match di fila davanti al suo pubblico battendo la Sinermatic Ozzano 80-71.

Vittoria d’oro per la Premiata che da nuova linfa alla corsa salvezza de gialloblù, ora mancano sette partite dove tutti i punti peseranno tantissimo. Il prossimo turno si preannuncia già caldissimo e infatti gli uomini di Ciarpella saranno di scena sul campo della corazzata Janus Fabriano per un derby marchigiano tutto da vivere.

Al termine della gara in sala stampa per la Sutor Basket Montegranaro è intervenuto Michele Caverni:

“Abbiamo fatto una grande prestazione soprattutto nell’ultimo periodo – dichiara il play gialloblù- al rientro dall’intervallo lungo siamo stati capaci di reagire alla grande scendendo in campo con una grande energia ed è questo lo spirito giusto con cui dobbiamo affrontare i prossimi impegni che saranno tutti fondamentali in ottica salvezza. Oggi siamo stati capaci di battere un grande avversario, questo ci deve dare morale e ci deve spingere al lavorare ancora di più. Io ho cercato di dare una mano ai miei compagni ed è andata bene perché la palla è andata dentro ma tutta la squadra ha fatto una grande prova. L’importante ora è continuare a lavorare sempre perché dobbiamo dimostrare sul campo di meritarci la salvezza quindi dobbiamo rimanere concentrati sui prossimi impegni che ci attendono a partire da quello della prossima settimana contro la corazzata Fabriano”.

SUTOR PREMIATA MONTEGRANARO – SINERMATIC OZZANO 81-70

Sutor Premiata Montegranaro: Lupetti 16, Ragusa 2, Di Angilla 2, Villa n.e., Jovovic 12, F.Ciarpella 6, Caverni 24, Polonara , Rovatti 6, Panzieri 13
coach: Marco Ciarpella

Sinermatic Ozzano: Bisi n.e., Morara 10, Chiusolo 9, Mastrangelo 10,Corcelli 6,Iattoni 14,Folli n.e.,Favali 1,Lolli ,Galassi, Montanari 17,Crespi 3
coach: Federico Grandi

1°Arbitro: Simone Settepanella di Roseto degli Abruzzi (TE)
2°Arbitro: Lorenzo De Ascentis di Giulianova (TE)

Parziali: 12/16,20/18,23/21,26/15
Progressivi: 12/16,32/34,55/55,81/70


Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi




Sutor Montegranaro - New Flying Balls Sinermatic Ozzano 81 - 70

Di Marco Rivola 24/02/2020


Sutor Montegranaro   - New Flying Balls Sinermatic Ozzano  81 - 70

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA


La Sinermatic si spegne sul più
bello, Montegranaro festeggia

 I New Flying Balls si sciolgono nell’ultimo quarto nella bollente

Bombonera di Montegranaro. Dopo oltre 20 minuti passati a comandare, alla fine
i padroni di casa hanno avuto maggiori energie, maggior precisione, e spinti
dal proprio pubblico hanno portato a casa con merito il successo, 81 a 70 il
finale.

Dopo quasi due minuti è una tripla di Iattoni a sbloccare la partita,

e dopo l’1-5 firmato da Mastrangelo, Ciarpella e Panzieri regalano ai

giallo-blu il primo vantaggio di serata (8-5) con coach Grandi costretto al
time out. Montanari e Chiusolo da 3 punti e Morara dalla lunetta fanno 0-8 di
parziale con i Flying che trovano così il +5 (8-13). Il primo quarto prosegue con
tanti errori al tiro di Montegranaro, ma con Ozzano che dall’altra parte non
riesce ad approfittarne tanto che alla prima sirena il vantaggio ozzanese è di
sole 4 lunghezze (12-16).

 

In apertura di seconda frazione dai 6,75 Montanari punisce la difesa
della Sutor (12-19) che però in poco più di 60 secondi risponde con un 7-0 di
parziale che vale il 19 pari. Iattoni da fuori da ossigeno alla Sinermatic
(19-22), ed è lo stesso numero 13 ozzanese che al 17’ sigilla il massimo
vantaggio di serata con la terza tripla personale (21-29). Ancora una volta
Montegranaro non si scompone, e in neanche due giri di lancette prima con
Caverni poi con Rovatti i padroni di casa rientrano sul -1 (28-29). Si va alla
pausa lunga con Ozzano ancora avanti, anche se con il distacco pressoché azzerato
(32-34).

 

Il terzo periodo vede Mastrangelo dall’arco segnare il +5 (32-37) ma
dall’altra parte uno scatenato Caverni entra ufficialmente in partita e
trascina la Sutor al sorpasso (40-39 al 22’). Morara da fuori e Montanari in
sospensione dal pitturato firmano il controsorpasso Flying (40-44 al 24’) ma
ancora una volta la Premiata mostra carattere e il duo Panzieri-Lupetti infila
tre triple di fila, un 9-0 di parziale che vale il +5 Sutor al minuto 26.
Montanari e Corcelli azzerano subito il gap (49-49), equilibrio che arriverà
fino alla terza sirena sul 55 pari.

 

In apertura dell’ultimo quarto arriva il momento chiave del match:
Ozzano si blocca in attacco e non segna per 180 secondi. Nel frattempo Caverni
e Di Angilla fanno 7-0 per il massimo vantaggio Sutor (56-49). Dopo 3 minuti di
buio Corcelli da fuori area da la scossa alla Sinermatic, ma purtroppo è solo
un fuoco di paglia, visto che fra i giallo-blù Jovovic e Caverni risultano
incontenibili e la Sutor scappa fino al +9 a 4 minuti dalla fine (68-59). Pochi
secondi dopo e Montegranaro trova anche la doppia cifra di vantaggio (77-65 a 10”
dalla conclusione), sempre con Caverni (24 punti complessivi per lui). Ritardo
che i Flying non riusciranno più a colmare; alla sirena finale è 81 a 70
Premiata, con la Bombonera che così può festeggiare un successo molto
importante per i propri colori.

 

 

SUTOR MONTEGRANARO – SINERMATIC
OZZANO 81 – 70

Parziali: 12-16; 32-34; 55-55

 

MONTEGRANARO: Lupetti 16,
Ragusa 2, Villa ne, Di Angilla 2, Jovovic 12, Ciarpella 6, Caverni 24,
Polonara, Rovatti 6, Panzieri 13 – All. Ciarpella; Vice Brachetti

 

OZZANO: Bisi ne, Morara 10,
Chiusolo 9, Mastrangelo 10, Corcelli 6, Iattoni 14, Folli ne, Favali 1, Lolli
ne, Galassi, Montanari 17, Crespi 3 – All. Grandi, Vice Pizzi

 

Arbitri: Settepanella (TE) – De Ascentiis (TE)

Spettatori: 500 circa

 

Ufficio Stampa Sinermatic Ozzano
Marco Rivola



S.S.Sutor Premiata Montegranaro - coach Ciarpella sulla gara contro Ozzano

Di Diego Pierluigi 22/02/2020


S.S.Sutor Premiata Montegranaro - coach Ciarpella sulla gara contro Ozzano

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

COACH CIARPELLA:” NON È IL MOMENTO DI FARE I CONTI, ORA CONCENTRIAMOCI SU OZZANO E SULLA VITTORIA”

Montegranaro,22 febbraio 2020 – Mancano sempre meno partite alla fine del campionato e i punti in palio in ogni match si fanno sempre più pesanti e decisivi. Lo sa bene la Premiata che dopo la sconfitta di Chieti è obbligata a rialzare subito la testa e concentrarci per l’impegno che l’attende alla Bombonera contro la Sinermatic Ozzano. All’andata la vittoria fu dei gialloblù ma ora è tutta un'altra storia perché c’è una salvezza da raggiungere e ogni partita fa storia a sé. Quello che sta per iniziare quindi sarà forse il periodo più decisivo ed emotivamente coinvolgente della storia recente sutorina e proprio di questo ne abbiamo parlato con il coach Marco Ciarpella.

“Sapevamo che quello contro Chieti era un impegno duro e di conseguenza eravamo anche consci delle difficoltà che potevamo incontrare nell’affrontare un avversario del genere – dichiara il coach sutorino – l’approccio alla gara da parte nostra è stato completamente sbagliato e questo non possiamo assolutamente permettercelo perché mancano otto partite alla fine e considerando la nostra posizione in graduatoria non possiamo scendere in campo basandoci sul valore dei nostri avversari. Come detto più volte noi abbiamo l’obbligo di dare il massimo in ogni match e solo al termine dei quaranta minuti potremo alzare la testa e vedere se il nostro impegno è bastato o meno. È anche vero che dopo un primo quarto negativo abbiamo giocato una mezz’ora fatta di buona intensità e concentrazione ma in campi come quello di Chieti non è sufficiente”. Per la Sutor ora si aprirà una fase di campionato dove ogni partita sarà decisiva e dove i punti inizieranno a pesare veramente tanto: “La squadra è concentrata sul prossimo impegno ma dobbiamo continuare a ragionare partita dopo partita, senza fare troppi conti perché quelli si faranno alla fine – spiega Ciarpella -ora pensiamo alla gara contro Ozzano che giocheremo davanti al nostro pubblico e sarà da vincere a tutti i costi”. La Sinermatic Ozzano è reduce da un buon periodo in campionato ed è proiettata verso le zone nobili della graduatoria: “Magari ad inizio stagione Ozzano non era considerata per competere nelle prime posizioni dagli addetti ai lavori ma sinceramente vedendoli giocare non posso far altro che far loro i complimenti perché stanno conducendo un grande percorso- spiega il coach – giocano veramente su alti livelli e di questo gliene va dato merito ma noi abbiamo dimostrato, probabilmente nel nostro momento migliore , di esserne all’altezza in quanto abbiamo avuto successo all’andata sul loro campo dove poche altre squadre sono riuscite a vincere. Dobbiamo quindi prendere consapevolezza delle nostre forze in modo da poter fare una grande partita e portare a casa un risultato che per noi sarebbe importantissimo”

 

Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi



Ozzano domenica a Montegranaro, trasferta ricca di insidie

Di Marco Rivola 22/02/2020


Ozzano domenica a Montegranaro, trasferta ricca di insidie

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Ozzano domenica a Montegranaro, trasferta ricca di insidie

A quasi una settimana dalla splendida vittoria in rimonta contro
Piacenza, la Sinermatic si prepara per una nuova tappa nel cammino di
questa appassionante stagione di Serie B. Domenica alle ore 18:00 i New
Flying Balls scenderanno in campo alla Bombonera di Montegranaro, la
fiammante tana della Sutor Premiata che da inizio stagione continua a
registrare continui sold out.

Ed è proprio il “fattore Bombonera” l’arma in più a disposizione della
formazione gialloblu allenata da coach Marco Ciarpella, che oggi in
classifica si trova a quota 14 punti, invischiata in piena lotta per
tentare di uscire dalla zona play-out e ottenere la salvezza anticipata,
tutti particolari che renderanno la trasferta della Sinermatic ricca di
insidie.

Coach Grandi, quali sono le principali caratteristiche della Sutor?
“Sono giovani e hanno una rotazione profonda, fattori che gli
permettono di giocare a ritmi sempre molto elevati. In attacco spingono
tanto il contropiede – prosegue l’allenatore ozzanese - sono molto
efficaci in transizione mentre in difesa sono aggressivi e organizzati
utilizzando parecchie varianti tattiche.”

E da non sottovalutare il clima caldo che si respira all’interno della
Bombonera: “Hanno un fattore campo molto importante: in casa, infatti,
spinti dal loro calorosissimo pubblicato hanno ottenuto risultati
importanti e dato sempre filo da torcere anche alle big del campionato.”

Dopo la vittoria di sabato scorso come arriva la Sinermatic a
Montegranaro? “Noi arriviamo alla partita molto carichi e motivati dopo
aver svolto una buona settimana di allenamenti. Vedo nei ragazzi grande
predisposizione al sacrificio e voglia di continuare a stupire.

Come dicevamo questa nuova trasferta in terra marchigiana è molto
impegnativa; sarà inoltre vietato guardare la classifica. “Siamo
consapevoli della difficoltà della partita e delle insidie che ci
aspettano; per provare a portare a casa i due punti servirà una grande
prestazione di squadra. È un match molto importante per il proseguo del
nostro percorso – conclude Grandi - dobbiamo giocare con grande
maturità per tutti e 40 i minuti.

L’incontro fra Sutor Premiata Montegranaro e Sinermatic Ozzano, valido
per il 23° turno del campionato di Serie B e diretto dai signori
Settepanella di Roseto e De Ascentiis di Teramo, sarà trasmetto in
Diretta Facebook sulla pagina ufficiale della società ospitante, e poco
prima dalle ore 18:00 verrà condiviso anche sulla Pagina Facebook dei
New Flying Balls.

Ufficio Stampa Sinermatic Ozzano
Marco Rivola



S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Intervista a Francesco Ciarpella

Di Diego Pierluigi 20/02/2020


S.S.Sutor Premiata Montegranaro - Intervista a Francesco Ciarpella

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

FRANCESCO CIARPELLA: “ VOGLIAMO VINCERE CONTRO OZZANO PER SMUOVERE LA CLASSIFICA E FAR GIOIRE I NOSTRI TIFOSI”

Montegranaro,20 febbraio –Manca sempre meno partite alla fine del campionato e i punti in palio in ogni singolo match si fanno sempre più pesanti e decisivi. La Premiata, archiviata la sconfitta di Chieti, è chiamata subito a riscattarsi davanti al pubblico della Bombonera, domenica contro l’ostica New Flying Balls Ozzano. All’andata il successo fu dei gialloblù ma ora è tutta un'altra storia e lo sanno bene i giocatori sutorino che dovranno dare il massimo per uscire dal campo di casa con una vittoria che varrebbe oro in ottica salvezza. Proprio di questo e di altro ce ne ha parlato il veregrense doc Francesco Ciarpella.

Francesco, siete tornati da Chieti con una sconfitta dopo aver sofferto nel primo quarto ma poi negli altri periodi avete dimostrato di sapervela giocare alla pari contro un avversario molto forte. Che analisi puoi fare della vostra prestazione?

“Quella dell’ultimo turno è stata una partita difficile dove abbiamo affrontato un avversario molto forte e l’abbiamo visto subito nel primo quarto in cui abbiamo concesso tanto a giocatori che sapevamo che potevano farci male. Loro ne hanno approfittato sin dal principio e sono riusciti a prendere un buon vantaggio con la complicità della nostra difesa che non è stata all’altezza. Successivamente ci siamo riorganizzati iniziando ad essere più aggressivi, da lì siamo riusciti a vincere i restanti quarti e questo ci lascia un po' di amaro in bocca ma ci dà anche la consapevolezza che se giochiamo in quella maniera possiamo veramente dar filo da torcere a chiunque”

Riuscite a sfoderare delle prove convincenti contro le big di questo girone, raccogliendo talvolta meno di quanto seminato, ma poi con le cosiddette abbordabili incontrate spesso qualche difficoltà di troppo. Come spieghi questa mancanza di costanza?

“Quando ci trova ad affrontare delle squadre composte da grandi giocatori è normale ad avere più stimoli quindi credo che questa situazione sia figlia di un fattore mentale. È una cosa che comunque dobbiamo assolutamente migliorare perché nella nostra situazione abbiamo l’obbligo di dare il massimo contro chiunque e in più dobbiamo prendere coscienza che anche le cosiddette abbordabili possono creare problemi perché come abbiamo visto contro Porto Sant’Elpidio bisogna restare svegli fino all’ultimo minuto. La volontà che abbiamo contro le grandi squadre dobbiamo metterla in campo contro tutti gli avversari che affronteremo da qui in avanti”

Mancano sempre meno partite al termine del campionato e molti scontri diretti per la salvezza saranno alla Bombonera. Come vi state preparando per affrontare quello che sarà probabilmente il periodo più decisivo dell’intera stagione?

“Il fatto di avere tanti scontri diretti in casa è sicuramente un vantaggio per noi perché possiamo contare sul supporto del nostro pubblico ma questo fattore non deve farci sentire come se avessimo la vittoria già in tasca. Abbiamo dimostrato cali di tensione anche in casa contro squadre alla nostra portata quindi dobbiamo ovviamente migliorare questo aspetto perché ora ci attendono tutte finali che non ammettono distrazioni perché altrimenti la strada verso il nostro obiettivo si fa in salita”

Nel prossimo turno ve la vedrete con Ozzano, una compagine sicuramente in forma e lanciato verso la zona play off. Che gara e che avversario ti aspetti?

“Ozzano è sicuramente una squadra ostica e composta da interpreti che giocano molto bene insieme. All’andata li abbiamo incrociati in un momento di difficoltà e siamo riusciti a conquistare due punti d’oro frutto di una gara condotta da parte nostra ai limiti della perfezione. Domenica ci attende una vera e propria battaglia, quindi ci dovremo far trovare pronti soprattutto sotto l’aspetto mentale per giocarci tutte le nostre carte sfruttando al massimo il fattore campo perché tra le mura della Bombonera abbiamo già dimostrato di poter fare delle imprese apparentemente impossibili”
Quale messaggio vuoi mandare ai tifosi sutorini che cos’ come voi sono chiamati ad affrontare quest’ultima intesa fase di campionato?

“La cosa più bella per un veregrense come me è stato l’abbraccio dei tifosi al termine della partita contro Senigallia dove sicuramente potevamo fare qualcosa di più per conquistare la vittoria e regalar loro una gioia. In quel momento loro ci hanno fatto sentire in maniera forte il loro supporto facendoci venire a tutti noi giocatori la pelle d’oca quindi dico a loro di continuare così perché stanno facendo qualcosa di fantastico. Vogliamo raggiungere il traguardo della salvezza e sono sicuro che con la loro spinta ci riusciremo a farlo tutti insieme”


Ufficio Stampa Sutor Premiata Montegranaro
Diego Pierluigi



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'