• Romagna Sport
  • Emilia Romagna Sport

Basket | Dilettanti | DNB

Virtus Civitanova Marche - Sutor Montegranaro 67-52

Di Marco Pagliariccio 10/10/2021

Virtus Civitanova Marche  -  Sutor Montegranaro 67-52

Seguici su Facebook :  MARCHE SPORT

 

Cuore, organizzazione e un Riccio in più nei momenti topici del match. La Virtus Civitanova, priva di capitan Felicioni, trova la combinazione giusta e piega la Sutor Montegranaro facendo suo l’importante scontro salvezza del PalaRisorgimento. La squadra di coach Schiavi controlla praticamente dall’inizio alla fine, ma solo nei minuti finali i colpi del numero 20 biancoblu mandano al tappeto la resistenza sutorina.

Pressing, continui cambi di difesa, intensità a mille: le ricette messe in campo dai due coach si somigliano molto in avvio di gara e anche i risultati non differiscono molto. L’equilibrio resta sostanziale fino ai minuti finali del primo quarto, quando i guizzi di Guerra e Musci scavano il primo solco del match: il 21-14 del 9’ viene tamponato solo da una schiacciatona di Masciarelli che chiude il primo quarto sul 21-16. La Virtus tiene le redini dell’incontro anche nel secondo periodo, ma la Sutor, pur vedendo i suoi lunghi Botteghi (esordio senza infamia e senza lode il suo) e Crespi caricarsi di falli (tre a testa a metà gara), resta in scia almeno fino ai minuti precedenti l’intervallo, quando i canestri di Musci e Cognigni producono il massimo vantaggio virtussino proprio sulla sirena di metà gara (40-30).

Al ritorno in campo l’intensità aumenta ancora, ma a risentirne sono percentuali ed errori da ambo le parti. A soffrire di più è Civitanova, che segna appena 2 punti nei primi 6’ e vede Montegranaro riaffacciarsi fino al -4 (42-38 al 24’ con tripla di Murabito). Gli ospiti, però, falliscono più di una occasione per azzannare davvero la partita e la Virtus trova energia inattesa uscendo dalla panchina da parte di Pedicone, che con un paio di canestri rimette in carreggiata i suoi, prima che Galipò, sulla sirena di fine periodo, trovi la bomba di tabella che riporta sotto i gialloblu (48-44). Sembra una partita destinata a un finale al cardiopalmo e invece coach Schiavi ritrova sul più bello il protagonista più atteso: Riccio, dopo una partita silenziosa per 30’, prima la spacca in due con un paio di triple, poi mette l’ultimo chiodo sulla bara veregrense con il jumper del 60-47 a 3’ dalla fine. Gli ospiti vanno in tilt, ma riescono quantomeno a non sprofondare: anche la differenza canestri può contare, ma intanto i 2 punti più preziosi di questo primo scorcio di stagione sono della Virtus.

Queste le parole di coach Schiavi a fine gara: «Siamo partiti molto bene ma la Sutor non ci ha mai mollato, ogni volta che facevamo qualche parziale loro rispondevano tenendoci sempre a breve distanza. Però siamo stati sempre avanti e quei 10 punti che abbiamo accumulato nel secondo quarto alla fine si sono rivelati determinanti in una partita a così basso punteggio. Nel terzo quarto facevamo molta fatica a fare canestro, ci sono tornati sotto minacciosamente ma proprio grazie a quel cuscinetto di punti siamo riusciti a tenere botta. Ho mescolato molto le carte perché siamo coscienti dei nostri limiti, qualcosa dobbiamo inventarci a livello tattico per sopperire alle carenze tecniche e fisiche. A maggior ragione stasera senza Felicioni. Questi cambi di difesa continui ci hanno pagato, aiutandoci a tenere botta nei momenti di difficoltà. Riccio decisivo? Sappiamo che per le sue qualità tecniche è imprescindibile per noi, lo sanno in primis i suoi compagni di squadra. Ma anche lui deve migliorare molto, è a corto di condizione dato che si allena da solo due settimane col gruppo però può crescere nelle esecuzioni e nell’intensità. Sta giocando in maniera troppo compassata secondo me, può fare molto di più. Domenica andiamo a Rieti con il cuore più leggero, sapendo che il nostro campionato passa da altre partite e parlo ad un plurale che in realtà è molto risicato. Andremo da loro a mente sgombra, sapendo di affrontare una delle big del campionato, magari questo potrà aiutarci a giocare un po’ meglio rispetto a stasera».

VIRTUS CIVITANOVA-SUTOR MONTEGRANARO 67-52

CIVITANOVA: Montanari, Rosettani, Seri ne, Cognigni 5, Guerra 18, Pedicone 5, Felicioni ne, Vallasciani 8, Dessì 4, Riccio 18, Musci 9. All.: Schiavi.

MONTEGRANARO: Galipò 7, Masciarelli 10, Angellotti, Torrigiani ne, Korsunov 10, Alberti 8, Ambrogi ne, Barbante, Mariani ne, Botteghi 5, Murabito 5, Crespi 7. All.: Baldiraghi.

ARBITRI: Fiore, Roberti.

PARZIALI: 21-16, 19-14, 8-14, 19-8.

 

Ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche

Marco Pagliariccio

Dopo la sconfitta di Civitanova Marche. Le considerazioni di coach Massimiliano Baldiraghi.

Di Roberto Cicchinè 11/10/2021

Dopo la sconfitta di Civitanova Marche. Le considerazioni di coach Massimiliano Baldiraghi.

Seguici su Facebook :  MARCHE SPORT

MONTEGRANARO – Seconda battuta d’arresto consecutiva per la Sutor Basket Montegranaro sconfitta a Civitanova dalla Virtus per 67-52. I gialloblù hanno opposto una buona resistenza per 30’ poi, nell’ultimo periodo, non sono stati più in grado di restare attaccati alla partita. Stavolta non si può parlare di approccio sbagliato come era accaduto con Jesi, la partita di Civitanova è stata differente però, alla fine il risultato non ha premiato i gialloblù che nell’ultimo quarto hanno subito un parziale di 19-8 che in pratica ha chiuso la contesa. Certo, se andiamo a vedere la cifra dei tiri liberi, balza subito all’occhio il fatto che la Virtus ha tirato 29 volte dalla lunetta contro le 12 della Sutor, una differenza di 17 liberi in più che alla fine si sono fatti sentire. Infatti, dal campo le cifre sono state più o meno simili così come il duello a rimbalzo, però nei tiri liberi, i 17 tiri in più scoccati dalla compagine di Schiavi hanno scavato una bella differenza. 

Coach Massimiliano Baldiraghi, che gara è stata quella contro Civitanova? 

“In questa partita ci è mancata la conoscenza di questo campionato da parte di alcuni giocatori. Alla fine ha vinto la squadra che si è dimostrata più pronta e che ha capito prima in che modo bisogna affrontare questo campionato, essendo duri, intensi, cattivi e guadagnandosi la stima degli arbitri. Noi non abbiamo fatto niente di tutto ciò, non siamo stati abbastanza duri e la sfortuna è stata quella che quando stavamo per riagganciarli nel punteggio, Masciarelli è dovuto uscire per circa 3’ nei quali Civitanova con un break, ha rimesso la partita nei binari giusti. Da meno quattro, siamo tornati a meno 11. Civitanova ha meritato perché ha giocato con lo spirito giusto dimostrando in questo momento di essere più pronta di noi. Cercheremo anche noi di essere pronti il prima possibile”. 

Siete rimasti aggrappati alla partita in avvio, poi è arrivato il meno 10 all’intervallo e questo piccolo vantaggio la Virtus lo ha difeso fino alla fine. E’ d’accordo su questa disamina? 

“Sono stati bravi loro nei momenti importanti quando noi abbiamo provato ad agganciarli. Hanno fatto le cose giuste e alla fine anche il talento dei loro giocatori si è fatto sentire quando Riccio ha realizzato due canestri con l’uomo addosso e noi invece non siamo riusciti a convertire due tiri aperti. Finchè non avremo la freddezza e la durezza mentale per realizzare certi canestri, almeno tirando da liberi, allora ce la potremo giocare con tutti. Domani analizzeremo l’incontro per capire gli eventuali errori commessi, la squadra ha difeso con attenzione e intensità proponendo anche l’adeguamento a zona, però il problema e che in attacco ci manca ancora il piglio di realizzare un canestro quando conta”. 

Seconda sconfitta in campionato, la Sutor Basket Montegranaro esce battuta da Civitanova per 67-52

Di Roberto Cicchinè 10/10/2021

Seconda sconfitta in campionato, la Sutor Basket Montegranaro esce battuta da Civitanova per 67-52

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

 

Virtus Civitanova – Sutor Montegranaro 67-52

Virtus Civitanova: Montanari, Rosettani, Seri ne, Cognigni 5, Guerra 18, Pedicone 5, Felicioni ne, Vallasciani 8, Dessì 4, Riccio 18, Musci 9. All: Schiavi. 

Sutor Montegranaro: Galipò 7 Masciarelli 10, Angellotti, Torrigiani ne, Korsunov 10, Alberti 8, Ambrogi ne, Barbante, Mariani ne,  Botteghi 5, Murabito 5, Crespi 7. All: Baldiraghi. 

Arbitri: Fiore di Casal Velino (Salerno) e Roberti di Napoli. 

Note. Parziali:21-16, 40-30, 48-44. Tl: Virtus 20/29, Sutor 5/12 Tiri da 3 punti: Vitus 3/16, Sutor 7/27. Rimbalzi: Virtus 39, Sutor 31. 

Presentazione Virtus Civitanova Marche -Sutor Montegranaro

Di Marco Pagliariccio 09/10/2021

Presentazione Virtus Civitanova  Marche  -Sutor Montegranaro

Seguici su Facebook :  MARCHE SPORT

 

 

Non è solo un derby. Non è solo la prima casalinga della stagione. La sfida di domani (ore 18, PalaRisorgimento) con la Sutor Montegranaro ha tutto il sapore dello scontro diretto per la Virtus Civitanova. Non è un mistero che entrambe le squadre siano costruite con l’obiettivo di centrare la salvezza ed entrambe hanno iniziato il loro cammino, domenica scorsa, con una sconfitta. Per cui è chiaro che per entrambe la voglia di rivalsa sia particolarmente forte.

Sarà una gara particolare soprattutto per Emanuele Mazzalupi: civitanovese doc, cresciuto tra Picchio e Virtus prima come giocatore e poi come allenatore, dopo l’amara conclusione della sua avventura da capo allenatore con l’esonero della scorsa primavera, “Mazza” torna sui legni del PalaRisorgimento nelle vesti di vice di coach Massimiliano “Pat” Baldiraghi, veterano della Serie B chiamato a pilotare la giovane Sutor verso l’impresa salvezza. Ai suoi servigi c’è anche un altro ex virtussino: Dario Masciarelli, ala che ha atletismo e qualità tecniche da categoria superiore, ma cui è sempre mancata la continuità giusta. Il giocatore abruzzese è il faro del team insieme a Marco Murabito, guardia dal grilletto facile già avversaria della Virtus lo scorso anno in maglia Monfalcone. Completano il quintetto il play ex Torrenova Giorgio Galipò, l’ala estone Kirill Korsunov e il solido pivottone Riccardo Crespi, mentre la panchina è all’insegna della gioventù. La guardia imolese Alessandro Alberti, il pivot da Bassano Lorenzo Torrigiani e il play sangiorgese Giuseppe Angellotti (unico confermato dalla scorsa stagione) sono le “certezze”, mentre meno spazio dovrebbero trovare i prodotti del vivaio Matteo Barbante e Alessio Mariani. Nelle ultime ore, poi, la società gialloblu ha annunciato l’ingaggio del lungo ex Monopoli Matteo Botteghi: se sarà della partita lo scopriremo solo a ridosso della stessa.

Da parte sua, coach Schiavi non avrà a disposizione un tassello molto importante del suo scacchiere: capitan Felicioni, infatti, è alle prese con un problema muscolare che lo terrà ai box per un paio di settimane. Di sicuro, però, dovrebbero vedersi in condizioni fisiche migliori Riccio e Vallasciani, in campo già domenica scorsa a Giulianova ma alla ricerca del top della forma dopo i problemi che ne hanno frenato la preseason.

Biglietto di ingresso unico a 10 euro, green pass obbligatorio. Sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento per la prossima stagione direttamente al botteghino prima della partita. La partita sarà trasmessa in diretta streaming per abbonati su LNP Pass (https://lnppass.legapallacanestro.com/), aggiornamenti live sui nostri canali social: Facebook (https://www.facebook.com/virtuscivitanova), Twitter (https://twitter.com/VirtusCVT) e Instagram (https://www.instagram.com/virtusbasketcivitanova/).

 

Ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche

Marco Pagliariccio

L’ala/pivot Matteo Federico Botteghi è un nuovo giocatore della Sutor Montegranaro.

Di Roberto Cicchinè 09/10/2021

L’ala/pivot Matteo Federico Botteghi è un nuovo giocatore della Sutor Montegranaro.

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

 

MONTEGRANARO – Matteo Federico Botteghi è un nuovo giocatore della Sutor Montegranaro e domani esordirà con la canotta gialloblù nel derby contro la Virtus Civitanova. Nato nel 1995 è un Ala/Pivot di 203 cm per 106 kg e ha disputato l’ultima stagione con la maglia di Monopoli contribuendo alla salvezza di questa formazione nel playout giocato contro Pozzuoli. 

Carriera – Dal 2010 al 2013 ha vestito la maglia del Basket Santarcangelo poi quella del Titano San Marino in serie C. Nella stagione 2014/15 ha iniziato ha calcare i parquet di serie B prima con Monsumano e poi di ritorno a Santarcangelo. Nella stagione 2016/17 è stato alla Benedetto Cento e successivamente a Catanzaro e due anni ad Empoli. Nel 2019/20 ha giocato a Formia e nella passata stagione dopo un inizio a Fiorenzuola il suo cammino lo ha fatto a Monopoli dove ha realizzato 193 punti con una media di 7.1 in 27 gare. Il suo hight è stato di 17 punti contro la Pallacanestro Viola Reggio Calabria. In carriera ha realizzato 1812 punti giocando 258 gare con un hight di 28 punti. 

Stiamo parlando di un giocatore che seppur giovane, vanta una bella esperienza in cadetteria pronto a dare una mano ai calzaturieri con il quale si è allenato in settimana. Indosserà la maglia numero 25. 

“Sono contento che la società mi abbia dato questa possibilità - queste le prime parole di Botteghi in gialloblù – purtroppo non ho potuto iniziare fin da subito il campionato per un problema fisico che ormai è stato sistemato. Con i ragazzi della Sutor mi sono trovato subito molto bene, il coach lo conoscevo già e mi ha fortemente voluto”. 

Botteghi ha poi voluto parlare di quello che sarà questo campionato di serie B. 

“Dovremo lottare con tutte le nostre forze per raggiungere l’obiettivo – ha continuato Botteghi – perché nel girone C ci sono squadre molto forti che vogliono puntare alla promozione. Non è quello il nostro obiettivo e cercheremo in tutti i modi di raggiungere prima possibile la salvezza”. 

Il nuovo centro della Sutor ha poi voluto soffermarsi su quello che sarà il suo esordio domani a Civitanova. 

“Ogni derby è sempre una partita speciale – ha puntualizzato Botteghi – una sfida dove bisogna sempre dare quel qualcosa in più. Poi, per il discorso Covid non avremo palazzetti pieni e questo mi dispiace perché giocare davanti a tanti spettatori è sempre un motivo di gioia. Noi scenderemo in campo per portarla a casa”. 

Infine Botteghi ha voluto salutare i tifosi della Sutor. 

“Un saluto e un abbraccio a tutti loro – ha concluso Botteghi – e speriamo di poterli rivedere al più presto in tanti, alla Bombonera per sostenervi nel miglior modo possibile”. 

Il coach Massimiliano Baldiraghi ha presentato così il nuovo arrivato. 

“Abbiamo preso un giocatore – ha detto Baldiraghi – che sicuramente ci darà una grossa mano. Un ragazzo esperto di questa categoria perché ha giocato da titolare per parecchie stagioni ed è venuto a Montegranaro con lo spirito giusto e tanta voglia di fare bene. Ha esperienza, buon tiro da tre punti e può giocare sia da ala forte che da pivot puro. Si è perfettamente integrato nel gruppo e speriamo che fin da domani ci possa dare una mano”.

 

Ufficio Stampa 

Sutor Basket Montegranaro 

Roberto Cicchinè

Sutor Basket Montegranaro - Verso la sfida con la Virtus Civitanova.

La presentazione affidata all’ex Dario Masciarelli.

Di Roberto Cicchinè 08/10/2021

Sutor Basket Montegranaro  - Verso la sfida con la Virtus Civitanova.

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

 

MONTEGRANARO – Metabolizzata ormai la sconfitta nella prima di campionato contro la The Supporters Aurora Jesi, la Sutor in questi giorni di lavoro si è concentrata verso il secondo derby stagionale che giocherà domenica 10 ottobre, alle ore 18.00 a Civitanova contro la Virtus. La squadra di coach Massimiliano Baldiraghi sta lavorando sodo in vista di questo appuntamento che già alla seconda giornata di andata rappresenta tanto per entrambi le formazioni. 

Con l’ex Dario Masciarelli abbiamo provato a fare il punto della situazione. 

Quella con Jesi è stata una brutta sconfitta, come avete preparato in questa settimana il match contro Civitanova? 

“Quella con l’Aurora è stata una sconfitta molto pesante da digerire, l’abbiamo però messa subito da parte e al ritorno in palestra per il lavoro quotidiano, ci siamo concentrati per la sfida con Civitanova. Quella contro la compagine di Schiavi sarà una partita fondamentale per noi, uno scontro che vale doppio senza dimenticarci che si tratta di un derby e che noi vogliamo portare a casa i due punti. Stiamo preparandoci molto bene, gli allenamenti sono molto intensi e sono sicuro che arriveremo pronti al match di domenica”. 

Che partita potrà essere senza dimenticare che in precampionato avete affrontato Civitanova due settimane fa? 

“Sarà una partita molto dura. Giocare al PalaRisorgimento non è mai facile, figuriamoci in un derby che non è mai una partita banale e scontata. I punti in palio pesano parecchio, anche loro giocheranno con il coltello tra i denti e noi dovremo essere bravi a farci trovare pronti”. 

Cosa dovrete fare in campo che non siete riusciti a proporre contro Jesi?

“Alzare le percentuali al tiro perché nella prima di campionato sotto questo aspetto siamo andati un po' maluccio. La cosa fondamentale sarà quella di alzare il livello dell’aggressività che contro Jesi si è vista solo a sprazzi. Dobbiamo provarlo a fare per tutti i 40’ della gara”. 

Due anni fa hai vestito la maglia della Virtus Civitanova e sarai l’unico ex in campo. Che esperienza è stata? 

“Molto positiva, mi sono trovato bene con il gruppo che si era venuto a creare. Purtroppo quella stagione fu interrotta dal Covid-19 e se saremo arrivati fino in fondo, avremo potuto fare molto bene”. 

Vuole dire qualcosa ai tifosi della Sutor? 

“Tranquilli che stiamo arrivando. Purtroppo a volte si cade anche in malo modo però, serve tutto per migliorare anche la nostra esperienza. Domenica saremo pronti con il coltello tra i denti”. 

Arbitri – Questa la coppia designata per domenica: Adriano Fiore di Casal Velino (Salerno) ed Eugenio Roberti di Napoli. 

Precedenti – Lo scorso anno nella prima fase, l’allora Virtus Civitanova guidata in panchina da Emanuele Mazzalupi (attuale vice allenatore della Sutor) vinse entrambi i match con la Sutor Montegranaro. Sul campo veregrense, in volata per 60-58 e in casa per 67-60. 

TV – L’incontro Virtus Civitanova – Sutor Basket Montegranaro sarà trasmesso in diretta sulla piattaforma streaming di LNP Pass in abbonamento. Il collegamento inizierà alle ore 17.45. 

 

Ufficio Stampa 

Sutor Basket Montegranaro 

Roberto Cicchinè

 

 

 

 

 

 

Commenti

PUBBLICITA'